Come comportarsi in caso di corto circuito

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il corto circuito è un particolare caso di conduzione elettrica nel quale la corrente assume il suo valore massimo. Generalmente il corto circuito più comune è quello che avviene in casa quando i fili neutro e di fase della corrente si toccano tra loro. Se una volta questo tipo di problema poteva dar luogo a pericoli elevati per la sicurezza degli occupanti dell'abitazione, oggi non è più così. Tutte le case sono infatti munite di speciali apparecchi che interrompono istantaneamente il flusso di corrente qualora si verifichi un corto circuito. Il corto circuito resta tuttavia un pericolo ed è sempre bene evitarlo. Ci sono allora delle precauzioni che si possono adottare e alcuni modi di comportarsi in caso di corto circuito. Vediamo quali sono e come fare.

27

Occorrente

  • Guanti isolanti
37

Eliminare i sovraccarichi

Può verificarsi che durante le solite attività quotidiane ci sia un'interruzione di corrente. Spesso viene causata dal sovraccarico dovuto all'impiego di più elettrodomestici. Essa avviene in maniera automatica. In quei casi basta spegnere gli elettrodomestici, colpevoli del sovraccarico. Quindi, sollevando la leva dell'interruttore principale, riprendere le attività che si stavano svolgendo. Nel caso si un cortocircuito è necessario però dover risalire alla parte di circuito che ha generato il guasto. Qualora una lampadina e/o il porta-lampadina si bruciano far tornare la luce sarà estremamente semplice. Basterà risollevare l'interruttore magnetotermico. In questo modo riprenderà a funzionare tutto, ad esclusione del punto in cui venne generato il guasto.

47

Staccare tutte le prese

In casi più complessi è necessario staccare tutte le prese della casa o dell'area in cui è andata via la corrente. Reinseriamo poi nuovamente le prese una alla volta, sino a quando non si verificherà nuovamente il cortocircuito facendo scattare di nuovo l'interruttore automatico. In questo modo, potrete riprendere l'utilizzo degli altri elettrodomestici sino all'intervento dell'elettricista che in pochi minuti riuscirà a riparare l'eventuale danno.

Continua la lettura
57

Riparare danni al circuito elettrico

In particolari casi, il corto circuito potrebbe essere causato non da un carico (lampade, elettrodomestici ecc), ma dall'impianto elettrico stesso. In questo caso, almeno che non siate ben consci di ciò che fate, è sempre bene far intervenire un elettricista. Con gli attrezzi a sua disposizione e le conoscenze opportune, sarà in grado in poche ore di scovare il problema e risolverlo. In ogni caso, è sempre bene rispettare le più basilari norme di sicurezza quando si parla di corrente elettrica, indossate quindi sempre dei guanti isolanti, rimuovete la corrente tramite l'apposito interruttore centrale ed evitate di toccare cavi scoperti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per la sicurezza, sarebbe necessario sottoporre a verifica periodica degli impianti elettrici e di messa a terra ogni due anni, in modo tale da preservarsi da avvenimenti di questo tipo che possono creare disagio
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Errori da evitare con l'asciugatrice

Se abbiamo un’asciugatrice e vogliamo che funzioni sempre correttamente, e non subentrino problemi vari tali da costringerci a chiamare un tecnico, è necessario evitare alcuni errori che potrebbero risultare fatali. In questa lista vediamo dunque...
Economia Domestica

Come riparare un'aspirapolvere

La guida che svilupperemo nei tre passi che andremo a stilare, si occuperà di riparazioni fai da te. Nello specifico, ci occuperemo di spiegare a voi lettori la procedura per riuscire a riparare un aspirapolvere. Cominciamo immediatamente a comprendere...
Economia Domestica

Come riciclare i vecchi bicchieri di vetro

Chissà perché se guardiamo nello scolapiatti e dentro gli stipetti della cucina ci ritroviamo quattro o cinque serie di bicchieri spaiati? Uno lungo, uno corto, uno bianco ed uno ancora verde. I bicchieri si rompono facilmente e i servizi da dodici...
Economia Domestica

Come eliminare l'aria in un impianto di riscaldamento

Per avere una maggiore efficienza energetica, le nostre abitazioni necessitano di costante manutenzione. L'impianto di riscaldamento viene utilizzato per lunghi periodi, ogni anno. L'utilizzo comporta l'accumulo di aria nelle condotte. Essa, espandendosi...
Economia Domestica

Come misurare una dispersione di corrente

Negli impianti elettrici domestici i conduttori di corrente che portano la rete-luce alle varie prese, interruttori e punti-luce della casa sono essenzialmente 2. Uno di questi è chiamato "fase" e l'altro "neutro". La tensione ai capi di questi 2 conduttori...
Economia Domestica

5 errori da evitare nello stirare le lenzuola

Tra i compiti più noiosi che spettano alla casalinga c'è lo stirare. Ancor di più se si tratta di camicie oppure di lenzuola. Una buona casalinga però sa che per ottenere un perfetto risultato ed essere così soddisfatta della stiratura occorre partire...
Economia Domestica

Uso del tostapane: 5 errori da evitare

Il tostapane è sicuramente un piccolo elettrodomestico di grande utilità; infatti, ci consente di preparare in modo veloce dei gustosi toast a qualsiasi ora del giorno, utilizzando sia il pane in cassetta o quello tradizionale. Tuttavia l'uso seppur...
Economia Domestica

I migliori condizionatori senza unità esterna

I condizionatori senza unità esterna rappresentano una soluzione pratica, quando si è impossibilitati ad installare quelli tradizionali, per non deturpare il contesto architettonico o l’edificio storico dell’abitazione. Essi si possono posizionare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.