Come combattere i tarli con metodi naturali

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il legno, soprattutto se parliamo di mobili d'epoca pregiati, è da tenere costantemente sotto osservazione. Uno degli inconvenienti (forse il più grave) a cui può andare incontro questo materiale, è quello di essere attaccato dai tarli, che possono divorarne un enorme quantitativo in pochi anni consumandolo totalmente. Spesso, si cercano delle soluzioni per combattere i tarli, molte industrie chimiche hanno infatti introdotto sul mercato prodotti efficienti, ma talvolta ricchi di pesticidi e di sostanze tossiche che ne sconsigliano un uso continuato. C'è tuttavia la possibilità di eliminare i tarli con metodi naturali. Vediamo allora come fare per ottenere i migliori risultati.

26

Occorrente

  • scorza di limone, rosmarino, lavanda, caffè, foglie verdi, naftalina.
36

I rimedi naturali per combattere i tarli sono diversi e tutti molto efficaci. I tarli (se osservati con una lente di ingrandimento) sono simili a dei moscerini e quando iniziano a rosicchiare il legno, praticano in esso dei fori che all'apparenza sembrano perfettamente cilindrici. In realtà, in profondità i fori assumono una forma conica che dimostra l'effetto devastante che i tarli provocano agendo come una trivella meccanica consumando tutta la parte tenera del legno.

46

Sui piccoli oggetti (cornici, scatole ecc.), è piuttosto facile individuare i fori dei tarli e si sa che in ognuno di essi si annida un verme. Per poter intervenire in modo naturale, uno dei metodi più antichi, è quello di chiudere in dei piccoli sacchettini della lavanda appena raccolta. Quest'ultima, andrà posizionata all'interno degli armadi in legno, dei cassetti e di tutto ciò che può essere attaccato dai tarli. Anche l'aglio e l'eucalipto sembrano essere molto efficaci nella lotta contro questi animaletti. Anche se inizialmente vi darà fastidio l'odore, se strofinati sul legno, eliminano ogni traccia di tarlo nell'arco di pochissimo tempo.

Continua la lettura
56

L'uso della naftalina su grandi mobili in legno può essere un ulteriore rimedio naturale. Con dei teli in cellophane, bisognerà avvolgere i mobili dopo averli cosparsi di naftalina. Dopo aver sigillato il tutto con nastro adesivo ad alta tenuta, si dovrà lasciare imballato per almeno venti giorni. Trascorso tale tempo, all'apertura dei teloni, si noteranno centinaia di tarli e larve che saranno ormai morte per "asfissia". Questo è in assoluto il sistema migliore per combattere i tarli su oggetti di grosse dimensioni. Altri prodotti naturali che rimediano e prevengono questo problema sono: le foglie verdi (efficaci per diversi insetti che divorano piante e fiori e che danno buoni risultati anche contro i tarli), il rosmarino, i chicchi di caffè e la scorza di limone. È importante lavare i cassetti e gli armadi ogni cambio di stagione per una maggiore prevenzione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

10 consigli per eliminare i tarli

Chi ha una casa antica ricca di mobili d'epoca, molto spesso può avere la presenza di tarli all'interno dei mobili, che possono completamente mangiare tutta la parte sana del legno e sbriciolare i mobili, rovinandoli completamente. Combattere i tarli...
Pulizia della Casa

Come profumare casa con metodi naturali

Per sapere come profumare casa con metodi naturali basti sapere che ogni zona può essere valorizzata con una fragranza diversa. Dopotutto la casa rappresenta il regno in cui ogni persona vuole sentirsi al meglio e di conseguenza proporre il clima perfetto...
Pulizia della Casa

Come pulire il legno con metodi naturali

Le soluzioni naturali utilizzate per pulire il legno sono molto spesso di natura acida, con una di base di olio aggiunta per aiutare a proteggere il legno. Molti prodotti per la pulizia sono eccessivamente aggressivi sul legno, ma fortunatamente non è...
Pulizia della Casa

Come togliere le macchie dai vestiti con metodi naturali

Il lavaggio del bucato dovrebbe essere sempre preceduto da una fase di controllo dei singoli capi, al fine di ricercare eventuali macchie particolari. Ci sono, infatti, alcune macchie davvero tenaci, che ci sembrano impossibili da eliminare come, ad esempio,...
Pulizia della Casa

Come pulire un terrazzo con metodi naturali

Se avete un terrazzo ed intendete mantenerlo sempre pulito sia per organizzare cene in compagnia di amici che per far giocare i vostri bambini, potete usare dei prodotti naturali in modo che non arrechino danni alla salute. In sostanza si tratta di di...
Pulizia della Casa

Metodi naturali per togliere le macchie di olio dalle pareti

Le pareti di casa, specialmente quelle della cucina, possono spesso macchiarsi di olio e di sostanze che possono rovinarle completamente. Ridipingere tutta la superficie delle pareti, è sempre la soluzione più drastica, ma in realtà, esistono dei metodi...
Pulizia della Casa

5 metodi naturali per pulire l'avorio

L'avorio è uno dei materiali naturali più pregiati e ormai introvabile (fortunatamente), poiché da un po' di anni, si è deciso di combattere incisivamente i bracconieri che per recuperarlo dalle zanne di elefanti e rinoceronti, ne uccidevano tantissimi,...
Pulizia della Casa

Come pulire il pianoforte con metodi naturali

Il pianoforte è probabilmente lo strumento più suonato di tutti, un po' perché è uno strumento stupendo sia a livello di design che di suono prodotto, ma anche e soprattutto perché è uno di quegli strumenti che dà "senso di completezza" anche se...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.