Come arredare la casa in Stile Liberty

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Anche se di breve durata, il movimento Liberty, conosciuto anche come Art Nouveau, lascia ancora oggi un'impronta sul design della casa. Dalla fine del 19° secolo fino agli inizi del 20°, alcuni artisti e designer svilupparono questo tipo di architettura che prevedeva l'inserimento di arti decorative e ampie forme di matrice prettamente femminili. Questo stile mira ad essere completamente originale, non imitando nulla che proveniva dal passato. Anche se lo stile liberty fu molto acclamato in principio, la sua popolarità è andata rapidamente scemando anche perché i critici l'hanno accusato di essere troppo elaborato, costoso e sontuoso. Tuttavia, c'è chi ancora oggi lo sceglie per arredare la propria casa. Vediamo allora come arredare la casa in Stile Liberty.

26

La luce solare

Secondo i canoni di questa peculiare corrente artistica, un primo fondamentale elemento che occorre tenere in considerazione è sicuramente la luce solare, la quale dovrà non soltanto filtrare abbondantemente attraverso le finestre, ma anche giungere nell'ambiente circostante leggermente alterata. Perciò, è caldamente consigliato l'utilizzo di vetrate colorate o multicolore che andranno inserite in ambienti come il soggiorno e il bagno.

36

Il rivestimento

Invece, sempre in accordo con i principi dell'epoca secondo cui non si dovesse lasciare neanche un centimetro di muro visibile, sarà necessario ricoprire completamente le pareti con della carta da parati beige o color panna, dotata di fantasie floreali oppure orientali. Anche i pavimenti, per la medesima ragione, dovranno essere decorati tramite l'utilizzo di ampi tappeti scuri che contrasteranno con l'accentuata luminosità dell'ambiente circostante.

Continua la lettura
46

Il design

Per quanto riguarda la scelta del mobilio, è consigliato optare per armadi, comò e cassettiere preferibilmente in legno e caratterizzati da una linea curva e morbida, mai troppo rigida o squadrata. Inoltre, il tavolo da pranzo dovrà essere non troppo chiaro, dotato di un design semplice ed essenziale e abbinato a sedie dello stesso materiale, mentre nel salotto sarà bene introdurre un divano dalle forme ondulate e decorato con della stoffa che richiami lo stesso tipo di fantasia adottata per le pareti.

56

L'oggettistica

Inoltre, per donare un tocco in più al ricercato Stile Liberty della propria casa, sarà bene distribuire nelle varie stanze piccoli quadretti ovali raffiguranti paesaggi di campagna e inserire alcuni elementi tipici di questa corrente artistica come la lampada Tiffany o una particolare abat jour decorata con vetri colorati.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come riconoscere i mobili in stile Liberty

Conosciuto anche come Jugendstil, Art Nouveau o Stile Floreale, il Liberty è un noto movimento artistico il cui scopo è quello di abbellire e portare migliorie. Nasce tra la fine dell'800 e l'inizio del'900, manifestandosi soprattutto nell'architettura...
Arredamento

5 consigli per arredare casa in stile bohemien

Arredare casa in stile bohemien vuol dire dare un tocco di poesia, arte, vintage e amore per la libertà. Il termine "bohemien" significa "zingaro" e fa riferimento allo stile di vita adottato dai letterati, i musicisti e gli artisti maledetti dell'800....
Arredamento

Come arredare la taverna in stile vintage

Tantissime sono le persone che amano lo stile vintage sia come stile di vita che come stile nel vestire. I veri appassionati cercano, all'interno di negozi specifici o nei mercatini cittadini, anche mobili in stile vintage per arredare la propria casa....
Arredamento

Come arredare un bagno in stile marinaro

Se sei un appassionato del fai da te e desideri scoprire come sia possibile arredare la tua casa in stile marinaro, ti consiglio di seguire con attenzione i suggerimenti di questo tutorial, in quanto ti fornirò una serie di suggerimenti utili su come...
Arredamento

Come arredare in stile toscano

Se intendiamo arredare la nostra casa in stile toscano, è sicuramente un'ottima idea, poiché si tratta di una tipologia antica e conosciuta in tutto il mondo, in particolare per i suoi colori caldi e chiari. La lavorazione artigianale del legno e del...
Arredamento

Arredare la cucina in stile tirolese

Ma come è caldo ed affascinante lo stile tirolese! Immagini di paesaggi montani con casette rustiche e dai tetti spioventi si affacciano subito alla mente. Abiti folkloristici variopinti caratterizzano lo stile dei vestiti. E l'arredamento si impronta...
Arredamento

Come arredare una stanza in stile nordico

Come vedremo insieme nel corso di questo tutorial dedicato alla casa, arredare una stanza in stile nordico è semplice ed economico, basta seguire una serie di dritte apparentemente banali ma capaci di conferire alla casa un tocco in più di raffinatezza...
Arredamento

Come arredare una casa in stile rustico

Se possedete una casa in città o in campagna, ed intendete arredarla in stile rustico, lo potrete fare in diversi modi, scegliendo tra vari materiali che vanno dal ferro al legno, fino alla pelle e alla ceramica. All'interno di questa guida, sono presenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.