Come arredare una taverna in stile shabby chic

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Lo stile Shabby Chic può tranquillamente adattarsi ad ogni ambiente della casa. Se avete una taverna piuttosto anonima e la volete arredare in maniera diversa utilizzando questo particolare stile, potrete farlo voi stessi senza dovervi necessariamente rivolgere ad un arredatore professionista. In questo modo, non solo vi divertirete a scegliere ogni piccolo particolare, ma potrete utilmente risparmiare il vostro denaro. A questo punto, non vi rimane che continuare a leggere con estrema attenzione le semplici indicazioni riportate nei successivi passi di questa interessante guida, per apprendere velocemente come arredare una taverna in stile shabby chic.

25

Pavimento e pareti:

Tale linea venne lanciata precisamente agli inizi degli anni ottanta da una rivista di arredamento ed il primo emporio dal nome Shabby Chic, venne aperto a Santa Monica nel 1989. Dunque, iniziate l'opera pensando esattamente al pavimento e alle pareti. Nel caso in cui disponiate di una taverna, che spesso viene caratterizzata da pareti in tinte ambrate oppure create appositamente con mattoni a vista. Scegliete nuove tinte panna/bianco avorio, che daranno alla stanza un effetto maggiormente luminoso e senso di spaziosità. Il pavimento lo si può costituire da assi di legno opaco color miele oppure da semplici mattonelle in ceramica chiara.

35

Tavolo e sedie:

In un mercatino dell'usato acquistate un vecchio tavolo in legno, lavatelo accuratamente con acqua saponata, dopodiché asciugatelo perfettamente. Successivamente, provvedete a carteggiare eventuali imperfezioni e stendetevi una leggera mano di prodotto impregnante. Un paio di panche e qualche vecchia sedia sono l'ideale. Rivestitele con cuscini realizzati in cotone fiorato oppure a righe e se trovate in soffitta un vecchio orsacchiotto o un pupazzo di pezza.

Continua la lettura
45

Altri complemeti d'arredo:

La taverna avrà probabilmente una finestra. Appendetevi delle semplici tendine in cotone oppure in lino che potrete ricavare semplicemente da un paio di candidi asciugamani della nonna, ma se non li possedete ne troverete diversi sempre nei centri dell'usato. Applicate alle pareti qualche mensola in legno grezzo inserendola direttamente nel muro tramite relative crene e disponetevi sopra dei vecchi libri, un vaso in terracotta o ceramica con fiori secchi o un semplicissimo candeliere con candidi ceri. Il lampadario potrà essere in ferro. Infine, qualche fiasco ricoperto in paglia sistemato in una casetta di legno posta accanto alla finestra, completeranno l'insieme.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Date libero sfogo alla vostra creatività e alla vostra fantasia

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come progettare una taverna

Ogni villa che si rispetti ed ogni casa dei sogni, non può essere chiamata tale se non è provvista di una taverna, uno spazio abitabile (si può definire anche un mini appartamento) a cui si può accedere tramite una scala interna e, soprattutto, luogo...
Ristrutturazione

5 consigli per rimodernare una taverna

Se abbiamo una taverna che deve essere rinnovata, possiamo farlo in modo semplice ma adeguato; infatti, si tratta in genere di ambienti rustici, e quindi vale la pena aggiungere elementi decorativi e di arredo che abbiano queste caratteristiche. A tale...
Ristrutturazione

Come arredare lo studio in stile vintage

L'arredamento è un processo che comprende una serie di numerosi elementi, e quindi il lavoro è molto più difficile di quanto si possa pensare. Per questo motivo nei passi successivi della guida vedremo brevemente come arredare con un particolare stile...
Ristrutturazione

Come ristrutturare una vecchia taverna

Per organizzare una cena in compagnia degli amici o semplicemente per passare una bella serata con la famiglia la taverna è sempre il posto ideale. Non tutti posseggono la taverna ma molte persone, che hanno questa fortuna, sottovalutano questo spazio...
Ristrutturazione

Come trasformare una cantina in taverna

Le cantine generalmente sono dei luoghi chiusi, bui, non adatti per fare abitazione, ma solo per depositare delle cose, magari cibo o bottiglie di vino, queste sono le cantine che, fungono da ripostigli. Tuttavia, noi siamo abituati a vederli in questa...
Ristrutturazione

Come ristrutturare la taverna

Per taverna si intende quel luogo dell'abitazione collocato nel seminterrato, dotato di impianto elettrico e riscaldamento, collegato direttamente con il piano superiore mediante una scala. La taverna è un luogo agibile ed è quindi permessa al suo interno...
Ristrutturazione

Come arredare un loft in stile moderno

La configurazione di un loft ben si sposa con uno stile moderno di arredamento. Questi ampi spazi abitativi, molto simili a dei veri e propri open-space, possono dunque essere molto funzionali se arredati nel modo più appropriato, sfruttando in particolar...
Ristrutturazione

Come trasformare la tua cantina in una taverna

Il desiderio di molte persone è quello di avere un ambiente da poter utilizzare per le cene con gli amici, o come sala giochi e palestra, senza mettere a soqquadro la casa. Questa possibilità diventa realizzabile nel caso in cui la tua casa disponga...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.