Come arredare lo sgabuzzino

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Chi possiede una casa sa bene quanto sia importante, per non dire fondamentale, avere uno sgabuzzino nel quale riporre diverse tipologie di oggetti, che possono farci comodo in casa ad esempio. Normalmente lo sgabuzzino presenta delle dimensioni non proprio grandi, anzi nella stragrande maggioranza dei casi le dimensioni sono molto contenute. Diventa quindi fondamentale ottimizzare gli spazi dello stesso, al fine di non renderlo caotico. In questa guida vedremo proprio come arredare lo sgabuzzino.

24

Per prima cosa dovremo utilizzare strutture e arredi adeguati per ottimizzare al massimo lo spazio, spesso ridotto. Scegliamo una porta dallo spessore piuttosto sottile, meglio ancora se a scorrimento o pieghevole, per ridurne l'ingombro. In alternativa possiamo usare addirittura solamente una tenda che servirà a coprire l'interno, ma nello stesso tempo avrà anche un effetto gradevole alla vista. Le luci dovranno essere poste in punti strategici in modo da poterci permettere di vedere chiaramente mensole e oggetti.

34

Uno sgabuzzino efficiente va arredato con semplici mensole robuste, scaffali in legno o metallo. Scegliamoli resistenti e solidi, diamo preferenza alla solidità rispetto all'estetica. Alle mensole possiamo abbinare delle scatole in cui conservare in modo ordinato i vari oggetti, imballandoli con attenzione in sacchetti di plastica o carta a seconda della loro tipologia. Queste box dovranno essere delle giuste dimensioni per poter essere disposte sulle mensole; possiamo anche provare ad impilarle una sull'altra per far sì che ce ne entrino di più. Utilizziamo materiali che resistano bene alla polvere e all'umidità, come la plastica, il legno e il metallo. Se abbiamo un'ampio spazio a disposizione inseriamo un tavolino su cui appoggiare queste scatole quando dovremo cercare un oggetto particolare. Se riuscissimo a progettare bene lo spazio, potremmo sistemare le mensole ad altezze diverse in base al tipo di elementi che vi appoggeremo.

Continua la lettura
44

Sfruttiamo lo sgabuzzino soprattutto in verticale, poiché così sarà più facile inserire più oggetti possibile. Attacchiamo alle pareti delle griglie su cui appendere gli utensili con dei ganci, come gli attrezzi per il fai da tè o il giardinaggio. Dividere i cassetti dei mobili in scomparti ci aiuterà a raccogliere oggetti di piccole dimensioni senza rischiare che vadano persi o si spargano ovunque, dai chiodi ai bottoni, dividendoli per tipo. Esistono in commercio appositi divisori, o magari proviamo a munirci di piccoli contenitori a misura dei nostri cassetti. Un armadio con ante è utile per immagazzinare gli oggetti che sono più sensibili alla polvere, come i vestiti che riponiamo quando effettuiamo il cambio di stagione; in questo modo saranno più protetti nel tempo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Consigli nell’arredare una casa a due piani

Le case a sue piani, sono sicuramente più spaziose, più affascinanti ma non sono così facili da arredare e gestire. Se avete acquistato da pochissimo una casa nuova e non avete idea di dove posizionare tutti mobili per un bel salotto o per una comoda...
Arredamento

10 idee originali per arredare casa riciclando

Quando si cambia casa, spesso è divertente arredare ogni angolo riciclando qualche vecchio oggetto che non si utilizza più. Se non avete idee per arredare con cose riciclate, vi basterà leggere questi 10 passaggi che vi descriveranno delle idee davvero...
Arredamento

Come arredare lo spazio della lavanderia di casa

Anche il luogo ideale dove tenere la lavatrice è la cantina, quasi tutti ce l'hanno in casa sia per questione di comodità sia per mancanza di spazio. Poi, chi ha la fortuna di avere una casa spaziosa, può riservare una stanza esclusivamente al reparto...
Arredamento

Come arredare la propria casa con l'aerografia

L'aerografia è una tecnica pittorica che viene eseguita con l'aerografo, un apparecchio polverizzatore che proietta inchiostro o colore liquido attraverso un tubo a sezione variabile, utilizzando un getto di aria compressa. In questo modo il colore si...
Arredamento

10 errori da evitare nell'arredare casa

Arredare la casa è, senza dubbio, un'operazione divertente, creativa e fantasiosa: bisogna pensare allo stile, ai colori, alle decorazioni, per fare in modo che la casa possa rappresentare al meglio la personalità di chi la abita. Arredare una casa,...
Arredamento

10 idee per arredare con i cuscini

Quando si ha una casa completamente nuova, c'è sempre il desiderio di arredarla in maniera originale e unica. Arredare una casa è davvero divertente, ma bisogna sempre seguire una certa tipologia di stile se non si vogliono accoppiare insieme una serie...
Arredamento

Come arredare l’ingresso di casa

Arredare l'ingresso di una casa è molto importante poiché rappresenta il biglietto da visita per gli ospiti. L'ingresso, infatti, sarà il luogo in cui gli ospiti vedranno in primis. Per tale motivo, bisogna arredare l'ingresso nei minimi dettagli,...
Arredamento

Come arredare a costo zero

Arredare una casa è sicuramente una delle spese più rilevanti dopo l'acquisto. Spesso capita di aver ricevuto il mutuo dalla banca e non avere soldi per poter arredarla, oppure ci si trasferisce in una casa in affitto e non si vogliono spendere soldi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.