Come asfaltare a caldo una zona

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

L'asfalto è il materiale che viene utilizzato per la costruzione di strade, parcheggi e altri spiazzali. In particolare, esistono due diverse tipologie di asfalto - quello a freddo e quello a caldo - che presentano caratteristiche diverse e che hanno bisogno di processi di lavorazione differenti. In questa guida, concentreremo la nostra attenzione sull'asfalto a caldo, considerato il migliore fra i due poiché consente una più lunga durata del lavoro. Con i passi seguenti cercheremo di capire come asfaltare a caldo una zona.

25

Impasto

Mentre l'asfalto a freddo viene venduto in sacchi simili al cemento, quello a caldo ha bisogno di una lavorazione particolare che deve essere effettuata al momento stesso della posa in opera. Per questa ragione, è necessario che ci si rivolga a personale specializzato che possa recarsi sul posto con i mezzi appropriati e lavorare il bitume al momento consentendone una stesura immediata.

35

La posa in opera

Quando il bitume è pronto iniziate, con l'aiuto di una carriola, a disporne una stessa quantità in diversi punti della zona da asfaltare. Il più velocemente possibile procedete alla stesura con un rastrello tenendo conto della pendenza ottimale per il deflusso delle acque. Lo strato di bitume deve essere omogeneo e presentare il medesimo spessore in tutte le sue parti. Probabilmente sarà necessaria la mano d'opera di più persone, in questo caso bisogna fare ancora più attenzione a stendere l'asfalto tutti allo stesso modo.

Continua la lettura
45

il completamento

Per completare la posa in opera dell'asfalto a caldo compattatelo con l'aiuto di un rullo compressore. Si tratta di un particolare trattore le cui ruote sono state sostituite da rulli costruiti in materiali pesanti. La fase della compattazione è molto importante e non si può esimersi dall'effettuarla. Reperire il mezzo non è difficile, infatti, nella maggior parte dei casi è la stessa azienda che vi ha fornito il bitume a possedere tutti i mezzi adatti a stendere l'asfalto. Come ultima cosa cospargete la zona che avete appena asfaltato con uno strato di sabbia. Non preoccupatevi di eccedere, la sabbia in più potrà essere facilmente eliminata una volta che l'asfalto sarà completamente duro.

55

I costi

l'asfalto è un materiale molto resistente e duraturo ma è altrettanto costoso. In linea di massima, il prezzo si aggira intorno ai quindici euro per ogni metro quadro di materiale. Ovviamente parliamo di una cifra del tutto indicativa che può variare in base alla qualità del fondo che, a sua volta determina la quantità di asfalto che sarà sufficiente a creare un manto omogeneo. Con esso incidono i fattori logistici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come creare la zona bucato in casa

Avete una casa piccola e non sapete dove posizionare tutto l'occorrente per poter fare facilmente il vostro bucato? Volete che la zona bucato sia funzionale e discreta, ma allo stesso tempo che occupi poco spazio? Ecco a voi qualche idea e suggerimento...
Ristrutturazione

Come organizzare la zona lavoro della cucina

Come vedremo nel corso di questa guida, essendo la cucina una zona della casa molto frequentata, sia dagli abitanti che dagli ospiti, è importante saper organizzare lo spazio di questa stanza in modo adeguato e funzionale, evitando di spendere una cifra...
Ristrutturazione

Come progettare una zona giorno

La zona giorno è il cuore pulsante di ogni casa, quello spazio che in cui si passa la maggior parte della giornata e in cui ci si sente liberi di fare quello che più ci aggrada: leggere, guardare la tv, ecc. Senza dubbio uno spazio condiviso con gli...
Ristrutturazione

Come creare una zona d'ingresso nel soggiorno

Come vedremo nel corso di questo tutorial, con un po' di pazienza e un piccolo investimento economico, è possibile progettare una zona d'ingresso nel soggiorno, creando un disimpegno d'ingresso e rendendo questa parte della casa originale ed elegante....
Ristrutturazione

Come progettare una casa prefabbricata: la zona giorno

Visti i prezzi degli immobili nelle grandi e medie città d'Italia, da qualche anno molte famiglie ricorrono ai prefabbricati. Le case prefabbricate possono costare fino a un decimo o addirittura un ventesimo rispetto agli immobili "classici": tutto ciò...
Ristrutturazione

Come progettare una casa prefabbricata: la zona notte

Il settore edilizio delle case prefabbricate è in continuo aumento, così come lo sono anche il risparmio energetico e l'attenzione verso un abitare più ecosostenibile. Ogni area della casa dovrà essere provvista di mobili e strutture ecologiche e...
Ristrutturazione

Come scegliere il colore dei battiscopa

Il battiscopa è un rivestimento che serve a rivestire ambienti già esistenti da urti e rischio di infiltrazioni di umidità. L'assenza di queste mattonelle comporta la ricerca di un rivestimento più adeguato, con una lunghezza sino a 5 centrini. È...
Ristrutturazione

Come progettare una casa in montagna

Progettare una casa non è una cosa semplice da effettuare in quanto occorre prendere in considerazione diversi aspetti tra cui la geologia del terreno ed il piano edilizio urbano che interessa l'area di edificazione. Dovranno, quindi, essere valutate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.