Come avere una casa a prova di terremoto

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se si verifica un terremoto la nostra casa è certamente un punto di rifugio sicuro, ma tuttavia non ci può proteggere dalla caduta accidentale di mobili oppure di oggetti specie quelli in vetro. Se vogliamo avere una casa sicura la risposta è semplice: bisogna assicurarsi che strutturalmente sia sana, e dobbiamo quindi prestare attenzione a quegli elementi che possono cadere e provocarci dei danni. In riferimento a ciò, ecco una guida con alcuni consigli su come avere una casa a prova di terremoto.

24

Controllare le fondamenta

La prima cosa da fare, è controllare che le fondamenta siano sicure. Per accertarsi di ciò, è importante verificare se la costruzione è avvenuta dopo il 1935 periodo in cui la maggior parte veniva dotato di ferro. Se invece è più antica, dobbiamo fare un'accurata ispezione per valutarne la vetustà. Probabilmente in questo caso, potrebbe essere necessario rinforzare le sue fondamenta. Se inoltre abbiamo un camino, è importante assicurarsi che sia collegato ad un muro portante; infatti, in caso di terremoto (se così non fosse) potrebbe rappresentare un serio pericolo.

34

Applicare rinforzi di legno

Dobbiamo verificare se nelle pareti interne sono installati dispositivi a taglio; in questo caso è stata costruita su una base rialzata. Le costruzioni più vecchie hanno delle pareti incorporate direttamente tra la le fondamenta ed il pavimento. Per essere a prova di scossa sismica, hanno bisogno quindi dell'applicazione di specifici rinforzi di legno compensato. La disposizione interna di oggetti, mobili ed elettrodomestici deve inoltre essere fatta su superfici molto stabili. In tal caso va ricordato che in presenza di eventi sismici o se la casa si trova in una zona ad alto rischio, è opportuno spegnere il gas specialmente di notte, per evitare esplosioni. Per non far aprire le ante durante le scosse, bisogna inoltre dotare gli armadi di chiusure a prova di bambino. Questo accorgimento va preso anche per i pensili della cucina e per l'armadietto dei medicinali; i fermi sono facili da installare e mantengono stabile qualsiasi struttura.

Continua la lettura
44

Posare una rete metallica

Un altro importante accorgimento per rendere la casa a prova di terremoto, e soprattutto per evitare che in presenza di scosse ci siano cadute o rotture accidentali di oggetti e cose, è opportuno sostituire tutti i vetri di porte e finestre con dei modelli infrangibili per evitare che si rompano durante l'evento sismico. A margine va sottolineato che un'occhiata allo stato del solaio va preventivamente data, e nel caso in cui si notino dei sobbalzi camminando è opportuno posare una rete metallica al di sotto della pavimentazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Consigli per regolare il pressostato della lavatrice

La vostra lavatrice non produce un bucato soddisfacente? I vostri panni appena lavati sono troppo impregnati di sapone? Oppure non sono ben lavati? Non v'è dubbio che, in questi casi, il problema potrebbe essere un pressostato regolato in maniera non...
Economia Domestica

Argenteria: trucchi e consigli per averla sempre lucida

Volete mettere in mostra la vostra argenteria per dare un tocco di classe alla vostra casa? O dovete dare una festa? Nessun problema, grazie a questi pochi ma utili consigli non vi dovrete più preoccupare di questo! Vi proporrò alcuni trucchi da tenere...
Economia Domestica

Come riparare una presa telefonica

Nell'utilizzare la linea del telefono, potreste trovarvi a sentire dei disturbi. Il disturbo durante la chiamata è molto fastidioso, poiché rende difficoltosa la telefonata e problematico l'ascolto. In altre occasioni, potrebbe addirittura essere impossibile...
Economia Domestica

5 consigli per la scelta di una colf

Spesso il poco tempo a disposizione non permette di occuparsi dei mestieri di casa. Questo è un problema che sorge alle donne che lavorano e che hanno figli. L'unica soluzione plausibile è quella di assumere una colf. Ovviamente prima di assumerla occorre...
Economia Domestica

8 idee per decorare la tavola per San Valentino

È risaputo che San Valentino è la festa degli innamorati: molte persone sfruttano questo giorno per dimostrare al partner l'amore che si prova verso l'altro. Ciò dipende anche dal carattere della persona, c'è chi è più timido e introverso e chi...
Economia Domestica

Come conservare la farina

Accade assai di frequente che si comprino grandi quantità di farina per la preparazione dei più svariati tipi di cibi ma che poi, all'atto pratico, non si sappia mai come conservarla nel modo adeguato. Soprattutto nel periodo estivo, in cui il caldo...
Economia Domestica

Come regolare la temperatura della caldaia a condensazione

Ormai, nella nostra società si valorizza il risparmio di energia, sia per motivi economici sia per motivi di impatto ambientale. Sicuramente, un risparmio di energia giova alle famiglie che negli ultimi tempi fanno i conti con budget mensili ridotti,...
Economia Domestica

Come ottenere le caldarroste col microonde

Siamo ormai giunti in piena stagione autunnale e tutti voi potete percepirne la malinconica atmosfera in ogni angolo. Quando il tramonto viene a trovarvi prima delle sette di sera in uno scenario crepuscolare dai toni aranciati, non vi resta che cercare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.