Come arredare la casa in stile pop-art

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

La pop-art documenta la cultura popolare americana. Con questo movimento i mobili e i complementi d'arredo delle abitazioni e forma, i colori si fanno sempre più accesi e, fanno la loro comparsa le righe, i pois e i disegni geometrici. La plastica sicuramente risulta essere il materiale adatto per questo tipo di arredamento. Naturalmente, la scelta più rapida e semplice risulta essere quella di assumere un professionista per arredare il vostro appartamento come più vi piace, ma questo comporterebbe una grossa spesa di denaro. Dunque, se invece desiderate risparmiare, potete provare voi stessi ad arredare il vostro appartamento con lo stile pop art. A questo punto, non vi rimane che continuare a leggere con estrema attenzione le semplici indicazioni riportate nei successivi passi di questa interessante guida, per imparare in maniera davvero utile come arredare la casa in stile pop-art.

24

Carattere penetrante e deciso

L'arredamento ispirato alla pop-art ha un carattere penetrante e deciso.
Il mobilio risulta essere contraddistinto da forme sinuose e innovative. I colori devono essere sgargianti, in modo da attirare particolarmente l'attenzione. La presenza di materiali plastici modellati nelle forme più disparate fa sicuramente da padrone. Ogni elemento deve essere particolarmente graffiante per fare in modo che la stanza esprima vitalità in ogni suo angolo.

34

Pareti e pavimento

Una buona idea potrebbe essere essere esattamente quella di mantenere gran parte delle pareti bianche, dipingendo con colori penetranti, come il verde acido, il rosa oppure il rosso solamente una parete su quattro.
Efficace risulta essere anche l'applicazione di stencils e carte da parati a tema.
Per il pavimento propendere per il bianco oppure per audaci mix di colori.
Una volta creata una "scatola" consona, si può passare alla seconda fase: la scelta degli arredi.

Continua la lettura
44

Arredare il salotto

Divanetti a forma di labbra sensuali, poltrone con seduta che richiama la celebre linguaccia dei Rolling Stones e i famosi divani Marshmallow, sono solamente alcune delle scelte eccentriche che potrete permettervi di compiere per il vostro salone. Per la zona pranzo immancabile risulta essere il tavolo rotondo, contornato precisamente dalle innovative Panton Chair, sedie modellate da un unico blocco di prolipropilene. Riempite le stanze con armadi e armadietti raffiguranti i vostri personaggi cinematografici e fumettistici preferiti, con lampade colorate e tappeti pelosi. Sistemate cuscini, oggettistica, stampe e quadri che ritraggano le famosi opere dei maggiori interpreti dell pop-art. Uno su tutti: Andy Warhol.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come arredare in stile pop americano

Lo stile pop americano prende spunto dalla pop art, il movimento artistico che nasce negli anni '50 e si sviluppa fino agli anni '70, influenzando diversi settori, dalla moda al design. Le nuove tendenze di design rappresentano un netto distacco rispetto...
Arredamento

Come arredare il soggiorno in stile pop

Lo stile pop è molto giovanile e si ricollega alla corrente artistica che va sotto il nome di pop art. La pop art nasce a metà del XX secolo ed è caratterizzata da toni forti ed elementi di rottura poco in uso in precedenza. Si concretizza attraverso...
Arredamento

Come arredare una casa in stile new pop

Arredare una casa non è mai un'impresa molto semplice, perché dovremo scegliere lo stile più adatto e che più ci piace, trovare i vari arredi e molto altro ancora. Proprio per questo motivo, sempre più spesso, preferiamo rivolgerci ad architetti...
Arredamento

Come arredare in stile pop

Sei pronto per andare a vivere da solo? Vuoi rinnovare l'arredamento del tuo loft e dargli un certo carattere? Nulla di più semplice grazie allo stile pop! Lo stile pop nasce negli anni '50 con l'intento di unire cinema, pubblicità e pubblico da casa...
Arredamento

Come scegliere complementi d'arredo pop art

La Pop Art è praticamente la grande ed ultima arte contemporanea di questo secolo. È nata verso gli anni cinquanta e, tra i suoi principali interpreti ha avuto lo statunitense Andy Warhol. In un moderno arredamento per scegliere complementi d'arredo...
Arredamento

Come scegliere una scultura Pop Art

Il Pop Art è un movimento culturale nato nel regno britannico a cavallo tra gli anni cinquanta e sessanta. A differenza di quanto possiamo oggi esser spinti a pensare, "pop" sta per "popular". Pop Art si traduce quindi in arte del popolo, del sociale,...
Arredamento

Come arredare il soggiorno in stile art déco

Art deco è sinonimo di lusso e ricchezza di forme e colori, è una scelta ottimale per un ambiente ricercato e raffinato dove ogni dettaglio viene curato nei minimi particolari. Innanzitutto cerchiamo di portare nel nostro soggiorno gli elementi tipici...
Arredamento

Come arredare in stile egiziano

Quando si decide uno stile per arredare la casa, si tenta sempre di adattare l'ambiente ai gusti personali. L'accostamento di colori e la disposizione dei complementi d'arredo fanno sì che una stanza acquisisca una determinata eleganza ed armonia. Tra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.