Come arredare un salotto in stile vittoriano

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nessuno può mettere in dubbio l'influenza della Regina Vittoria durante il suo regno per aver cambiato lo stile delle case nella sua epoca. Le persone che appartenevano alla classe media arredavano infatti le loro case con grande orgoglio, mostrando il loro status alla società. Questo ha portato la gente a ridisegnare le loro case con le revisioni dello stile gotico e orientale. Il risultato è un mix eclettico di stile, con mobili molto imbottiti, ornamenti eccessivi, ritratti realistici di fiori, uccelli e animali, oltre a sculture in legno, argento, ottone e accenti dorati. Lo stile vittoriano può essere facilmente riprodotto oggi utilizzando oggetti in metallo scintillante, con mobili dal design intricato, cornici e accessori digitali. Ma a parte questo, ci sono ancora altri modi per creare un vittoriano all'interno delle mura domestiche. Vediamo allora come arredare un salotto in stile vittoriano.

26

Occorrente

  • Mobili rococo, tende imponenti, spechi lussuosi, carta da parati.
36

Se volete dare un'aria più importante, elegante ed imponente al vostro grande salotto, è bene sapere che lo stile vittoriano, utilizza arredi di vario genere e molto particolari. Innanzitutto, è importante sapere che per quanto riguarda le pareti, nell'epoca vittoriana era buon uso applicare sui muri delle particolari carte da parati con cui venivano tappezzate non solo le pareti del salotto, ma anche quelle di tutta la casa. Le carte da parati, erano di colori molto forti e scuri o addirittura spesso rigate.

46

Per quanto riguarda i pavimenti, lo stile vittoriano, impone che vi sia necessariamente a terra la classica moquette. Anche questa, dovrà essere di tonalità molto varie: marrone, nera, rossa, blu, viola, ecc.. Il caminetto, è la ciliegina sulla torta per arredare un salotto che richiami tale stile. I camini dovranno essere molto rococò e pieni di decorazioni dorate e abbondanti.

Continua la lettura
56

I mobili dovranno essere intagliati, i tendaggi scuri e lussuosi e le lampade in ottone. Per quanto riguarda i divani, questi ultimi dovranno essere imbottiti e accompagnati da un pouf. Aggiungete anche qualche specchio con una cornice dorata molto decorata per dare ancora di più un tocco di stile. Un elemento molto particolare che può sottolineare ancora di più lo stile vittoriano, è l'orologio a pendolo, anch'esso intagliato e dalle grandi dimensioni. È molto di moda, abbinare classici mobili vittoriani a uno stile moderno e contemporaneo. Inserire dei capolavori antichi immergendoli in dei loft minimalisti, creando un contrasto unico ed originale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliete colori molto forti: rosso, bordeaux, verde scuro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come arredare il bagno in stile vittoriano

Non ci possiamo meravigliare se lo stile vittoriano, con la sua tipica attenzione ai dettagli e con i suoi peculiari elementi di arredamento, tanto raffinati quanto eclettici, ancora oggi stia fornendo notevoli spunti a chi si accinge a personalizzare...
Arredamento

Come arredare il salotto in stile vintage

Bisogna ammetterlo, il salotto è il luogo in cui ogni individuo esprime tutto sé stesso: basti guardare il salotto di casa nostra per capire il nostro carattere, temperamento persino i nostri desideri e le nostre aspirazioni. Tra i vari stile di arredamento...
Arredamento

Come arredare il salotto in stile minimal

Il minimalismo è l'arte di poter vivere comodamente, convenientemente ed esteticamente con il minimo indispensabile. Anche se questo compito può sembrare abbastanza facile, in realtà non è proprio così. In effetti, una bella casa funzionale con uno...
Arredamento

Come arredare il salotto in stile zen

Lo stile zen è un tipo di arredamento che proviene dalle filosofie orientali del raggiungimento della pace interiore. Al giorno d'oggi, rappresenta anche uno stile di vita, che molti seguono per trarne vantaggi di serenità mentale e fisica. Pertanto,...
Arredamento

Come arredare un salotto in stile giapponese

Molto spesso ci si ritrova a riflettere su come ci piacerebbe arredare la nostra dimora. Il più delle volte ci si imbatte in stili del tutto sconosciuti. In questa guida però ci occuperemo di una forma di arredamento particolare, che ci porta verso...
Arredamento

Come arredare il salotto in stile antico

La casa è l'ambiente in cui passiamo la maggior parte del nostro tempo. La casa, cioè il nostro nido, deve essere un posto accogliente. Ma soprattutto deve rispettare i nostri gusti personali, perché esse appunto ci rappresenta. La stanza dove si ospitano...
Arredamento

Come arredare il salotto in stile veneziano

Se ci riferiamo allo stile veneziano dobbiamo fare un tuffo in pieno periodo barocco e, attraverso il breve rococò esplodere nel periodo classico e cioè, dagli inizi del 1600 fino a tutto il 1700. Periodo che ha visto fiorire ed affermarsi lo stile...
Arredamento

Come Riconoscere E Scegliere I Mobili In Stile Vittoriano

Il stile vittoriano è cosi definito poiché nato all'epoca in cui regnava la Regina Vittoria, e si articola su mobili di legno lineari, di un colore tendenzialmente scuro ed in particolare con una finitura in radica pregiata come ad esempio di mogano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.