Come bollire le castagne

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Molto spesso siamo attanagliati dalla noia, e non sappiamo come poter impiegare in maniera produttiva il proprio tempo libero. Esistono svariate attività che si possono prendere in considerazione. In questa guida ci dedicheremo alla preparazione di una pietanza in cucina davvero molto gustosa. Per l'appunto vedremo, attraverso pochi e semplici passaggi, come poter bollire le castagne. Seguite attentamente i passi di questa guida per ottenere dei risultati veramente sorprendenti in cucina per bollire le castagne.

25

Predisporre una pentola

Innanzitutto, si deve avere a disposizione una pentola della grandezza adatta rispetto alla quantità di castagne che si vuole cuocere. Prima di mettere le castagne nella pentola, le si può pulire seguendo due procedure diverse. La prima consiste nel bollire le castagne con tutta la buccia e le pellicine. La seconda nel cuocerle prive di buccia esterna e senza pelle. Se si sceglie di fare nel primo modo, le castagne si devono accuratamente tagliare creando una sorta di X sulla buccia con un coltello affilato. Nel secondo caso, bisogna sbucciarle e spellarle accuratamente.

35

Cuocere le castagne

A questo punto, la pentola la si deve riempire di acqua fredda. L'acqua si deve salare e si possono cominciare ad immergere tutte le castagne preparate in precedenza. Si possono inserire anche degli aromi particolari, come il rosmarino e l'alloro. Essi conferiranno un gusto più particolare alle castagne. Basta immergere il tutto senza fare nulla per avere una cottura ottimale. I tempi di cottura oscillano tra i quarantacinque e i sessanta minuti. Inizialmente il fuoco deve essere alto in modo da portare il tutto a bollitura. È importante non immergere le castagne in acqua già calda poiché la polpa portata lentamente a bollitura resterà più tenera. Una volta terminata la cottura, bisogna scolare e asciugare le castagne.

Continua la lettura
45

Preparare le castagne bollite

Se le castagne si devono mangiare in un secondo momento, basta asciugarle per bene e metterle in un luogo fresco. In questo modo saranno già pronte da gustare anche nei giorni successivi. Le castagne si possono consumare anche sotto forma di passata. Basta schiacciarle per sortire un effetto stile "purea". In questo modo si possono servire come un gustoso dessert unendole ad un filo di cioccolato oppure ad una spruzzata di cannella. Seguendo questi passi, gusterete le castagne in maniera sana e genuina. Questo è solo uno dei metodi di cottura delle castagne e anche il più tradizionale. Vi auguro buon lavoro nella preparazione delle vostre castagne bollite.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare le castagne arrostite

La castagna è il prodotto del castagno ed è un frutto autunnale. Fin dall'antichità le castagne venivano utilizzare per produrre la farina di castagne. In tempi più recenti le castagne non vengono usate frequentemente in cucina, anche se abbiamo ricette,...
Economia Domestica

Come incidere e cuocere le castagne

L'autunno viene indicato da tutti come il periodo delle castagne; questo frutto si può consumare in diversi modi ed è abbastanza diffuso in tutto il territorio nazionale. Per la sua preparazione occorrono due importanti operazioni preliminari: l'incisione...
Economia Domestica

Come cuocere le castagne nel forno a microonde

Le castagne simboleggiano per molti l'autunno. Si consumano in ogni parte del paese. Si tratta peraltro di un alimento ricco di carboidrati e di sali minerali. In epoche passate venivano mangiate ancor più di oggi, essendo abbondanti e molto nutrienti....
Economia Domestica

Come ottenere le caldarroste col microonde

Siamo ormai giunti in piena stagione autunnale e tutti voi potete percepirne la malinconica atmosfera in ogni angolo. Quando il tramonto viene a trovarvi prima delle sette di sera in uno scenario crepuscolare dai toni aranciati, non vi resta che cercare...
Economia Domestica

Come conservare la crema di limoncello

Se abbiamo intenzione di preparare il limoncello e precisamente quello in crema, è importante sapere che per conservare a lungo il prodotto finito bisogna aver alcune accortezze. Fondamentale è in questo caso usare degli ingredienti particolari come...
Economia Domestica

Come risparmiare sull'olio da cucina

L'olio è il condimento che non può mancare in cucina, infatti nella preparazione di certe pietanze è indispensabile. Occorre precisare che non tutti gli oli vengono impiegati allo stesso modo. L'olio extra vergine di oliva, per esempio, è ottimo crudo...
Economia Domestica

5 modi per usare le bucce di cipolla

Quando in cucina utilizzate degli ortaggi come ad esempio le cipolle, è importante sapere che le bucce si possono sfruttare in svariati modi come ad esempio per la cura della persona, per lenire le infiammazioni o anche per preparare brodi ed infusi....
Economia Domestica

Come preparare la farina di riso

La farina di riso potrebbe essere un'ottima alternativa per chi ha delle intolleranze o allergie alimentari, come ad esempio la celiachia; se i vostri ospiti hanno determinate esigenze alimentari, infatti, non dovete preoccuparvi: potete acquistare farine...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.