Come conservare i capperi sotto aceto

Tramite: O2O 25/08/2017
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Se vuoi cimentarti nella conservazione dei capperi in modo tale da poterli gustare tutto l'anno prosegui con la lettura poiché questa guida potrebbe fare al caso tuo. I capperi vengono raccolti durante il periodo estivo e possono essere utilizzati in moltissime ricette che spaziano dagli antipasti fino ai secondi piatti passando anche per i primi piatti.

27

Occorrente

  • 1 kg di capperi, 1 lt di aceto bianco, sale qb, qualche foglia di alloro, 3 chiodi di garofano
37

Preparazione dei capperi

Prima di cominciare, prepara dinnanzi a te tutto ciò di cui necessiti per  i tuoi capperi. Lava accuratamente sotto il getto dell'acqua corrente i capperi dopodiché ponili su della carta da cucina al fine di assorbire l'acqua in eccesso. Quando i capperi sono asciutti mettili all' interno di uno scolapasta e versaci sopra il sale. Lasciali macerare per 48 ore.

47

Preparazione del liquido di conservazione

Trascorsi 2 giorni metti all'interno di un pentolino di medie dimensioni l'aceto a cui dovrai aggiungere i chiodi di garofano e le foglie di alloro dopodiché mettilo a bollire. Dopo 3 o 4 minuti togli il pentolino e lascia intiepidire l'aceto aromatizzato. Rispetta i tempi altrimenti rischi di compromettere il risultato finale.

Continua la lettura
57

Preparazione dei vasetti

Metti i capperi in un vasetto di vetro pulito e sterilizzato dopodiché versa sopra di essi l'aceto aromatizzato con alloro e chiodi di garofano. Copri l'apertura del vasetto con un foglio di carta assorbente al fine di evitare che qualche piccolo insetto vi scivoli all'interno dopodiché lascia raffreddare completamente. A raffreddamento ultimato chiudi il vasetto con il suo coperchio facendo attenzione a stringerlo in maniera energica.

67

Conservazione dei vasetti

I vasetti di capperi sotto aceto vanno tenuti in un luogo asciutto e fresco possibilmente lontano da fonti di calore. Una volta aperto il vasetto va conservato in frigorifero per non alterarne il contenuto. Per togliere i capperi sotto aceto è necessario usare posate pulite onde evitare che residui di cibo o salse possano farli ammuffire. Se seguirai queste piccole accortezze riuscirai a gustare queste piccole bontà anche durante i mesi invernali e potrai adoperarli per dare più gusto ai tuoi piatti.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizza vasetti puliti e sterilizzati
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come raccogliere e conservare i capperi

La pianta del cappero è un arbusto che vive sui muri e sulle rupi, nelle regioni meridionali dell'Europa, attorno al Mediterraneo, presso il mare (specialmente nell'isola di Pantelleria, in Sicilia e in Provenza). Ha fusti esili, penduli, un po' spinosi,...
Economia Domestica

Come conservare i carciofi sott'aceto

I carciofi sono uno dei tipici prodotti della primavera e in questa stagione è possibile trovarli molto facilmente nei banchi del mercato. Non dobbiamo pensare però di dovercene privare durante gli altri periodi dell'anno: con una conserva preparata...
Economia Domestica

Come conservare le cipolle sott'olio

Se nel periodo primaverile acquistiamo un buon quantitativo di cipolle, ed in particolare quelle più piccole comunemente conosciute con l'appellativo di "cipolline novelle", possiamo approfittarne per conservarle a lungo per i mesi invernali. Il tipo...
Economia Domestica

5 modi per conservare le verdure per l'inverno

Le verdure vengono classificate come dei nutrienti essenziali dell'alimentazione. Esse sono una fonte di vitamine, minerali e sono ricche di antiossidanti. Queste non devono mai mancare a tavola per tante motivazione positive. Il vantaggio maggiore viene...
Economia Domestica

Come conservare i carciofi

Il carciofo è un alimento molto utilizzato in in cucina perché, oltre ad essere molto gustoso e ricco di proprietà benefiche per il nostro organismo, può essere impiegato per la preparazione di moltissime ricette diverse tra loro, dando così un sapore...
Economia Domestica

Come conservare le erbe aromatiche sotto sale

Come vedremo nel corso di questo tutorial dedicato alla cucina e al fai da te, le erbe aromatiche possono essere conservate in una moltitudine di modi, utilizzando come base l'aceto, l'olio e persino il sale. Si tratta di modi diversi ma tutti efficaci...
Economia Domestica

Come conservare le posate di ottone

Le posate in ottone rappresentano senza dubbio un utensile di grande pregio, che dona bellezza ed eleganza a tutta la tavola. Ma l'ottone, lega di materiali assai resistenti e lucenti, ha bisogno di un'adeguata manutenzione per essere mantenuta sempre...
Economia Domestica

Come conservare le olive

Le olive sono delle bacche tipicamente mediterranee, e vengono coltivate nella maggior parte delle regioni italiane ma anche in Grecia e Spagna per produrre dell'ottimo olio apprezzato in tutto il mondo. La loro maturazione avviene in tardo autunno o...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.