Come calcolare il dimensionamento dei termosifoni

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Ristrutturare un appartamento significa non solo dare una nuova veste all'abitazione, ma soprattutto vista la crisi, di intervenire sui costi e sui consumi eccessivi. Nel momento in cui ci accingiamo a prevedere un tale intervento, a causa delle spese che affronteremo e delle energie che impiegheremo, sarebbe logico e opportuno pianificare tutti gli interventi complementari come quello sulla rete elettrica, sull'impianto idraulico e cosa da non sottovalutare sull'impianto termico. In questa guida mostreremo come calcolare il dimensionamento dei termosifoni.

27

Se si acquista un nuovo appartamento o se si rinnova il vecchio, in moltissimi casi è necessario un riposizionamento dei termosifoni che non combacia assolutamente con il precedente (spesso anche per l'innalzamento o abbattimento di pareti che alterano inevitabilmente le dimensioni dei locali). Nel rinnovo di tali ambienti, un corretto dimensionamento termico ci permette di riscaldare la casa nel modo giusto (di evitare un dispendio di energia nel caso di sovradimensionamento o di soffrire il freddo nel caso di dimensioni non adeguato). L'energia termica necessaria per riscaldare gli ambienti varia da stanza a stanza e dipende dal volume, dall'esposizione e dalle dispersioni termiche. C'è da dire anche che in una casa piccola, spesso i termosifoni troppo grandi in punti poco adeguati, possono essere solo di intralcio occupando troppo spazio.

37

Per riscaldare al meglio la nostra casa e per rendere vivibili gli ambienti, occorre necessariamente calcolare quanti Watt servono per il riscaldamento. Il calcolo è leggermente complicato perché vi sono parecchi elementi fisici. Per prima cosa bisogna misurare i metri cubi della stanza, ovvero area x altezza. A questo punto si moltiplicano i metri cubi ottenuti per un valore compreso tra 30 e 40 kcal. In genere un valore ottimale è rappresentato da 35 kcal. In questo modo vedremo quante chilocalorie occorrono. Per conoscere i watt bisogna moltiplicare le chilocalorie per il fattore di 1,163.

Continua la lettura
47

Conoscere i watt o le chilocalorie ci permette di capire di quanti elementi deve essere composto il corpo radiante, cioè il termosifone. Le aziende produttrici offrono dei cataloghi sui quali sono riportati i modelli e le dimensioni dei radiatori. In particolar modo in base al consumo di watt ci sarà un radiatore corrispondente.

57

Per comprendere un pochino meglio, facciamo un esempio pratico: la nostra stanza misura 5 m x 6 m e ha un'altezza di 3 m. Calcoliamo il volume della stanza: (5m x 6m x 3m) = 90 mc.; Calcoliamo le kcal. (90 x 35) = 3150 Kcal. Tasformiamo in Watt: (3150 x 1.163) = 3666,45 Watt. Se sul catalogo del fornitore è scritto che ogni elemento radiante emana una potenza termica di 200 kcal, allora basterà dividere il risultato ottenuto per capire di quanti elementi deve essere composto il nostro termosifone. (3150 / 200) = 16.

67

Per finire, dopo i calcoli necessari per il fabbisogno di calorie, non ci resta che scegliere il modello di termosifone più adatto alle nostre esigenze. Tra i quelli più in uso ci sono sia i radiatori in ghisa (oggi meno utilizzati) che trattengono il calore più a lungo anche quanto sono spenti, sia i termosifoni in alluminio (i migliori sul mercato) che si riscaldano subito. Per il bagno è molto meglio optare per uno scaldasalviette. Oggi ne esistono di vari modelli ad esempio a doppio sistema di funzionamento cioè ad acqua, che può essere collegato all'impianto generalizzato di riscaldamento o a corrente elettrica (sistema opzionale) che permette di usare lo scaldasalviette anche quando l'impianto di riscaldamento è spento.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non dimenticate mai l'esposizione dell'ambiente per cui scegliete il termosifone. I raggi del sole possono in parte riscaldare l'ambiente.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come calcolare la quantità di vernice necessaria

Quando si ha in programma un progetto di riverniciatura della propria casa, saper determinare la quantità di materiale necessario aiuta a risparmiare sui costi, consentendo di calcolare il totale delle spese. Questo calcolo può essere eseguito utilizzando...
Ristrutturazione

Come calcolare il volume di una stanza

Calcolare il volume di una stanza è un'operazione che in alcuni casi può ritornare particolarmente utile, quando ad esempio si deve installare un condizionatore con un determinato numero di frigorie, oppure semplicemente per conoscere il quantitativo...
Ristrutturazione

Come Calcolare La Quantità Necessaria Di Vernice Per Pitturare Una Stanza

Sicuramente, a molti di noi sarà capitato di trovarsi a scegliere la vernice per colorare una stanza. Per via della crisi degli ultimi anni, si sceglie sempre più frequentemente di fare questo tipo di lavoro per la casa in modalità fai da te. Questo...
Ristrutturazione

Come calcolare il potenziale edificatorio di un lotto

Al giorno d'oggi quando si possiede un terreno edificabile bisogna tener conto, qualora si volesse prendere in considerazione l'idea di costruire un fabbricato, di tantissimi vincoli e aspetti molto importanti. Un parametro fondamentale in questo ambito...
Ristrutturazione

Come calcolare i costi di ampliamento

Che vi prepariate ad accogliere in casa la vostra compagna, siate in attesa di un figlio e magari ne avete già uno o, più semplicemente sentite la necessità di avere più spazio, arriva sempre un momento in cui si senta il bisogno di ampliare la propria...
Ristrutturazione

Come sostituire un termosifone

A volte la nostra abitazione necessita di piccoli ritocchi manutenzione. Il sistema di riscaldamento che solitamente viene utilizzato nelle case è quello che avviene attraverso i termosifoni. Va ricordato che nel corso del tempo sono stati introdotti...
Ristrutturazione

Come isolare la parte posteriore del calorifero

Ottimizzare al meglio il riscaldamento della casa è importante per due finalità: la prima è quella di poter godere di un ambiente salubre, che sia sempre alla giusta temperatura; il secondo è quello di limitare la spesa, ottenendo comunque i massimi...
Ristrutturazione

Come installare un sistema di riscaldamento a parete

In una abitazione moderna e all'avanguardia, un buon impianto di riscaldamento di tipo a parete o a muro è davvero molto funzionale e vantaggioso e inoltre, ultimamente, questo sistema di riscaldamento risulta molto utilizzato e impiegato già dal momento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.