Come conservare fili e cavi in una scatola

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

In casa, certamente, possederete tantissime tipologie di fili, da quelli della TV a quelli del computer. Conservarli è sempre un gran problema, specie se non avete molto spazio a disposizione. Inoltre, è sempre bene riporli in modo da non risultare intrecciati, proprio perché potrebbero disfarsi. A tale riguardo, nella seguente guida, vi illustrerò alcuni semplici metodi da adottare su come conservare fili e cavi in una scatola, perché risultino sempre ordinati e pronti per essere utilizzati velocemente. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • rotoli di carta igienica
  • pennarello indelebile
  • mollette
  • gommapiuma
  • sacchetto di cellophane trasparente
  • pinze per capelli a molla
37

Innanzitutto, un metodo semplice e pratico per riporre ordinatamente i cavi è quello di sfruttare i rotoli di carta igienica, precisamente la parte interna in cartone. Cercate di reperirli ben rigidi e non rovinati, quindi srotolate i cavi per sbrogliare eventuali nodi, arrotolateli su se stessi e inseriteli nel rotolo. Per un lavoro ben fatto, scrivete sopra essi con un pennarello indelebile il nome del cavo e il suo utilizzo specifico. Riponete i nuovi contenitori verticalmente nella scatola, così da risparmiare anche spazio. Sistematela in un luogo sicuro, lontano dai bambini e dagli animali domestici, preferibilmente in un armadietto.

47

Successivamente, un'altra soluzione potrebbe essere quella di recuperare delle mollette per rilegare i documenti, che solitamente si usano per la scuola o l'ufficio. Ripiegate i cavi su se stessi e pinzateli con questi accessori, posandoli poi nella vostra scatola. Queste mollette sono comode anche per fissare le prolunghe direttamente al tavolo, perché non si aggroviglino. Per non rovinare la plastica di rivestimento, frapponete tra la molletta e il cavo un pezzetto di gommapiuma. Riponete ogni matassa in un sacchetto di cellophane trasparente, dotato di chiusura ermetica e riempite la scatola.

Continua la lettura
57

I fili più sottili, come ad esempio quelli dei caricabatteria dei telefonini e per le connessioni USB, possono essere arrotolati su se stessi e tenuti farmi dalle pinze per capelli a molla. Fate attenzione a sceglierle della dimensione giusta: i cavi devono poter avere un po' di spazio libero per non rovinarsi. Anche in questo caso, utilizzate i sacchettini di plastica e le apposite etichette. Anche con dei semplici elastici per capelli e delle spille da balia, riuscirete a raggruppare tra loro i cavetti, per non farli aggrovigliare. Non dimenticate la spilla, che impedirà all'elastico di scorrere verso il basso e li terrà ben saldi.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

10 trucchi per risparmiare tempo in casa

Il tempo sembra non bastare mai: il lavoro, la famiglia, i social, le incombenze domestiche, siete costantemente sotto pressione. Nemmeno quando finalmente tornate fra le agognate mura domestiche riuscite a tirare il fiato. Eppure basterebbe organizzarsi...
Pulizia della Casa

Come evitare di stirare

Stirare è un'incombenza casalinga pesante e noiosa che necessita molto tempo e che, nelle calde giornate estive, diventa spesso insopportabile. Questa guida nasce per chi ha poco tempo libero e non vuole impiegare quel poco che ha con un ferro da stiro...
Economia Domestica

Consigli per non stirare

Stirare è una delle attività domestiche non particolarmente apprezzata dalle donne, specie quando arriva la bella stagione e di conseguenza il caldo afoso dell'estate, il numero di chi ama stirare scende vertiginosamente. In questa breve guida illustrerò...
Pulizia della Casa

Come stendere la biancheria

Saper stendere correttamente la biancheria, rappresenta senza dubbio un enorme vantaggio. In primo luogo, perché consente una maggiore durata dei tessuti e degli indumenti in genere e anche perché facilita l'azione del ferro da stiro, consumando così...
Arredamento

5 idee creative per realizzare una cornice da foto

Se si desidera immortalare con una foto un momento particolarmente significativo della propria vita, occorre arricchire questa immagine nel modo più bello e raffinato possibile. Ecco perché una buona idea potrebbe essere quella di realizzare delle simpatiche...
Esterni

Come costruire una mini serra

Se avete un piccolo giardino ed intendete adibirlo ad orticello, allora potete anche costruire una mini serra, in modo da godere di verdure ed ortaggi tutto l'anno anche in presenza del gelo invernale. Per ottenere questa struttura funzionale occorre...
Pulizia della Casa

Lavaggio e asciugatura dei capi in ciniglia: gli errori più comuni

Grazie alla sua morbidezza e alla sua composizione speciale, la ciniglia rientra sicuramente tra i tipi di tessuti più caldi, morbidi e confortevoli che si possano mai indossare. Nonostante questo, però, non mancano i problemi quando si tratta di lavare...
Pulizia della Casa

Come lavare i capi in lana d’angora

I capi realizzati con la lana d'angora sono molto pregiati. Si tratta di una lana estremamente soffice e sottile che, per essere lavorata ha la necessità dell'aggiunta di filo di seta o di cotone. Proprio per questo motivo il capo sarà molto più costoso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.