Come arredare uno studio immobiliare

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se siete degli agenti immobiliari in procinto di aprire il vostro studio, sicuramente vi starete preoccupando di affittare o acquistare il locale che vi servirà da ufficio. Dopo aver scelto il locale dovrete preoccuparvi sicuramente dell'arredamento. Quello immobiliare è un'attività che necessita di pochi elementi di arredo. Fondamentalmente quello che serve sono delle scrivanie, delle sedie e delle librerie in cui poter inserire i faldoni con i documenti. In questa guida vi daremo qualche consiglio su come arredare uno studio immobiliare nel migliore dei modi.

25

Forme dell'arredamento

Per quanto riguarda le forme, prediligiamo un arredamento dalle linee arrotondate, semplici e funzionali. Tutto dovrà essere studiato in base al proprio scopo: una scrivania "bella da vedere" ma troppo alta o troppo bassa, risulterà scomoda nell'utilizzo di tutti i giorni, e a lungo andare ci avrà creato più svantaggi che altro. Per quanto riguarda le sedute, prediligiamo materiali semplici ma confortevoli: una poltrona in pelle sarà una gioia per gli occhi, ma può diventare un incubo se dobbiamo starvi seduti per ore ed ore, specialmente durante la stagione estiva. Ricordate inoltre di scegliere delle sedie comode anche per i clienti.

35

Complementi d'arredo

Vostro malgrado trascorrerete molte ore nel vostro ufficio e si sa che un luogo curato e abbellito secondo il nostro gusto può risultare più vivibile. Quindi abbellite con i quadri, le suppellettili e le piante che più preferite. Renderete l'ambiente lavorativo più familiare sia per voi che per i vostri colleghi e clienti. Non dimenticate di mettere qualche elemento contenitore di caramelle o cioccolatini da offrire ai clienti. Posizionare in un angolo dell'ufficio anche una macchinetta del caffè sarebbe poi l'ideale, per voi e per i clienti. Quest'ultimo dovranno sentirsi coccolati per predisporsi bene alla contrattazione.

Continua la lettura
45

Colori

Poiché il luogo in questione dovrà essere ospitale e dovrà mettere a proprio agio tutti, specialmente i clienti vi consigliamo di scegliere colori poco aggressivi. L'ideale sarebbe mantenersi su colori neutri come bianco o beige. Potrete utilizzare anche altre colorazioni, certo, ma in questo caso dovrete avere cura di evitare tonalità troppo accese o vivaci, oppure accostamenti arditi. Preferite le tonalità pastello, specialmente quelle dei colori caldi: rosa, giallo, arancione. Questi colori serviranno a "riscaldare" i vostri clienti, infondendogli sicurezza ed un senso di familiarità e protezione, e rendendoli bendisposti verso di voi: dopotutto state vendendo delle case, avete l'obbligo di farli sentire a casa fin da subito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come arredare uno studio minimal

Sobrietà, eleganza, funzionalità. Sono questi gli aggettivi che meglio si adattano allo stile minimalista, che si tratti di architettura, arredamento o stile di vita. Arredare una casa o uno studio con l'arte minimal, non è così semplice come possa...
Arredamento

Come arredare uno studio legale

Arredare uno studio legale, può essere una sfida che richiede di bilanciare ciò che può risultare più o meno funzionale. Arredi e decorazioni a parete, potrebbero essere le prime cose che i clienti notano quando entrano in uno studio legale. I clienti...
Arredamento

Come arredare uno studio nel seminterrato

Se disponete di un seminterrato ed intendete sfruttarlo come studio, è importante sapere come arredarlo per renderlo funzionale e raffinato. In tal caso si tratta di eseguire lavori di routine sulle pareti, e sfruttare nel modo migliore angoli e vani...
Arredamento

Come arredare uno studio pediatrico

Un medico per ricevere i propri pazienti deve avere uno studio costituito da almeno 2 ambienti separati tra loro. Un locale per effettuare le visite ed un altro dedicato all'attesa; quest'ultimo deve avere complementi d'arredo utili, semplici e comodi....
Arredamento

Come arredare un piccolo studio

Se avete un piccolo studio ed intendete arredarlo con gusto ed in modo funzionale, potete sfruttare mobili e suppellettili vari in proporzione alla grandezza dell'ambiente. Per questo motivo prima di procedere, è fondamentale progettare il design per...
Arredamento

Come arredare uno studio fotografico

Se avete la passione della fotografia, l'unico modo per farla conoscere ed apprezzare agli altri risulta essere quello di aprire un vostro studio fotografico. Naturalmente, la soluzione più semplice e veloce per arredarlo al meglio, risulta essere quella...
Arredamento

Come rendere perfetta una stanza studio

Nulla di meglio che avere una stanza della casa da dedicare allo studio. Infatti, chi utilizza questo vano della casa, solitamente ci trascorre molte ore della giornata. Possono essere uno o più componenti della famiglia ad utilizzare lo studio in casa,...
Arredamento

Come rendere uno studio medico a misura di bambino

I bambini, si sa, non si recano mai molto volentieri dal dottore. Paure, insicurezze e timori, spesso finiscono per determinare nel bimbo un vero e proprio sentimento di forte disagio, che spesso è in grado di ripercuotersi anche sul suo comportamento....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.