Come arredare una casa con mobili antichi

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I mobili antichi hanno sempre avuto un fascino particolare, perché rispecchiano il gusto e lo stile di altre epoche. I mobili antichi sono unici e rari, vere e proprie opere d'arte e gli amatori di questi mobili li acquistano sempre per poter essere sicuri di possedere solo i migliori. Il fascino dei mobili antichi è senza tempo e sicuramente non passerà mai di moda. I mobili antichi, ereditati dai nostri nonni o restaurati, possono conferire un tocco di originalità e personalità alla nostra casa. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo come arredare una casa con mobili antichi.

25

Disporre un oggetto antico in ogni camera

Ci sono due modi come impiegare i pezzi d'antiquariato: è possibile utilizzarli come elementi di una stanza arredata con pezzi più tradizionali o contemporanei, oppure si può escludere qualsiasi oggetto moderno e ricreare il passato in un ambiente composto interamente da oggetti antichi. Ogni camera ha un punto focale e l'antico può diventare il punto di riferimento della vostra camera, che consente di costruire intorno ad esso l'intero stile della vostra casa. Ad esempio, un orologio a pendolo antico può servire come punto focale in ogni stanza, lo stesso discorso vale anche per un armadio o un organo antico.

35

Giocare con i colori

Un pezzo antico può anche svolgere un ruolo di sostegno, di fatti è possibile aggiungere un singolo oggetto in una stanza che è arredata con finiture più moderne. Per fare questo, si deve adottare un tema singolare o una combinazione di colori che lega visivamente i pezzi fra loro. Per esempio, si potrebbe inserire un divano antico che ha un colore complementare o contrastante. Se non si dispone di tutti i pezzi che serviranno come punto focale, è possibile integrarli trasformandoli in altri oggetti, una credenza antica può funzionare bene come un tavolo o come un bar in camera.

Continua la lettura
45

Dare all'ambiente un aspetto uniforme

Se invece intendete creare un intero ambiente in oggetti d'antiquariato, il modo migliore per legare insieme i pezzi è attraverso il colore, il tessuto, il periodo e lo stile. Per esempio potreste scegliere un tessuto che richiami il colore dei mobili per dare alla stanza un aspetto uniforme. Lo stesso vale con le finiture, potreste aggiungere un'antica scrivania in ciliegio in una stanza di quercia in modo tale da rimanere coerente con i tessuti ed i colori usati nel resto dell'arredamento. Se avete un badget limitato, prendete seriamente in considerazione l'idea delle riproduzioni, le quali possono abbellire la casa senza svuotare il vostro portafogli!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come arredare con mobili in stile retrò

Arredare con attenzione la propria casa è una scelta importante. Specialmente per chi desidera dare all'ambiente in cui vive quel tocco personale che rispecchi non solo i propri gusti, ma anche il proprio carattere. Non sempre però gli arredi moderni...
Arredamento

Come arredare il terrazzo con mobili moderni

Come vedremo nei passi di questa guida, il design e lo stile di arredamento della casa sono elementi da non trascurare, ma al contrario da scegliere adeguatamente, in modo da risaltare la bellezza dei nostri ambienti casalinghi, a cominciare dal terrazzo,...
Arredamento

Come arredare una casa piccola con i mobili salvaspazio

Se la vostra casa ha dimensioni particolarmente ridotte, oppure vivete in una mansarda in cui ogni centimetro quadrato di spazio è prezioso, non disperate, perché potrete arredarla in maniera perfetta e stupirvi persino di tutti gli oggetti che riuscirete...
Arredamento

Come arredare una casa d'epoca

Una casa d'epoca è caratterizzata da una struttura e una finitura particolare, relativa al periodo storico in cui è stata costruita. La cosa positiva è che, siccome la struttura risale a tempi più o meno antichi, essa è realizzata con materiali del...
Arredamento

Come arredare la casa in stile Impero

Pur rispettando i gusti personali e le tendenze del momento, è sempre possibile offrire un tocco di personalità alla propria abitazione. Siete amanti dei mobili antichi e intendete dare ai vostri ambienti un'impronta che risulti armoniosa e maestosa,...
Arredamento

Come Riconoscere E Scegliere I Mobili In Stile Vittoriano

Il stile vittoriano è cosi definito poiché nato all'epoca in cui regnava la Regina Vittoria, e si articola su mobili di legno lineari, di un colore tendenzialmente scuro ed in particolare con una finitura in radica pregiata come ad esempio di mogano...
Arredamento

Come disporre i mobili in una cucina ad angolo

Arredare la cucina non è una passeggiata, poiché ci sono tantissimi mobili da sistemare e tante cose da tenere in considerazione. Il problema maggiore si presenta proprio quando si deve progettare la disposizione dei mobili in una cucina ad angolo....
Arredamento

Le regole per arredare casa

Se dovete arredare la vostra casa e non avete le idee chiare in merito, potete evitare di rivolgervi ad un architetto designer seguendo invece delle regole ben precise. Nello specifico basta leggere i consigli elencati nei passi successivi della lista,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.