Come cambiare il pavimento di casa

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Cambiare il pavimento di casa è uno dei lavori che richiedono una manutenzione continua. Tuttavia sono diversi i motivi che conducono a questa scelta. Il primo motivo, quello più banale, ed è di carattere estetico. Col passare degli anni cambiano le mode anche per quel che concerne le finiture di casa e un vecchio pavimento può far sembrare obsoleto e retrogrado un alloggio. Ma ci sono altri motivi più seri dovuti a problemi di tubature che passano sotto il pavimento come quelle dei riscaldamenti che col tempo necessitano di un'accurata manutenzione. Come cambiare il pavimento di casa ce lo spiegheranno i passi a seguire.

27

Occorrente

  • Martello pneumatico
  • Piede di porco
  • Collante
  • Detergente industriale
  • Sverniciatore
  • Spatola
  • Piastrelle
37

Per eseguire questo tipo di intervento sarà necessario innanzitutto sgomberare completamente l'appartamento, poi rimuovere il pavimento esistente, procedendo a demolizione con un martello pneumatico che provocherà fastidi, soprattutto in condominio, per i rumori che ne deriveranno. Bisognerà poi affrontare (anche economicamente) il problema del trasporto a rifiuto dei materiali di risulta. Infine sarà necessario realizzare un nuovo massetto, nel caso in cui il precedente sia inesistente e, provvedere al suo livellamento.

47

Talvolta, grazie alla scarsa grip del collante precedente, la rimozione delle mattonelle esistenti può essere facilmente effettuata anche con una semplice paletta da carpentiere. I tempi di cantiere per chi adotta questa soluzione sono in ogni caso piuttosto lunghi quindi, per ovviare a questo inconveniente, spesso si adotta la soluzione di pavimentare sopra il pavimento già esistente.

Continua la lettura
57

Naturalmente la sovrapposizione del pavimento deve essere eseguita a regola d’arte altrimenti sono frequenti i fastidi, quali l’amplificazione dei rumori da calpestio. Per prima cosa quindi è necessario effettuare un’ispezione della superficie calpestabile in modo da capire se è ben ancorata; in caso di piastrelle levate bisognerà fissarle con del collante. La pavimentazione va poi lavata con detergente industriale, sciacquata ed asciugata. Se il fondo fosse costituito da parquet, linoleum, moquette o altro dove siano rimaste tracce di colla, è necessario passare uno sverniciatore, spolverare e distribuire una pellicola livellante.

67

Si procede poi con l’applicazione del collante per mattonelle. A collante ancora morbido si applicano le piastrelle, lasciando una fessura di circa 5 mm lungo il perimetro della stanza. Con un martello di gomma si battono le piastrelle e si registra il posizionamento. Tra le piastrelle è opportuno inserire le apposite crocette, ossia distanziatori che determinano la fuga corretta e l’allineamento in squadra. Il pavimento viene lasciato asciugare per almeno 48 ore, dopodiché si proseguirà con la stuccatura delle fughe; al termine si passa uno straccio umido in modo da pulire gli eccessi e togliere quel sottile velo di stucco che pasticcia il pavimento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come ristrutturare un vecchio pavimento in legno

Il pavimento in legno è un materiale duraturo, di alta qualità, a basso costo e crea un ambiente caldo e accogliente nella vostra casa, poiché è un buon conduttore termico. Da un punto di vista sia estetico (data l'eleganza che dona alla vostra casa),...
Ristrutturazione

Come riparare un pavimento in laminato

Quando si desidera pavimentare un ambiente, le soluzioni che si hanno a disposizione e i materiali da scegliere possono essere davvero infiniti. Alcuni rivestimenti sono molto belli ma costosi; altri invece, pur avendo un aspetto gradevole, hanno un prezzo...
Ristrutturazione

Come dipingere un pavimento in calcestruzzo

Se avete bisogno di dare un tocco più personalizzato al pavimento di qualsiasi ambiente, come per esempio il garage, sappiate che è possibile scegliere tra differenti tipologie di lavorazioni da poter apportare. Tra queste c'è quella che comprende...
Ristrutturazione

Come installare il pavimento in laminato sulle piastrelle di marmo

Il pavimento laminato è ideale per qualsiasi tipo di ambiente: la casa, l'ufficio di lavoro, un'industria o una palestra. Insomma, può essere abbinato a ogni luogo. Questo tipo di pavimento, è prevalentemente composto da fibre di legno e resina, Per...
Ristrutturazione

Come verniciare un pavimento in cotto

Col passare del tempo un pavimento in cotto tende ad opacizzarsi e a mostrare i segni dell'età. Occorre quindi effettuare delle piccole opere di restauro. Un metodo per rinnovare un pavimento in cotto è la verniciatura. Verniciare un pavimento in cotto...
Ristrutturazione

Riscaldamento a pavimento, pro e contro

Ecco una bella ed anche interessante guida, mediante il cui aiuto poter essere in grado d'imparare qualcosa di più sul riscaldamento a pavimento, ed in particolar modo potremo capire in profondità quali possono essere i pro ed anche i contro dell'utilizzo...
Ristrutturazione

Come vetrificare il pavimento in ardesia

L'ardesia è un materiale naturale che ha origine dalla roccia metamorfica sedimentaria. I pavimenti realizzati in ardesia sono molto eleganti ma anche delicatissimi: si graffiano con molta facilità, rovinandosi irrimediabilmente. Se amate il pavimento...
Ristrutturazione

Come montare un pavimento sopraelevato

Il momento in cui si installa un pavimento sopraelevato, ci sono una serie di cose che si dovranno tenere in considerazione per evitare rischi e pericoli potenziali. Questo tipo di pavimento generalmente è molto comune quando i cavi o altri oggetti devono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.