Come cambiare il suono del vecchio citofono

Tramite: O2O 30/03/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il citofono è un apparecchio elettronico che viene utilizzato da tantissimi anni nelle case di tutto il mondo e, proprio per questo motivo, negli edifici più datati sono presenti dei modelli piuttosto vecchi, ma che tuttavia funzionano ancora benissimo e che quindi non è necessario sostituire. Tuttavia, questi vecchi citofoni hanno dei suoni che differiscono parecchio da quelli dei modelli più moderni, per cui potrebbero risultare letteralmente stonati in una casa nuova. In tal caso, è possibile apportare delle modifiche all'apparecchio senza doverlo necessariamente sostituirlo. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come cambiare il suono del vecchio citofono.

25

Occorrente

  • Fili, cacciavite, trasformatore.
35

Individuare la scatolina elettrica

Innanzitutto, è necessario visualizzare la scatolina elettrica relativa al citofono. Si tratta di un marchingegno diverso rispetto al normale campanello e per questo, se possedete tutti e due, dovete fare attenzione a quale maneggiare. Se non avete idea di dove mettere le mani, l'individuazione del punto esatto è molto semplice, poiché vi basterà semplicemente suonare per riuscire a risalire alla zona di derivazione del suono. Una volta capito il punto, potrete subito cominciare a smontare l'apparecchio.

45

Individuare i fili della suoneria

Dopo aver smontato la scatoletta, dovrete individuare i fili predisposti per la suoneria. Solitamente ci sono solamente due fili, per cui è quasi impossibile sbagliare su quali siano quelli giusti. È fondamentale verificare il proprio modello di citofono per poter acquistare una valida suoneria che possa essere una sostituta perfetta per la precedente. Nei punti vendita predisposti potrete comprare tutto il necessario per l'installazione del nuovo suono per il vostro citofono. Solitamente i suoni sono legati all'energia elettrica, poiché a volte è importante procurarsi un trasformatore per il corretto funzionamento dei fili, mentre in altre occasioni esse funzionano direttamente a 220 V o a 12 V.

Continua la lettura
55

Testare il funzionamento

Se si tratta di un suono ad incasso, per la sua modifica si potranno collegare i fili che fuoriescono dal muro con una suoneria esterna da fissare nella zona specifica con dei piccoli stop. Dopo aver effettuato le modifiche oppure la completa sostituzione dei fili, si può verificare il suo funzionamento. Prima di provare se il tutto è stato montato correttamente, è consigliabile verificare i legami tra le singole componenti affinché siano regolarmente installate. Se il tutto funzionerà correttamente, significa che avete effettuato un ottimo lavoro e potrete rimontare tutto l'impianto in maniera corretta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Consigli per eliminare completamente l'intonaco vecchio

Nei palazzi molto antichi e nelle ville molto vecchie, molto spesso e presente uno strato di intonaco incrostato e vecchio, abbastanza difficoltoso da rimuovere. I vecchi tipi di intonaco sono solitamente attaccati attraverso uno strato di malta, ed è...
Ristrutturazione

Come dare nuova vita al vecchio parquet

Il parquet è un tipo di pavimentazione composto da listelli di legno, in genere di diverse lunghezze e larghezze, che vengono affiancati gli uni agli altri, per creare una composizione a mosaico. Spesso il parquet è anche di diversi colori, per un effetto...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un vecchio casale

Delle volte, passeggiando per graziose strade di campagna, capita di scorgere dei tipici casali e fantasticare su di essi, pensando di acquistarne uno per viverci in tranquillità con tutta la famiglia. Queste strutture spesso appartengono a contadini...
Ristrutturazione

Come posare un nuovo pavimento direttamente su uno vecchio

In ogni casa prima o poi giunge il momento di eseguire dei lavori di ristrutturazione che spesso sono necessari, sia per garantire la sicurezza dell'ambiente che per abbellirne gli interni e gli esterni. La maggior parte riguardano la pavimentazione e...
Ristrutturazione

Come asportare l'intonaco vecchio

L'intonaco dellla parete sta iniziando a screpolarsi, gonfiarsi oppure macchiarsi di muffa fino a distaccarsi dalla base e desiderate prendere alcuni provvedimenti? Qualora si tratti di una semplice muffa e l'intonaco sia ben saldo sul muro, sarà sufficiente...
Ristrutturazione

Come verniciare un vecchio vaso di terracotta

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial, con un minimo di fantasia e originalità, è possibile realizzare dei lavori fai da te eleganti e funzionali, semplicemente riciclando oggetti apparentemente banali e vecchi, come ad esempio un vecchio...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un vecchio tavolo con delle piastrelle

Se troviamo giù in cantina un vecchio tavolo dimenticato nel tempo, ma che verte ancora in buone condizioni, potremmo trovare una buona soluzione creando qualcosa di utile e allo stesso tempo creativo. Basta che si tratti di un tavolo semplice, senza...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un vecchio capannone

Con la chiusura di molti esercizi commerciali a causa della crisi che ha colpito diversi paesi europei, molti capannoni sono rimasti vuoti e inutilizzati. Solitamente, si tratta di capannoni di grandi dimensioni, alcuni anche in buone condizioni che,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.