Come calcolare la potenza termica dei radiatori

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Prima o poi ci si imbatte, per la sistemazione di una casa o per la sua ristrutturazione, nel dover predisporre un impianto di riscaldamento che sia sufficiente a riscaldare in maniera ottimale tutta la superficie, senza sprechi ed eccessivi consumi. A tal proposito, in pochi e semplici passaggi, vi sarà spiegato come procedere per calcolare la potenza termica dei radiatori necessaria ai propri bisogni.

26

Occorrente

  • Calcolatrice
36

Valutate lo spazio che avete a disposizione

Molti pensano che per fare un impianto di riscaldamento di un appartamento o di un edificio è sufficiente scegliere dei radiatori e definire la loro posizione nello spazio che si ha a disposizione. Purtroppo non è così semplice. È vero che anche una disposizione casuale riuscirebbe a mandare calore, ma con margini di errori variabili in termini di scarsità o eccesso di potenza, mentre con un adeguato calcolo per l'ambiente che si ha a disposizione, si avrà una potenza utile, divisa equamente che permetterà un buon calore per tutta la casa evitando così deficit o esuberanza.

46

Calcolate i metri quadrati di ogni stanza

Il parametro standard che di solito si usa nei calcoli è di 35 kcal, che deve essere moltiplicato per i metri cubi dell'edificio. Questo valore però può variare da 20 a 45 in base alla zona geografica in cui ci si trova, se calda o se più fredda. Una volta che sarete a conoscenza dei i metri cubi esatti della casa, potrete iniziare a calcolare la potenza di cui avete bisogno. Facciamo un esempio pratico. Una stanza larga 6 m, lunga 5 m e alta 3 m, ha una superficie di 6×5=30 mq e una cubatura di 30×3= 90 m3 - Per cui la potenza sarà 35 kcal x 90 m3= 3150 kcal. Fatto ciò, bisognerà effettuare la stessa procedura per ogni stanza presente. Infine dovrete scegliere i radiatori prima di tutto a seconda all'estetica.

Continua la lettura
56

Verificate la potenza degli elementi

Verificate a questo punto la potenza che eroga ciascun elemento dalla scheda tecnica dell'articolo, poi calcolate di conseguenza il numero di elementi di cui avete bisogno fino al raggiungimento della potenza termica precedentemente stabilita. Se ad esempio un elemento genera una potenza di 300 kcal, per riuscire a coprire i vostri 90 m3 (3150 kcal) occorreranno 10 elementi. Utilizzando proprio tale sistema potrete tranquillamente evitare anche fregature e/o errori degli esperti installatori con i quali si può avere un confronto sui calcoli e sulle caratteristiche. È consigliabile tuttavia non risparmiare sull'acquisto degli elementi, ma coprire tutti i m3, affinché si possa evitare che non siano sufficienti al riscaldamento.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • È consigliabile tuttavia non risparmiare sull'acquisto degli elementi, ma coprire tutti i m3, affinché si possa evitare che non siano sufficienti al riscaldamento.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come usare al meglio la borsa termica

Quando si ha in programma un viaggio, spesso si avverte la necessità di portare cibo e bevande con sé. Qual è il modo più corretto per conservare gli alimenti fuori dal frigo? Di norma i cibi si mantengono a temperatura ambiente per non più di un...
Economia Domestica

Come calcolare le calorie occorrenti per riscaldare una casa

Il dimensionamento di un impianto di riscaldamento di una casa, è importante al fine di garantire una buona resa, sia in termini di utilizzo (mantenimento della temperatura interna) che in termini energetici ed economici. Il primo passo, in tale dimensionamento,...
Economia Domestica

Come calcolare i valori di stringa

Le energie rinnovabili si stanno diffondendo sempre di più nel settore energetico, ma spesso non conosciamo bene tutte le fasi e soprattutto i fondamentali da tener presente durante la progettazione di un impianto di pannelli solari. È necessario infatti,...
Economia Domestica

Come risparmiare sui riscaldamenti con il dimensionamento

Il riscaldamento è molto importante per il benessere di chi abita o soggiorna negli edifici, per questo la scelta della tipologia dell'impianto, ed il giusto dimensionamento dello stesso, in relazione alla dispersione termica, all'esposizione, alla zona...
Economia Domestica

Come eliminare l'aria in un impianto di riscaldamento

Per avere una maggiore efficienza energetica, le nostre abitazioni necessitano di costante manutenzione. L'impianto di riscaldamento viene utilizzato per lunghi periodi, ogni anno. L'utilizzo comporta l'accumulo di aria nelle condotte. Essa, espandendosi...
Economia Domestica

Termosifoni in alluminio: pro e contro

La modalità di riscaldamento con radiatore rappresenta la soluzione che le famiglie italiane maggiormente utilizzano per riscaldare gli ambienti delle loro abitazioni. I radiatori, comunemente detti termosifoni, possono essere costituiti di differenti...
Economia Domestica

Le migliori borse termiche da portare in spiaggia

Quando d'estate ci si reca al mare, un vero problema è la mancanza di acqua fresca e cibo correttamente conservato, almeno che non si disponga di una borsa termica. Se tuttavia non ne avete ancora acquistata nessuna, in questa lista descriviamo in modo...
Economia Domestica

Come scegliere un riscaldamento a pavimento

Il riscaldamento rende vivibile ed accogliente qualsiasi ambiente di casa. Nella stagione più fredda, puoi optare per diverse tipologie di riscaldamento. Tuttavia, scegli con consapevolezza per non incorrere in pesanti spese che gravano sul bilancio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.