Come coltivare l'agapanto sul balcone

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se amate i fiori ed in particolare quelli di rara bellezza e con colori vivaci, potete ad esempio coltivare l'agapanto sul balcone di casa. Si tratta di un lavoro di giardinaggio non difficile, e che richiede soltanto l'applicazione delle tecniche fondamentali per la coltivazione. In riferimento a ciò, ecco una guida su come ottimizzare il risultato.

26

Preparare il terriccio

L'agapanto è una pianta di tipo perenne ed erbacea appartenente alla famiglia delle Liliaceae, e presenta dei fiori di colore blu a forma di ombrello. Questa specie definita "dell'amore" la cui propagazione avviene per semina dei bulbi, si può riprodurre anche per divisione delle talee. Premesso ciò, per coltivarla sul balcone è fondamentale preparare adeguatamente il vaso con il terriccio, e nello specifico si tratta di usare quello da giardino quindi molto fertile, mescolandolo in parti uguali con terra d'erica ed aggiungendo poi un pugno di sabbia mista a torba sminuzzata.

36

Interrare i bulbi in profondità

L'agapanto è una pianta che riesce a svilupparsi fino ai 60 centimetri di altezza, e fondamentalmente si divide in due specie vale a dire quella a foglia decidua e sempreverde. La prima soffre molto di più il freddo, per cui quando decidete di coltivare questa specie su un balcone è importante creare una sorta di serra, assemblando tra loro dei listelli di legno ricoperti poi su tutti i lati con un telone di plastica trasparente. Una volta piantati i bulbi che vanno interrati ad una profondità di circa 10 centimetri, la parte superiore del vaso va cosparsa di torba sminuzzata o foglie secche in modo da garantire un efficace drenaggio, ideale per evitare che le radici possano marcire. Una volta che la pianta è stata posta nelle condizioni giuste per crescere, ai fini della manutenzione è importante aggiungere che le innaffiature devono essere regolari sia in estate che in inverno (almeno una volta al giorno), mentre in autunno è opportuno arricchire il terriccio con del fertilizzante liquido appositamente disciolto nella stessa acqua utilizzata per le suddette innaffiature.

Continua la lettura
46

Recidere le talee

In primavera quando i fiori raggiungono la loro caratteristica altezza e forma, si possono recidere e le talee riporle in un altro vaso con un terriccio trattato allo stesso modo. A margine di questa guida vale la pena sottolineare che se avete optato per la coltivazione di un agapanto di tipo sempreverde, allora l'uso del telone se vivete in un ambiente non troppo freddo può essere evitato, poiché questa tipologia di pianta patisce molto meno il freddo.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come riscaldare una serra da balcone

Una serra è un ambiente artificiale costruito appositamente per la coltivazione di piante, fiori, ortaggi, frutta e tutto ciò che si può coltivare (legalmente). Per garantire una buona coltivazione, è necessario che il clima all'interno della serra...
Esterni

Idee creative per decorare un balcone ampio

Siete stanchi del vostro balcone triste e vuoto? Cercate un modo per rivalutando? Siete nel posto giusto: ecco a voi cinque idee creative per decorare il vostro balcone ampio. Esistono infinite possibilità per arredare il vostro balcone, potrete variare...
Esterni

Come realizzare una serra da balcone

Se siamo appassionati di giardinaggio ma non abbiamo un giardino a disposizone, possiamo comunque dare sfogo alla nostra passione sfruttando il balcone di casa. Normalmente qui possono essere collocati dei piccoli vasi dove possiamo coltivare piante,...
Esterni

idee creative per decorare un balcone piccolo

Disporre di un ambiente esterno che conferisca maggiore apertura e luminosità alla propria abitazione è sempre stato il sogno logistico di molte persone. Ma cosa fare quando questo spazio è particolarmente piccolo o angusto? Occorre innanzitutto non...
Esterni

10 idee per arredare il balcone in autunno

Avere un bel balcone molto ampio in casa è davvero una fortuna per chi vive in città. Anche il balcone però ha bisogno di essere arredato e decorato nel modo giusto, per non essere tralasciato e per non apparire squallido o abbandonato. Eccovi quindi...
Esterni

Come sfruttare al meglio lo spazio ridotto di un balcone

Avete trovato la casa dei vostri sogni, ma ha un piccolissimo difetto, il balcone troppo piccolo? Nessun problema, non fate incidere la vostra scelta solo su questo, se la casa è come la desiderate e possiede tutto ciò che vi occorre, sarà un gioco...
Esterni

Idee originali per il balcone in autunno

L'autunno è un bel periodo dell'anno, una bella stagione: è una stagione in cui non fa né troppo freddo né troppo caldo, i colori sono miti e caldi, le foglie diventano secche, i fiori cambiano, ecc.Si inizia a sentire la necessità di cibi più caldi,...
Esterni

Come trasformare il balcone in veranda

Il balcone è un vero e proprio prolungamento della nostra casa. Per questo motivo, anch'esso merita un certo ordine. Per organizzare al meglio questo spazio, potremmo creare una pratica veranda. In questo modo potremmo ottenere un ambiente luminoso e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.