Come assicurarsi che non ci siano fughe di gas

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le fughe di gas sono molto pericolose perché causano incendi ed esplosioni, ma ancora più insidioso è il monossido di carbonio, molto velenoso e potenzialmente mortale. Come assicurarsi che non ci siano fughe di gas in casa? In questa guida cercheremo di spiegare come provvedere e difendersi dalle perdite di gas.

26

Occorrente

  • piano cottura, caldaia, gas
36

Individuare perdite

Una perdita di gas si avverte immediatamente poiché ha un odore acre che si percepisce con facilità. Alla prima avvisaglia occorre adottare gli adeguati accorgimenti. Innanzitutto vanno aperte le finestre per dissipare la sostanza, così da evitare di perdere conoscenza e ridurre il rischio di attivare incendi ed esplosioni. Per assicurarsi che non ci siano fughe di gas bisogna controllare i fornelli se chiudono tutti bene. È necessario non accendere la luce, ma anche di non spegnere gli elettrodomestici o le lampade se nel momento in cui è stata rilevata la perdita di gas erano accesi. L'interruzione volontaria di corrente potrebbe provocare un innesco e causare una violenta esplosione.

46

Valutare l'entità della fuga di gas

Se l'odore percepito è forte, l'unica maniera per assicurarsi che non ci siano fughe di gas è chiudere l'erogazione principale e chiamare il pronto intervento. Se l'odore si avverte appena, si può tentare di individuare la perdita utilizzando dei rilevatori elettronici, oppure adoperando del sapore liquido sciolto in acqua da cospargere sulle superfici, da cui potrebbe essersi generata la fuga. Si inizia distribuendo il liquido, con una pezza, sugli innesti e i raccordi delle tubazioni. Se si formano delle bollicine significa che c'è presenza di gas.

Continua la lettura
56

Prevenire la fuga di gas

La perdita di gas spesso è responsabile di imponenti tragedie, con qualche accortezza e rispettando le norme di sicurezza vigenti, si possono evitare molte disgrazie. È obbligatorio ogni anno far controllare la caldaia da un tecnico specializzato. La caldaia dovrebbe essere installata sempre all'esterno dell'appartamento per garantirgli il ricambio d'aria. Il tubo che porta il gas alla stufa va sostituito ogni cinque anni. Quando ci si assenta da casa anche per un breve periodo, è bene chiudere il rubinetto del gas. Bisogna evitare che i fornelli accesi siano esposti a correnti d'aria, per evitare che la fiamma si spenga e il gas continui ad uscire. Fortunatamente i nuovi piani cottura sono dotati di un dispositivo che interrompe in automatico l'erogazione del gas in assenza della fiamma. Per assicurarsi che non ci siano fughe di gas, in commercio sono reperibili dei dispositivi di sicurezza che emettono un suono o una luce, ogni volta che rilevano una fuga di gas.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • evitare il fai da te e non sottovalutare mai la fuga di gas

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come risparmiare con lo scaldabagno a gas

Lo scaldabagno è un elettrodomestico utilizzato per la produzione di acqua calda, può essere alimentato ad energia elettrica o a gas. Vediamo insieme le caratteristiche dello scaldabagno a gas. Senza dubbio questa tipologia è in assoluto la migliore...
Economia Domestica

Come evitare le fughe di calore in casa

L'inverno è la stagione del brutto tempo e delle temperature molto basse. Anche se spesso si utilizzano pompe di calore, radiatori, stufe e camino il calore sprigionato non è sufficiente per poter scaldare tutto l'ambiente. Questo problema, a volte,...
Economia Domestica

Come risparmiare gas in cucina

Le bollette di gas e luce hanno un'incidenza notevole nel bilancio familiare: una delle stanze che ci impegna di più finanziariamente è la cucina perché è proprio qui che si concentrano gli apparecchi che funzionano a gas (caldaia e cucina). Il gas...
Economia Domestica

Come chiudere le utenze di acqua e gas

Tutti sappiamo che chiudere le utenze sia dell'acqua che del gas è un'operazione necessaria quando si deve cambiare casa. Tuttavia esistono due metodi per poterlo fare: disdire del tutto i contratti oppure modificare il sistema della voltura che, è...
Economia Domestica

Come fare l'autolettura del contatore del gas

In questo periodo di sempre crescente crisi economica, ci possono sempre essere qualche novità in termini ad esempio di piccole e grandi tasse da pagare, e queste tasse possono anche essere inserite all'interno delle bollette delle varie utenze. Tutti...
Economia Domestica

Come leggere il contatore del gas

Partiamo col dire che leggere il contatore del gas è un'azione che si deve saper fare, perché spesso diviene utile e si risparmia molto quando viene il tecnico per la lettura, quindi conviene che almeno uno in famiglia sappia farlo e lasci detto agli...
Economia Domestica

Come riscaldare la casa senza il gas

I sistemi di riscaldamento a gas sono più frequenti negli appartamenti, all'interno di palazzi sia nuovi che datati. Ciò in quanto l'installazione di un impianto a gas tramite caldaia, termosifoni, bombolone centralizzato o metanodotti sotterranei comporta...
Economia Domestica

Come risparmiare sul gas propano

Il gas propano è un idrocarburo derivato dalla distillazione del petrolio che, miscelato con altri gas come butene, propene e butano, dà origine a quello che noi chiamiamo comunemente GPL, acronimo di Gas di Petrolio Liquefatto, molto utilizzato come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.