Come conservare i cuscini in lattice

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se abbiamo allestito una camera da letto con cuscini e materassi in lattice invece di altre tipologie, e decidiamo di riporli provvisoriamente in un armadio, oppure tenerli conservati a lungo in una casa di villeggiatura, ci sono delle regole specifiche da seguire, soprattutto per quanto riguarda i primi. A tale proposito ecco una guida su come conservare correttamente i cuscini in lattice.

26

Occorrente

  • Talco mentolato
  • Sacchetti per il sottovuoto
  • Tela cerata
36

Ci sono diversi modi per ottenere il migliore risultato dal punto di vista della conservazione dei cuscini in lattice, ed ognuno con delle specifiche caratteristiche. Un primo esempio è di cucire delle apposite custodie di tela cerata, in modo da evitare che possano traspirare ed assorbire l'umidità presente nell'ambiente, specie se si trovano in una stanza chiusa per lungo tempo, proprio come quella di una casa di villeggiatura.

46

Se invece abbiamo un utensile per creare il sottovuoto, possiamo sfruttare anche in questo caso gli appositi sacchetti in cellophane con la valvolina richiudibile. L'operazione nello specifico, prevede l'inserimento del cuscino in lattice all'interno del sacchetto, e poi con l'aspiratore d'aria creiamo il sottovuoto, e quindi possiamo preservarlo a lungo, senza il rischio che le fibre possano essere intaccate da agenti ambientali e insetti. Un altro metodo molto efficace peraltro da sempre utilizzato, è di inserire all'interno di qualsiasi custodia di un cuscino tradizionale e quindi anche per quello in lattice, qualche sostanza profumata in grado di prevenire la formazione degli acari. Nel caso specifico l'uso di talco mentolato si rivela ideale per sanificarlo, ma soprattutto serve per un'altra importantissima funzione che nel passo successivo descriviamo nei dettagli.

Continua la lettura
56

Tutto ciò che è gommoso, quindi anche nel caso del lattice di cui i cuscini si compongono, va tenuto costantemente ammorbidito, poiché il calore tende ad irrigidire questo materiale, con il rischio concreto che nel momento dell'uso, le fibre possano aprirsi fino a staccarsi del tutto. Il talco mentolato in questo caso, funge da lubrificante ed ammorbidente, ed elimina definitivamente l'inconveniente. Per preservare al meglio il cuscino in lattice usando questo prodotto in polvere, è importante tuttavia sigillarlo, utilizzando una scatola di cartone, non prima di averlo protetto esternamente con della cellophane e con all'interno proprio il talco. Lo scopo è infatti quello di evitare che il cartone possa assorbire umidità e soprattutto generare acari, che potrebbero poi entrare a contatto con il cuscino e rovinarlo irrimediabilmente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come mantenere al meglio un materasso in schiuma di lattice

Ognuno di noi sa bene quanto il riposo sia fondamentale per il nostro benessere. Dormire il giusto numero di ore permette a mente e corpo di ricaricarsi. Ciò consente di affrontare ogni giornata al massimo delle proprie forze. Per poterci riposare al...
Economia Domestica

Come sbiancare i cuscini

Quando vengono cambiate le lenzuola del proprio letto, è possibile che accada qualcosa di veramente scioccante. Infatti, al momento di rimuovere le federe ci si può accorgere che i propri cuscini si siano ingialliti. È abbastanza normale che i cuscini...
Economia Domestica

5 modi per conservare i cibi

Ci sono diversi metodi di conservazione dei principali prodotti alimentari che è possibile attuare a casa e che aiutano a conservare in modo più efficace il cibo a lungo termine. Questi includono l'inscatolamento, il congelamento, l'essiccazione, il...
Economia Domestica

Come conservare i cosmetici in estate

Nonostante possa sembrare banale, conservare i trucchi in estate nel modo giusto è fondamentale, soprattutto se si desidera mantenere nel tempo l'efficacia e la capacità coprente di determinati prodotti cosmetici (ad esempio di fondotinta, rossetti...
Economia Domestica

Come conservare e riutilizzare gli avanzi di cibo

Può capitare di preparare un pasto abbondante o di avere meno fame del previsto. Ci ritroviamo così con degli avanzi di cibo che non sappiamo come conservare e riutilizzare. È necessario pensare a cosa farne. Ma è importante anche sapere come conservarli....
Economia Domestica

Come conservare i semi di lino macinati

I semi di lino sono ideali per curare alcune patologie; infatti, producono un olio che si rivela particolarmente adatto per preparare delle tisane. Per ottimizzare il risultato, è però necessario prima essiccarli e poi macinarli in modo che si possano...
Economia Domestica

Come conservare il pesce

In Italia, una delle attività più praticate è sicuramente la pesca. Essendo un paese, al centro del Mediterraneo, le specie di pesce che vengono pescate sono davvero molteplici, quindi è molto facile avere sempre del pesce fresco a tavola. C'è...
Economia Domestica

Come conservare il basilico appena raccolto

In questa guida ti spiegherò in tre semplici passi come conservare il basilico appena raccolto. Infatti, spesso si hanno problemi con la conservazione del basilico, proprio per i seguenti motivi. Il basilico è una pianta dalle foglioline piccole e delicate....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.