Come compilare un bonifico parlante per le ristrutturazioni

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Oggi è possibile, il momento in cui si effettuano lavori di ristrutturazione poter scaricare le spese sostenute, se non interamente, almeno una buona parte. Tuttavia, chi ha effettuato e saldato correttamente le opere di recupero edilizio entro il 31 Dicembre 2014, potrà godere della detraibilità del 50% dei costi sostenuti per le ristrutturazioni, fino ad una quota massima di 96.000 €. Una delle condizioni fondamentali per accedere al diritto di detrazione, è il rispetto dei requisiti particolari che il pagamento deve avere. Può essere interessante, quindi, avere le idee più chiare su come compilare un bonifico parlante per le ristrutturazioni, al fine di renderlo adeguato alle indicazioni dell’Agenzia delle Entrate, lasciandoci guidare dagli utili suggerimenti della guida che segue.

25

Ripetere il pagamento se il bonifico non viene eseguito correttamente

Per godere del diritto alla detrazione, è indispensabile il pagamento a mezzo bonifico parlante. Nello specifico, si tratta di un bonifico da eseguirsi presso uno sportello bancario o postale, riportante alcuni dati specifici con un'apposita causale. Il più delle volte succede che i bonifici parlanti vengano eseguiti nel modo non corretto; in tal caso sarà necessario ripetere il pagamento, previo accordo con il beneficiario per la restituzione del primo versamento.

35

Chiarire chi sarà l'effettivo beneficiario della detrazione

L’ordinante del bonifico deve essere la stessa persona che ha richiesto la detrazione. Per prima cosa, occorre chiarire chi dichiarerà nei propri redditi la detrazione del 50% e chi sarà l'effettivo beneficiario della detrazione. Qualora la ristrutturazione riguardi gli immobili posseduti in comproprietà, il bonifico dovrà riportare entrambi i nomi e cognomi, nonché gli identificativi fiscali dei proprietari e, non solamente dell’unico soggetto che ne effettua il pagamento. Chi effettua il bonifico deve inserire sul pagamento anche il codice fiscale dell’ordinante. E’ molto importante al fine di non dover invalidare il trasferimento.

Continua la lettura
45

Riportare sul bonifico bancario i riferimenti normativi

Il bonifico parlante relativo a ristrutturazione edilizia o alla riqualificazione energetica deve avere inderogabilmente i riferimenti normativi. Ecco un esempio pratico: per la detrazione del 36% o 50%, indicare: “Bonifico di pagamento per lavori di ristrutturazione edilizia. Detrazione fiscale 50% ai sensi dell’Art. 16-bis DPR 22/12/1986 n. 917. Pagamento della fattura n. XXX del gg/mm/aa di (Ragione Sociale / Azienda) ”. Per la detrazione del 65%, indicare: “Bonifico di pagamento per lavori di riqualificazione energetica. Detrazione 65%, ai sensi dell’Art. 1, commi 344-347, legge 27/12/2006, n. 296. Acconto/Saldo della fattura n. XXX del gg/mm/aa di (Ragione Sociale / Azienda) ”.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Ristrutturare casa: come funzionano le detrazioni

La ristrutturazione della casa crea non pochi problemi ai cittadini; ma lo stato italiano per rilanciare il campo dell'edilizia prevede delle detrazioni IRPEF (imposta sul reddito delle persone fisiche). Dal 26 giugno del 2012 le detrazioni previste per...
Ristrutturazione

Come ristrutturare il camerino

Quando si compra una casa abbastanza vecchia, è necessario molto spesso procedere ad una ristrutturazione. Le ristrutturazioni vengono spesso effettuate dopo aver pianificato un progetto dell'intera a casa. Chi si ritrova all'interno della propria abitazione...
Ristrutturazione

Come ristrutturare la soffitta

La soffitta o un sottotetto possono rappresentare uno spazio in più da annettere al proprio appartamento: semplicemente mettendo in pratica delle ristrutturazioni adeguate, infatti, si potrà usufruire della soffitta adibendola a diversi usi, potendo...
Ristrutturazione

Come impermeabilizzare il tetto di una mansarda

Se la vostra abitazione dispone di un tetto spiovente tipo mansarda oppure soltanto di una stanza che coincide con questa tipologia di struttura e ci sono problemi di infiltrazioni d'acqua, potete impermeabilizzare la superficie utilizzando alcuni materiali...
Ristrutturazione

Come ristrutturare gli intonaci di un rustico

Un rustico è un tipo di casa molto particolare. Riprende i motivi rurali, con facciate in pietra e grosse travi visibili. Nel territorio italiano ci sono molte case di questo tipo, per lo più disperse nelle campagne e tutte molto antiche. Questo tipo...
Ristrutturazione

Ristrutturare la casa per un disabile

Indubbiamente la casa è l'ambiente più importante nella vita di una persona. Per le persone disabili, la casa può essere o può diventare un ambiente ostile che, nel corso del tempo, ne ostacola tutti i movimenti di vita quotidiana. L'abitazione necessariamente...
Ristrutturazione

Ristrutturare con il legno

Quando pensiamo ad una casa e alla sua ristrutturazione dobbiamo sempre tener conto dei materiali da utilizzare. Molti componenti sono inquinanti e perfino tossici per l'ambiente e quindi per noi stessi e la nostra famiglia. Lo stesso si può dire per...
Ristrutturazione

5 cose da considerare quando si ristruttura una casa

Quando si ha voglia di cambiamento all'interno del proprio appartamento, la prima cosa che viene in mente è quella di eseguire dei lavori di ristrutturazione. Se avete voglia, tempo e possibilità economiche per farlo, una ristrutturazione ben fatta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.