Come aumentare la pressione dell'acqua senza autoclave

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il problema della pressione dell'acqua, è molto comune negli impianti domestici. Aumentare la pressione dell'acqua spesso è un compito scoraggiante in quanto ci sono molte cause che riducono la pressione dell'acqua, ma esistono anche molti rimedi sorprendentemente semplici che possono essere applicati in maniera autonoma. Ecco una guida su come aumentare la pressione dell'acqua senza utilizzare un'autoclave.

28

Occorrente

  • Serbatoio in vetroresina, tubo sanitario
38

Iniziamo dicendo che una pressione insufficiente, o comunque bassa, in un impianto idraulico di una abitazione, normalmente e’ un problema di natura idrostatica e non dipendente dalle tubature. In genere, sebbene vari da comune a comune, la pressione minima per il buon funzionamento di un impianto idraulico casalingo dovrebbe aggirarsi da 0,3 a 0,8 atmosfere. Valori superiori possono risultare dannosi.

48

Un metodo infallibile per risolvere questo problema è sicuramente il sistema a caduta. Innanzitutto è necessario individuare il punto più alto dell'unità abitativa dove posizionare un serbatoio di accumulo. Bisogna creare un sistema di collegamento per il flusso dell'acqua, creato dalla naturale caduta per far aumentare considerevolmente la pressione senza utilizzare l'energia elettrica. Una volta individuato il luogo dove sistemare l'accumulo, acquistare un serbatoio possibilmente in vetroresina, corredato da galleggiante interno e un rubinetto d'uscita regolabile, da collegare all'impianto.

Continua la lettura
58

Sistemare il serbatoio nell'area adibita e collegare un tubo sanitario che parte dal contatore dell'acqua e arriva direttamente all'interno del serbatoio, collegato al galleggiante che regolerà l'afflusso dell'acqua; questo tubo servirà per il riempimento dell'accumulo. Un altro tubo sarà montato al rubinetto d'uscita del serbatoio e all'innesto cardine dell'impianto idrico.

68

Aprire la manopola del contatore per far riempire il serbatoio. L'erogazione si arresterà automaticamente quando il galleggiante chiuderà la valvola dell'acqua. Quando il serbatoio sarà pieno, aprire il rubinetto regolatore posizionato in basso e collegato all'impianto, quindi aprire un rubinetto qualsiasi all'interno dell'abitazione per verificare se la pressione è aumentata.

78

La pressione dell'acqua è regolabile direttamente dal rubinetto d'uscita del serbatoio collegato all'impianto. In questo modo, più il rubinetto viene aperto, maggiore sarà la pressione dell'acqua. Man mano che diminuisce l'acqua nel serbatoio, il galleggiante scenderà e attiverà la valvola che permetterà il riempimento dell'accumulo. In questo modo, si potrà evitare di installare un'autoclave che provocherebbe un consumo maggiore di energia elettrica.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Far eseguire il lavoro da un idraulico qualificato
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come aumentare la pressione barometrica in casa

In questa guida, ci occuperemo di come aumentare la pressione barometrica in casa. Se questa terminologia dovesse sembrare particolarmente difficile da comprendere, basterà semplificarla specificando solamente: come aumentare la temperatura in casa....
Economia Domestica

Come regolare il pressostato dell'autoclave

Anche se a primo impatto potrebbe sembrare un lavoro abbastanza complicato, regolare il pressostato dell’autoclave è un lavoretto che possiamo effettuare da soli senza ricorrere all'aiuto di un tecnico specializzato. Trattasi di un’operazione semplice...
Economia Domestica

Come cucinare il pesce in una pentola a pressione

Le pentole a pressione forniscono un modo celere per cucinare i pasti; risulta infatti essere uno strumento che riesce a rendere fino a dieci volte più veloce la cottura rispetto al quella sul fornello o al forno. Queste pentole funzionano con il vapore,...
Economia Domestica

Come e quando utilizzare la pentola a pressione

Più o meno tutti possiedono o hanno posseduto la pentola a pressione. Si tratta di un utensile davvero molto utile in cucina, specialmente quando non si ha mai troppo tempo per cucinare. La pentola a pressione si può utilizzare per cucinare più velocemente...
Economia Domestica

Come cuocere la pasta in una pentola a pressione elettrica

La pentola a pressione elettrica rappresenta una soluzione efficace ed economica per preparare piatti veloci, sani e saporiti. I tempi di cottura si riducono, si risparmia energia, ed inoltre i cibi cotti a vapore risultano più sani e più leggeri e,...
Economia Domestica

Pentola a pressione: come usarla

La pentola a pressione dà sicuramente un aiuto importante in cucina, specialmente a quelle persone che non hanno molto tempo a disposizione. Essa può essere di forma tonda oppure ovale; ha due manici ed un coperchio che viene inserito nell'apertura...
Economia Domestica

Come cuocere i legumi nella pentola a pressione

Ecco pronta una nuova guida, attraverso il cui aiuto concreto ed anche unico, poter essere in grado di capire come e cosa fare per cuocere i legumi nella pentola a pressione, nel modo più semplice, veloce ed anche pratico possibile. Cuocere i legumi...
Economia Domestica

Guida ai tipi di cottura in pentola a pressione

La cucina è una stanza fondamentale per poter preparare da mangiare. In cucina troviamo i mobili, il frigorifero, la lavastoviglie, la cappa. Ma anche il forno, essenziale per preparare il pollo con le patate, e naturalmente troviamo il lavello. All'interno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.