Come conservare gli gnocchi di patate per il giorno dopo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli gnocchi di patate sono un delizioso primo piatto che, in molte regioni italiane, è riservato ad allietare i giorni di festa. Da piatto povero e "di recupero", nel tempo è diventato un best seller della gastronomia e risulta una meravigliosa alternativa alla pasta. Molto apprezzati dai più piccoli, con un condimento semplice, questi bocconcini di patate riescono a gratificare anche gli adulti, soprattutto con sughi sofisticati. Gli gnocchi di patate sono talmente buoni e semplici da fare (con le dovute accortezze) che vale davvero la pena di prepararne in abbondanza, riservandone qualche porzione al giorno successivo. Bisogna, però, osservare qualche regola, in quanto si tratta di un alimento che facilmente si deteriora. Vediamo dunque come conservare gli gnocchi di patate per il giorno dopo senza rischiare incidenti di percorso.

26

Occorrente

  • Gnocchi di patate - vassoi di plastica - olio di oliva - canovacci puliti
36

Conservazione degli gnocchi crudi

Se avete preparato degli gnocchi di patate in più e desiderate servirli anche il giorno successivo, ricordate che, se crudi, non vanno conservati nel frigorifero: assorbirebbero troppa umidità e diventerebbero mollicci. Una volta cotti, poi, risulterebbero gommosi. Potete conservarli in un vassoio, leggermente infarinati e coperti con un canovaccio pulito, in luogo fresco e asciutto. Tenete presente, però, che questo non è il metodo di conservazione migliore ed è opportuno utilizzarlo solo per poche ore. Inoltre è adatto alla stagione invernale e non a quella estiva.

46

Conservazione degli gnocchi cotti

Per conservare gli gnocchi di patate per il giorno dopo è molto più indicato procedere prima con la cottura. Sono due le alternative che potete scegliere: lessarli solamente o conservarli già conditi con il sugo preferito. Nel caso optiate per la sola bollitura, procedete immergendo gli gnocchi in acqua bollente salata e scolateli non appena vengono a galla. Successivamente eliminate l'acqua in eccesso, conditeli con un filo d'olio, in modo che non aderiscano l'uno all'altro, e fateli raffreddare. Nel caso preferiate conservarli già conditi, procedete con la stessa cottura e, una volta scolati, versatevi il sugo che preferite, senza aggiungere il formaggio grattugiato, e mescolate bene facendo attenzione a non romperli. Quale che sia la scelta che avete fatto, una volta raffreddati potete conservare gli gnocchi in frigorifero, in una ciotola coperta con della pellicola. Il giorno successivo, nel caso degli gnocchi lessati potete tuffarli in acqua bollente per pochi secondi, scolarli e condirli a piacere, nel caso degli gnocchi conservati con il sugo potete riscaldarli nel forno a microonde o passarli a gratinare nel forno, aggiungendo dell'altro condimento e il parmigiano grattugiato.

Continua la lettura
56

Conservazione degli gnocchi nel freezer

Il modo migliore per conservare gli gnocchi di patate per il giorno dopo rimane il congelamento nel freezer. Con questo procedimento gli gnocchi risulteranno come appena preparati. In questo caso sarà necessario porre gli gnocchi in un vassoio infarinato, ben distanziati l'uno dall'altro, e passarli nel congelatore coperti con un telo finché si saranno solidificati. In questo modo eviterete che si incollino tra loro. Una volta che si saranno induriti, potete toglierli dal vassoio e porzionarli nei sacchetti o nei contenitori da freezer per poi collocarli nuovamente nel congelatore fino al momento di prepararli. Potete congelare anche gli gnocchi già lessati, conditi con il solito filo d'olio e fatti raffreddare. In questo caso potete saltare il pre congelamento nel vassoio. Tenete presente che in questo modo la procedura è semplificata ma il risultato è un po' meno soddisfacente. Al momento di cuocerli non scongelate gli gnocchi, ma tuffateli direttamente nell'acqua bollente salata, aspettate che riprenda il bollore e che gli gnocchi vengano a galla, scolate e condite a piacere.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se avete avanzato degli gnocchi già conditi con il parmigiano, potete conservarli nel frigorifero e riscaldarli a bagnomaria con una noce di burro

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare patate e cipolle durante l'inverno

Se avete un grande quantitativo di patate e cipolle, per conservarle tutto l'inverno, bisogna rispettare alcune regole basilari. Ed adottare dei semplici ma importanti accorgimenti. In questa guida, vi illustreremo in modo dettagliato, come conservare...
Economia Domestica

Come conservare le patate tagliate

Le patate sono un vero jolly della cucina, possono essere fritte, arrostite, bollite, fatte al forno, in padella, al cartoccio e al microonde. Sono la base di purè, crocchette, gnocchi, gateau. A volte però, non abbiamo molto tempo per realizzare le...
Economia Domestica

Come conservare le patate

La patata è un tubero originario dell'America, molto comune e utilizzatissimo all'interno delle nostre case. Esistono una marea di ricette che comprendono questo alimento, dalle classiche patatine fritte ai più elaborati e complicati piatti. La patata...
Economia Domestica

Come conservare 10 tipologie di frutta e verdura

La frutta e la verdura rappresentano i generi alimentari più sani ed utili ad un'alimentazione quotidiana equilibrata, all'insegna del benessere. Ma la frutta e la verdura hanno bisogno di essere conservate nel modo più corretto, allo scopo di conservarne...
Economia Domestica

Come conservare aglio e cipolla

Avere in casa una buona scorta di aglio e cipolla è fondamentale per evitare di trovarsi sprovvisti di due degli ingredienti fondamentali proprio nel momento in cui ci si accinge a mettersi ai fornelli. L'aglio e la cipolla sono note piante bulbose che...
Economia Domestica

Come conservare le castagne arrostite

La castagna è il prodotto del castagno ed è un frutto autunnale. Fin dall'antichità le castagne venivano utilizzare per produrre la farina di castagne. In tempi più recenti le castagne non vengono usate frequentemente in cucina, anche se abbiamo ricette,...
Economia Domestica

Come conservare l'erba cipollina fresca

L'erba cipollina è una spezia gustosa e facile da abbinare. Si coltiva con grande semplicità in vasetti o nell'orto. Cresce senza grandi problemi e senza bisogno di particolari cure. L'erba cipollina inoltre si abbina facilmente a molte pietanze. Il...
Economia Domestica

10 cibi da non conservare in frigo

Quante volte capita di storcere il naso prendendo qualcosa dal frigo, perché è andato a male? La conservazione dei cibi in frigo deve essere un'abitudine consapevole, e non spropositata. Svariati alimenti non necessitano di essere riposti proprio lì,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.