Come conservare i biscotti fatti in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Gli amanti della cucina, che adorano preparare ricette sempre nuove e fantasiose dal salato al dolce, sono soliti dedicarsi anche alla preparazione di dolci fatti in casa, molto più buoni e genuini di quelli acquistati. Tra le ricette di dolci più semplice da fare a casa, c'è sicuramente quella dei biscotti, in tutte le loro varianti. L'unico inconveniente di questi dolciumi, è che se se ne preparano dosi abbondanti, il giorno dopo rischiano di perdere il sapore che hanno appena sfornati, ed anzi possono diventare secchi se non li si sa conservare nel modo giusto. Ecco perché questo articolo su come conservare i biscotti fatti in casa, può essere utile a tutti coloro che hanno deciso di preparare questi dolci semplici e gustosi.

24

Dopo aver cucinato i biscotti e una volta che si saranno raffreddati completamente, si deve cercare un luogo adatto dove riporli per conservarli. Uno dei modi per tenerli ben conservati, è quello di chiuderli in barattoli di vetro ermetici, in modo che non vengano a contatto con l'aria che li seccherebbe presto e li renderebbe molli e insapore. Si possono mettere anche in barattoli di latta dove si possono aggiungere un paio di zollette di zucchero, che serviranno per assorbire l'umidità e mantenerli sempre freschi e fragranti. In alternativa, anche una normale biscottiera o barattoli in ceramica andranno bene.

34

Se non si vuole comprare un portadolci, oppure se non si ha in casa un barattolo adatto, si possono sempre sigillare bene ed evitare il contatto con l'aria, per cui anche delle buste di plastica che si utilizzano di solito per congelare andranno bene. I biscotti possono essere conservati a temperatura ambiente, se fa fresco e si è all'asciutto, oppure in frigo a seconda degli ingredienti utilizzati, ad esempio se contengono della crema pasticcera. Se si utilizzano dei barattoli di metallo, si possono foderare con della carta forno prima di utilizzarli.

Continua la lettura
44

I biscotti più difficili da conservare sono quelli con il burro e la margarina, poiché sono ingredienti che si deteriorano velocemente; al contrario i biscotti al miele, essendo privi di burro, possono conservarsi per più tempo. Se si preparano dei biscotti all'anice o al cardamomo, per conservarli meglio, si può aggiungere alla scatola in cui riporli un quarto di mela, un pezzo di carota oppure della scorza di arancia, avvolti in un pezzetto di alluminio. Questo trucco consente di far seccare i biscotti meno velocemente, mantenendo la giusta umidità anche se il contenuto nell'alluminio va cambiato regolarmente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare i biscotti

I biscotti sono degli alimenti preparati in una vasta gamma di sapori e di stili, con l'impiego di vari ingredienti tra cui zucchero, spezie, cioccolato, noci o frutta secca. La morbidezza del biscotto dipende soprattutto dal grado di cottura. La prima...
Economia Domestica

Idee per regali di Natale fatti a mano

Con l'avvicinarsi del Natale, nasce la preoccupazione di cosa regalare ai propri amici e familiari. La tecnica del fai da te va molto di moda ultimamente! Con essa è possibile realizzare vere e proprie opere d'arte con le proprie mani. Conserve, biscotti,...
Economia Domestica

Come confezionare dei biscotti in barattolo

Un'idea simpatica e molto utile per fare un presente ad un'amica o ad un parente è quella di confezionare dei biscotti all'interno di un barattolo. Questa idea nasce in America dove si preparavano i biscotti fatti in casa e poi si chiudevano dentro un...
Economia Domestica

Come conservare i semi di lino macinati

I semi di lino sono ideali per curare alcune patologie; infatti, producono un olio che si rivela particolarmente adatto per preparare delle tisane. Per ottimizzare il risultato, è però necessario prima essiccarli e poi macinarli in modo che si possano...
Economia Domestica

5 modi per conservare i cibi

Ci sono diversi metodi di conservazione dei principali prodotti alimentari che è possibile attuare a casa e che aiutano a conservare in modo più efficace il cibo a lungo termine. Questi includono l'inscatolamento, il congelamento, l'essiccazione, il...
Economia Domestica

Come conservare i cosmetici in estate

Nonostante possa sembrare banale, conservare i trucchi in estate nel modo giusto è fondamentale, soprattutto se si desidera mantenere nel tempo l'efficacia e la capacità coprente di determinati prodotti cosmetici (ad esempio di fondotinta, rossetti...
Economia Domestica

Come conservare le nocciole nel miele

Hai fatto una scorta incredibile di nocciole e ora non sai come conservare quelle che ti avanzano. Ma il mondo della cucina è vasto e ricco di segreti per ogni evenienza. Se non vuoi perdere le tue nocciole o lasciarle nel cesto in vimini sino a quando...
Economia Domestica

Come conservare e riutilizzare gli avanzi di cibo

Può capitare di preparare un pasto abbondante o di avere meno fame del previsto. Ci ritroviamo così con degli avanzi di cibo che non sappiamo come conservare e riutilizzare. È necessario pensare a cosa farne. Ma è importante anche sapere come conservarli....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.