Come caricare la lavastoviglie

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Caricare le stoviglie da pulire in una lavastoviglie può sembrare semplice, quasi un gioco da ragazzi. La verità è che non è affatto così. Infatti un carico di stoviglie posizionato nella maniera più giusta non sarà solamente più brillante e pulito, ma correrà anche meno rischi di rovinarsi. Se volete ottenere maggiori informazioni in merito, non vi resta che leggere attentamente i vari passaggi della seguente guida per capire come fare.

26

Occorrente

  • lavastoviglie
  • stoviglie sporche
36

Alcune lavastoviglie possiedono tre piani, dove solitamente il primo è dedicato unicamente alle posate. Quelle più comuni possiedono due cestelli: quello inferiore e quello superiore. Bisogna porre attenzione a dove sistemare le varie stoviglie perché ogni "piano" richiede stoviglie differenti. Solitamente, la conformazione dei cestelli della maggior parte delle lavastoviglie ci induce a sistemare i bicchieri nella parte superiore ed è sicuramente giusto, ma non è l'unica accortezza che bisogna avere in merito. Innanzitutto ricordate che i bicchieri si lavano "a testa in giù". Inoltre, accanto ai bicchieri, nel piano superiore, vanno posizionate tutte le altre stoviglie di vetro e quelle di plastica.

46

Nel piano inferiore vanno invece posizionate tutte le pentole e in generale tutte le stoviglie composte da acciaio. Ci sono alcune cose, invece, che non vanno mai lavate nella lavastoviglie. Per esempio la ceramica, o tutte le terracotte in generale; quest'ultime, essendo più delicate e lavorate, tenderanno a rigarsi o addirittura sbeccarsi. Per cui se non volete vedere un bel servizio di piatti artigianali rovinato, evitate il lavaggio nella macchina. Altro materiale da non inserire i nessun modo nella lavastoviglie è l'alluminio, infatti è un metallo che tende a scurirsi. Per cui, mai lavare una macchina del caffè in questo modo per fare un esempio.

Continua la lettura
56

Ricapitolando e portando esempi di stoviglie più comuni, potete caricare il tutto così: nel reparto superiore inserite contenitori di plastica o vetro, zuppiere di plastica o vetro e bicchieri. I piatti, a seconda della vostra macchina, solitamente si possono posizionare sia sotto che sopra. Nel reparto inferiore invece inserite tegami, padelline, pentole, mestoli e posate, che comunque solitamente hanno un'apposita cassettina. In ogni caso tenete sempre a mente di sciacquare le stoviglie prima e di posizionarle con la parte più sporca verso il basso. Ultimo accorgimento: non caricatela troppo, altrimenti rischiereste di lavare male tutto il contenuto. Buon lavaggio!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per cui se non volete vedere un bel servizio di piatti artigianali rovinato, evitate il lavaggio nella macchina.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

5 metodi per tenere pulita la lavastoviglie

Molti pensano che tenere pulita la lavastoviglie sia un lavoro assolutamente superfluo in quanto essa provvede a lavare piatti, pentole e posate e dunque al suo interno agiscono sempre detergenti, motivo per il quale dovrebbe essere sempre pulitissima....
Pulizia della Casa

Come caricare la lavastoviglie in maniera corretta

La lavastoviglie rappresenta per molte famiglie un vero e proprio investimento, considerando il suo prezzo e la sua durata; mentre sul primo c'è poco da risparmiare, si può molto invece per allungare la sua longevità. A tal proposito, un corretto utilizzo...
Pulizia della Casa

Come eliminare i cattivi odori dalla lavastoviglie

Negli ultimi tempi, la lavastoviglie è un elettrodomestico che sta entrando prepotentemente nelle nostre abitazioni con molta frequenza. Essa serve a lavare (e può spesso anche asciugare) stoviglie, pentole e altri oggetti di piccole e grandi dimensioni...
Pulizia della Casa

Come lavare piatti e stoviglie senza detersivo

In una società che è sempre più attenta a salvaguardare gli ecosistemi e l'ecologia, anche una piccola azione quotidiana, come lavare piatti e stoviglie senza usare detersivo chimico, eseguita da una moltitudine di persone, apporta un notevole aiuto...
Economia Domestica

Come scegliere una lavastoviglie

La lavastoviglie è un elettrodomestico molto importante in casa, soprattutto se il nucleo familiare è composto da diverse persone o se ci sono degli eventuali ospiti. In commercio esistono svariati tipi di lavastoviglie, con caratteristiche e prestazioni...
Pulizia della Casa

Come usare in maniera ecologica la lavastoviglie

È abbastanza comodo lavare i piatti con la lavastoviglie in quanto mentre l'elettrodomestico "lavora" si possono svolgere altre attività. Però, la propria scelta potrebbe non essere ecologica per l'utilizzo di detersivi nocivi ed inquinanti. Se si...
Economia Domestica

Come tenere sempre nuova la tua lavastoviglie

La lavastoviglie è uno degli elettrodomestici indispensabili in cucina perché permette di evitarsi la fastidiosa incombenza di dover lavare le stoviglie a mano, aiutandoci a risparmiare tempo e fatica. Come tutti gli elettrodomestici, anche la lavastoviglie...
Economia Domestica

Come funziona la lavastoviglie

Fino a poco tempo fa, la lavastoviglie era un elettrodomestico acquistato dalle famiglie con un reddito medio-alto. Inoltre non era poi tanta apprezzata, poiché la casalinga disponendo di tempo a sufficienza era abituata a lavare piatti e quant'altro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.