Come coltivare l'agapanto sul balcone

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se amate i fiori ed in particolare quelli di rara bellezza e con colori vivaci, potete ad esempio coltivare l'agapanto sul balcone di casa. Si tratta di un lavoro di giardinaggio non difficile, e che richiede soltanto l'applicazione delle tecniche fondamentali per la coltivazione. In riferimento a ciò, ecco una guida su come ottimizzare il risultato.

25

Preparare il terriccio

L'agapanto è una pianta di tipo perenne ed erbacea appartenente alla famiglia delle Liliaceae, e presenta dei fiori di colore blu a forma di ombrello. Questa specie definita "dell'amore" la cui propagazione avviene per semina dei bulbi, si può riprodurre anche per divisione delle talee. Premesso ciò, per coltivarla sul balcone è fondamentale preparare adeguatamente il vaso con il terriccio, e nello specifico si tratta di usare quello da giardino quindi molto fertile, mescolandolo in parti uguali con terra d'erica ed aggiungendo poi un pugno di sabbia mista a torba sminuzzata.

35

Interrare i bulbi in profondità

L'agapanto è una pianta che riesce a svilupparsi fino ai 60 centimetri di altezza, e fondamentalmente si divide in due specie vale a dire quella a foglia decidua e sempreverde. La prima soffre molto di più il freddo, per cui quando decidete di coltivare questa specie su un balcone è importante creare una sorta di serra, assemblando tra loro dei listelli di legno ricoperti poi su tutti i lati con un telone di plastica trasparente. Una volta piantati i bulbi che vanno interrati ad una profondità di circa 10 centimetri, la parte superiore del vaso va cosparsa di torba sminuzzata o foglie secche in modo da garantire un efficace drenaggio, ideale per evitare che le radici possano marcire. Una volta che la pianta è stata posta nelle condizioni giuste per crescere, ai fini della manutenzione è importante aggiungere che le innaffiature devono essere regolari sia in estate che in inverno (almeno una volta al giorno), mentre in autunno è opportuno arricchire il terriccio con del fertilizzante liquido appositamente disciolto nella stessa acqua utilizzata per le suddette innaffiature.

Continua la lettura
45

Recidere le talee

In primavera quando i fiori raggiungono la loro caratteristica altezza e forma, si possono recidere e le talee riporle in un altro vaso con un terriccio trattato allo stesso modo. A margine di questa guida vale la pena sottolineare che se avete optato per la coltivazione di un agapanto di tipo sempreverde, allora l'uso del telone se vivete in un ambiente non troppo freddo può essere evitato, poiché questa tipologia di pianta patisce molto meno il freddo.

55

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come realizzare una serra da balcone

Se siamo appassionati di giardinaggio ma non abbiamo un giardino a disposizone, possiamo comunque dare sfogo alla nostra passione sfruttando il balcone di casa. Normalmente qui possono essere collocati dei piccoli vasi dove possiamo coltivare piante,...
Esterni

Come mettere in sicurezza un balcone per i gatti

Se abbiamo dei gatti e la casa dispone di un balcone, bisogna evitare che saltino sulla ringhiera con il rischio che possano poi precipitare nel vuoto. Il problema principale sta proprio nella ringhiera stessa, che in genere si presenta con un corrimano...
Esterni

Come scegliere una copertura per auto

Quando si lascia la propria automobile all'aperto, in mancanza di un box o di un garage coperto, la si espone inevitabilmente alle intemperie e agli agenti atmosferici più disparati, a seconda della località in cui ci si trova. Spesso, perciò, capita...
Pulizia della Casa

Come pulire una piscina

Avere una piscina nel proprio giardino oltre ad essere comodo e divertente è senza dubbio un vero lusso. Infatti, questo tipo di attrezzatura ha elevatissimi costi di mantenimento e manutenzione. Periodicamente bisogna eseguire un'accurata pulizia per...
Esterni

Come piantare i bulbi nella maniera corretta

Come vedremo nel corso di questo tutorial, nonostante possa sembrare facile, effettuare lavori di giardinaggio in modo adeguato richiede una certa esperienza e dimestichezza nel settore, soprattutto se si desidera effettuare un lavoro corretto ed efficace...
Esterni

Come utilizzare in giardino una bottiglia di plastica

Nella stragrande maggioranza delle famiglie c'è l'abitudine di consumare acqua e bibite in bottiglie di plastica, le quali, una volta svuotate, finiscono inevitabilmente nella spazzatura. Ma pochi sanno che questi oggetti possono essere impiegati per...
Esterni

Come conservare nel tempo le piante natalizie

Quando si acquistano delle piante come ad esempio le famose stelle di Natale, dopo questo periodo specifico si buttano via perché è difficile conservarle per lungo tempo. Si tratta di una concezione sbagliata, poiché con dei piccoli accorgimenti queste...
Esterni

Come coltivare la cipolla rossa

La cipolla rossa è un ortaggio tipico del nostro paese, in cui cresce soprattutto nelle regioni meridionali, in particolar modo in Calabria (famosissima è infatti la cipolla rossa di Tropea). Per questo motivo, non è difficile trovarla nei supermercati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.