Come conservare gli alimenti in salamoia

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Molti hanno la passione di preservare gli alimenti in salamoia, che possono essere olive, oppure peperoni, o ancora dei buonissimi funghi e così via dicendo. Ma prima di tutto, bisogna sapere cos'è la salamoia e sopratutto come la si può creare. La salamoia è un composto liquido, costituito principalmente da acqua e sale da cucina, facilmente realizzabile. Questa si utilizza per il principale scopo, di evitare la decomposizione del cibo che è materiale organico. Questo avviene grazie ai batteri che vivono dentro la salamoia, che sono dei batteri non dannosi all'uomo, e sono chiamati "alofiti". Nella seguente guida, passo dopo passo, vi spiegheremo proprio come conservare gli alimenti in salamoia.

26

Pulire il cibo

Questo tipo di conserva prevede che si disponga di alimenti genuini privi di sostanze chimiche. È consigliata per verdure ed ortaggi consistenti come zucchine, carciofi, cetrioli, mais e così via... Bisogna pulire accuratamente il cibo e se necessario mondarlo: in questa fase si deve prestare attenzione all'ossidazione (lo scurire delle verdure), pertanto è meglio utilizzare un coltello in ceramica.

36

Preparare il sale

La soluzione, per essere efficace, deve essere molto concentrata, quindi si parla di 80-100 grammi di sale ogni litro d'acqua. Una bassa concentrazione è detta "al naturale" ma è più indicata per il mantenimento di pochi giorni, dopo i quali, inizierebbero fenomeni putrefattivi. Quindi, il sale da cucina, o anche per chi conoscesse la chimica, il cloruro di sodio, è più adatto dato che è pieno di molti elementi chimici, che fanno bene all'organismo dell'uomo.

Continua la lettura
46

Bollire gli alimenti

Preparare un contenitore capiente, ben pulito e asciutto. In una pentola, portare ad ebollizione i due componenti della soluzione e lasciar raffreddare. Nel frattempo, a parte, mettere indicativamente 1 kg di un tipo di ortaggio a bollire in 1 lt di acqua, un po' di sale e degli aromi che possono essere scelti secondo il proprio gusto oppure in base al sodalizio più appropriato con il gusto della verdura.

56

Scolare gli alimenti e porli in un barattolo

Il passaggio successivo prevede di scolare le verdure e porle in un barattolo di vetro pulito, chiuso ermeticamente e messo a sterilizzare per circa un'ora. Le verdure saranno pronte dopo circa una settimana. Nel frattempo, è opportuno riporre i barattoli in un ambiente attorno ai 15°, inoltre bisogna assicurarsi che gli alimenti siano immersi nella soluzione, se occorre basta utilizzare delle apposite retine di plastica che impediscono al cibo di salire in superficie.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare gli alimenti sottovuoto

Quando si sceglie di conservare gli alimenti sottovuoto, si decide di voler adottare una tecnica molto facile e davvero utilissima: essa consente al cibo di mantenere inalterate le sue caratteristiche organolettiche e nutrizionali, ma anche il suo sapore....
Economia Domestica

10 consigli per conservare gli alimenti nel frigorifero

Una volta acquistato un prodotto, è fondamentale il modo in cui esso va conservato. Regole precise e buone norme igieniche rivestono davvero un'importanza notevole. In questa guida vogliamo illustrarvi 10 consigli per conservare gli alimenti nel frigorifero....
Economia Domestica

Come conservare gli alimenti nei giorni di caldo

Con l'avvento della stagione estiva le temperature tendono a salire, mettendo a rischio alcuni alimenti, se non conservati in maniera idonea. La prima cosa da considerare, è il non dover interrompere la catena del freddo, una fase critica questa, che...
Economia Domestica

Come congelare, scongelare e consumare gli alimenti

La conservazione dei cibi è fondamentale per garantirne la durata. Esistono moltissime tecniche che permettono agli alimenti di conservarsi nel tempo. Una delle più moderne, oramai irrinunciabile, è quella della congelazione. Surgelare i cibi permette...
Economia Domestica

Come conservare le olive

Le olive sono un frutto tipicamente mediterraneo e vengono coltivate nella maggior parte delle regioni italiane per produrre dell'ottimo olio, apprezzato notevolmente in tutto il mondo. La loro maturazione avviene in tardo autunno o inizio inverno, ma...
Economia Domestica

Come conservare i cibi in frigorifero con i contenitori

Siete stanchi di gettare alimenti andati a male in frigorifero? Sapevate che le modalità di conservazione nei moderni frigoriferi influenzano (e di molto) i tempi di mantenimento?I refrigeratori no-frost (come la quasi totalità dei dispositivi moderni)...
Economia Domestica

Come conservare frutta e verdura fresca in frigo

Se diamo una rapida occhiata ai tempi trascorsi, considerando quanto fosse complicato conservare gli alimenti in mancanza della moderna tecnologia, ci rendiamo conto di vivere attualmente in un periodo sicuramente vantaggioso per l'uomo, scevro da molte...
Economia Domestica

Come acquistare alimenti alla spina

Acquistare alimenti alla spina produce numerosi vantaggi, sia a livello economico che ambientale. Un prodotto sfuso, infatti, ha un costo inferiore rispetto a quello industriale. Il motivo è da ricercarsi nel prezzo di produzione più basso. L’azienda...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.