Come cambiare il colore ai mobili in laminato

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Come vedremo insieme nel corso di questo interessante tutorial, nonostante possa sembrare difficile, cambiare il colore ai mobili in laminato è in realtà un lavoro semplice ed anche abbastanza economico, basta infatti una buona dose di pazienza e un minimo di dimestichezza manuale per realizzare un lavoro fai da te originale ed elegante. Se dunque sei interessato a scoprire come sia possibile svolgere questo lavoro autonomamente, senza l'aiuto di un esperto del settore, ti consiglio di leggere i passi di questa guida, ti indicherò come procedere correttamente.

28

Occorrente

  • Carta abrasiva
  • Cementite
  • Smalto
  • Pennelli morbidi
  • Guanti in lattice
  • Prodotto vetrificante
38

Acquista prodotti di qualità

Tieni conto che per realizzare un lavoro adeguato ed esteticamente piacevole, è innanzitutto necessario acquistare prodotti di qualità (soprattutto per ottenere un risultato in grado di durare nel tempo). Recati dunque presso un negozio di ferramenta e chiedi all'addetto di fornirti i migliori prodotti per verniciare una cementite per la base e una carta abrasiva di qualità.

48

Stendi la cementite

Il primo passo fondamentale per realizzare il lavoro consiste nello stendere una dose di cementite sul mobile (la cementite è un prodotto comunemente usato per i lavori di ristrutturazione domestica, un materiale destinato a fare da tramite tra il legno e la vernice che userai per cambiare il colore del tuo mobile in laminato). Ti consiglio di stendere la cementite con l'aiuto di un pennello morbido e di grandezza media (tieni conto che in commercio è possibile trovare delle apposite bombolette spray, per facilitare l'applicazione della cementite). Durante questa fase ricordati di indossare un paio di guanti.

Continua la lettura
58

Leviga con la carta abrasiva

A questo punto devi prendere una carta abrasiva di grana media e facendo attenzione a non farti male, procedi con il lavoro vero e proprio, scartavetrando tutta la superficie ricoperta in precedenza con la cementite (puoi usare la carta con grana 400). Al termine ti consiglio di spolverare perbene il mobile.

68

Stendi lo smalto

Dopo aver scartavetrato il mobile adeguatamente, devi procedere con la stesura della prima mano di smalto. Ti consiglio di usare uno smalto all'acqua (cerca di scegliere uno smalto satinato e non lucido). Al termine della prima passata attendi almeno 3-4 ore e quando lo smalto appare visibilmente asciutto puoi stendere la seconda mano di prodotto. Puoi applicare lo smalto con l'aiuto di un pennello pulito, morbido e di grandezza media.

78

Stendi un prodotto vetrificante

Quando avrai finito di passare lo smalto, devi procedere con l'applicazione di un apposito prodotto vetrificante (puoi usare un prodotto lucido o satinato, in base ai tuoi gusti personali). A questo punto il lavoro è finito, chiedi al tuo ferramenta di fiducia per avere ulteriori informazioni sui prodotti necessari.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come cambiare colore e stile alla propria cucina

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, a capire come poter cambiare il colore ed anche lo stile alla propria cucina, nella maniera più semplice veloce. Cercheremo di eseguire i ltutto, mediante il classico metodo del fai da te, che...
Arredamento

5 differenze tra parquet e laminato

Oggi ci sono diversi tipi di pavimenti disponibili sul mercato e uno dei più conosciuti è sicuramente il parquet. Quest'ultimo, però, negli ultimi anni è stato insidiato dal pavimento in laminato, che apparentemente sembra essere molto simile al parquet;...
Arredamento

Come cambiare colore al tavolo

Per dare una nuova vita ad un tavolo di legno, sia per recuperarne uno vecchio e anonimo, che per renderlo più brioso aggiungendo un tocco di colore, può essere utile verniciarlo con il fai-da-te.L'operazione è piuttosto economica e non è affatto...
Arredamento

Come rendere moderni mobili vecchi

Se in casa avete un mobile antico e non volete disfarvene, ma allo stesso tempo non sapete in quale angolo della casa inserirlo poiché non ha nulla a che vedere con lo stile d'arredo impostato, allora potreste cambiare completamente il suo look. In...
Arredamento

Come abbinare i colori delle pareti ai mobili

A volte gli interni della nostra abitazione necessitano di alcuni ritocchi per poter dare una ventata di novità e freschezza, ma spesso tinteggiare le pareti non è sufficiente in quanto occorre adattarle al colore dei mobili preesistenti. Per quanto...
Arredamento

Come arredare una casa con mobili antichi

I mobili antichi hanno sempre avuto un fascino particolare, perché rispecchiano il gusto e lo stile di altre epoche. I mobili antichi sono unici e rari, vere e proprie opere d'arte e gli amatori di questi mobili li acquistano sempre per poter essere...
Arredamento

Come rinnovare i mobili della cucina

I mobili della cucina definiscono lo stile di uno spazio fondamentale della casa. Il tempo come l'usura ne compromettono sensibilmente l'estetica. Pertanto, molti ricorrono ad un mobilio più moderno, funzionale e personalizzato magari dai prezzi contenuti....
Arredamento

Come appendere i mobili

Appendere i mobili al muro non rappresenta soltanto un modo per guadagnare spazio: in realtà si può scegliere di appendere i mobili alle pareti anche per questioni meramente estetiche. Particolarmente gradevoli risultano, ad esempio, i sanitari sospesi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.