Come cambiare la guarnizione della caffettiera

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando si utilizza la caffettiera, la buona riuscita del caffè dipende anche dallo stato dei suoi componenti: nello specifico, la guarnizione è uno dei fattori chiave e, quindi, la sua sostituzione è fondamentale. Infatti, se non viene cambiata per molto tempo, si indurisce facendo diminuire la pressione necessaria per fare un buon caffè. Il calo di pressione non è immediatamente evidente ma si manifesta tramite alcune avvisaglie come la perdita d'acqua intorno ai bordi del portafiltro. Se ciò si verifica sempre più spesso, allora è giunto il momento di cambiare la guarnizione. Vediamo come.

27

Occorrente

  • Nuova guarnizione
  • filtro
37

Acquistare la guarnizione completa di filtro

Per prima cosa, bisogna procurarsi una guarnizione completa di filtro e dell'adeguata misura che è possibile acquistare nei supermercati e nei negozi di elettrodomestici. È meglio optare per i pezzi in gomma piuttosto che quelli in plastica, i quali si spezzano molto più facilmente ed interferiscono negativamente con il buon sapore del caffè. Il filtro invece è generalmente in acciaio inox o combinazioni di metalli. Ogni tipologia di filtro è relativa alla grandezza della caffettiera: infatti, esistono quelli da una, due, tre tazze, fino ad arrivare a sei.

47

Rimuovere la vecchia guarnizione

A questo punto, smontare completamente la caffettiera, lavarla in tutte le sue parti ed asciugarla completamente. Rimuovere la vecchia guarnizione staccandola delicatamente dalla sede: se l'operazione risulta difficile, ci si può aiutare con una lama che fungerà da leva. Non strapparla tutta in una volta, altrimenti dei piccoli pezzettini potrebbero rimanere attaccati alla base, compromettendo la perfetta adesione del pezzo di ricambio. Fare bollire un pentolino d'acqua e immergere in esso la guarnizione nuova: in questo modo, questa si ammorbidirà e si adatterà più facilmente. Dopo 2-3 minuti, estrarla ed aspettare che si raffreddi, coprendola con uno strofinaccio umido.

Continua la lettura
57

Posizionare la nuova guarnizione e il filtro

Togliere il filtro e sostituirlo con quello appena acquistato, accertandosi che sia della misura esatta. Sopra esso, mettere la nuova guarnizione facendola aderire in tutta la sua circonferenza. Riempire la caffettiera e preparare un caffè in modo che i due elementi si impregnino dell'aroma e perdano l'odore dei materiali con cui sono realizzati. Più caffè vengono preparati, minore sarà il retrogusto che non è propriamente quello del buon caffè. Questa operazione va eseguita almeno una volta l'anno o quando ci si accorge che la caffettiera non si chiude bene o perde del liquido durante la preparazione del caffè.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Consigli per decalcificare la caffettiera

Il calcare è uno degli elementi naturali, che si forma su qualsiasi superficie a contatto con l'acqua. La sostanza appare ben visibile quando si asciuga, creando non pochi problemi soprattutto dal punto di vista estetico se si parla di pentole, posate...
Economia Domestica

Come pulire la moka

Avere una moka sempre pulita e perfetta è il desiderio di tutti gli amanti del caffè. Il caffè italiano, che si prepara con la classica moka, è famoso in tutto il mondo per il suo gusto inconfondibile. Freddo o caldo, con o senza crema, il caffè...
Economia Domestica

Condizionatore d'aria: come cambiare il filtro

Quando si possiede un condizionatore d'aria è fondamentale svolgere la regolare manutenzione. Una volta l'anno vanno smontati e puliti i filtri con acqua e prodotti antibatterici. Invece, dopo qualche anno se l'apparecchio è ancora in buono stato è...
Economia Domestica

Come realizzare un colino fai da te

Spesso in cucina si ha voglia di sperimentare delle nuove ricette e, soprattutto nelle giornate di pioggia, viene spontaneo desiderare una torta calda o un dolcetto da forno. Così si inizia a guardare la dispensa e a mettere insieme gli ingredienti disponibili,...
Economia Domestica

Come Utilizzare Il Latte In Casa In Diversi Modi

Il latte, oltre a essere un alimento prezioso, è anche un valido alleato per risolvere tante piccole necessità domestiche.Pertanto, si può utilizzare in casa in diversi modi, anche se scaduto. Combinato da solo o con altri prodotti a base acida, possiede...
Economia Domestica

Come conservare il guacamole in frigo

Il guacamole è una salsa di origine messicana a base di avocado e altri ingredienti come succo di limetta e sale, con aggiunta di peperoncino. Per chi vuole variare in base ai propri gusti ed esigenze, esistono anche delle varianti con l'uso di altri...
Economia Domestica

Come pulire la muffa in un frigorifero

Cibi e bevande lasciati troppo tempo in un frigorifero, possono provocare cattivi odori e fastidiose muffe, soprattutto all'interno dei cassetti o sugli scaffali. Quando la muffa comincerà a diffondersi all'interno del frigorifero, non potrete far altro...
Economia Domestica

10 cose indispensabili per vivere da soli

Andare a vivere da soli è il sogno di molti giovani italiani. Tuttavia non è certo facile, specialmente con i tempi che corrono. La crisi economica e la penuria di lavoro costringono molte persone a vivere con i propri genitori. Ma in diversi casi non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.