Come arredare l'ingresso con il trompe-l'oeil

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il Trompe l'oeil è un termine francese che letteralmente significa "ingannare l'occhio". A volte chiamato anche illusionismo, è uno stile pittorico che dà l'impressione di essere tridimensionale, anticipando di fatto il realismo fotografico. È fiorita nell'età del Rinascimento, quando la scoperta di una prospettiva lineare nel XV secolo in Italia e gli avanzamenti nella scienza ottica nel XVII secolo in Olanda permisero agli artisti di riprodurre gli oggetti e gli spazi in maniera così reale da riuscire ad ingannare l'occhio. Oggi, quest'arte viene utilizzata anche per decorare gli interni degli appartamenti. Vediamo allora come arredare l'ingresso con il trompe-l'oeil.

26

Occorrente

  • Pennelli
  • Colori
  • Matita
  • Carta carbone
  • Metro
  • Nastro adesivo in carta
36

Preparare la parete

Per prima cosa, è necessario coprire con dei teli in plexiglas tutti gli elementi presenti nell'ingresso e liberare la parete da decorare. Con un panno inumidito, acqua e detergente ripulire la superficie interessata e lasciarla asciugare. È molto importante scegliere un muro verniciato con tonalità di colore chiare per facilitare il lavoro di pittura. Prima di iniziare e di scegliere il disegno da riportare sulla parete, occorre studiare bene le eventuali fonti di luce naturale presenti nella stanza, ove presenti e questo perché tali elementi devono essere considerati al fine di rendere più realistico il trompe-l'oeil che seguirà il punto di ingresso reale della fonte luminosa.

46

Scegliere il soggetto da raffigurare

Per quanto riguarda la scelta del disegno, è importante che il soggetto abbia una dimensione prospettica ben definita. I paesaggi vanno riprodotti tra fronde e colonne in stile classico, finestre con vista su mare o colline, davanzali decorati o mobili, porte, animali da compagnia, vetrine e librerie virtuali che confondono gli ospiti. Insomma, è possibile portare qualsiasi cosa all'interno della nostra stanza utilizzando semplicemente bravura e fantasia. Una volta deciso quale elemento rappresentare, basta riportarlo sulla parete ingrandendolo quanto si desidera.

Continua la lettura
56

Pitturare la parete

A questo punto si può iniziare a dipingere utilizzando colori a tempera, acrilici o a olio. Le tonalità andranno scelte e miscelate in anticipo su una tavolozza creando nuances che si abbinino ai colori già presenti nell'ingresso e che non risultino irrealistiche, ma molto vicine ai colori reali degli elementi da raffigurare. Attenzione alla prospettiva e ai chiaroscuri che dovranno seguire la fonte luminosa presente nell'ambiente. A colorazione ultimata, il nostro ingresso non sarà più lo stesso.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per dare l'impressione di ampiezza ad un ingresso buio e di dimensioni ridotte è preferibile il trompe-l'oeil di una finestrella affacciata su una veduta a piacere.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come nascondere una porta in una cameretta

Quando abbiamo il bisogno di arredare la cameretta dei nostri bambini, dobbiamo sempre concentrarci sui colori e sui materiali in grado di soddisfare le loro necessità. Alcune volte, l'esistenza di qualche elemento architettonico indesiderato (quale,...
Arredamento

Come arredare la casa con l'azzurro e il blu

Di sicuro avete sentito parlare qualche volta della cromoterapia. Si tratta di una medicina alternativa che si basa sull'impiego delle tonalità di colore, per influenzare in modo benefico lo stato d'animo e il metabolismo. In questo senso, arredare la...
Arredamento

10 idee per arredare un corridoio stretto

La maggior parte di coloro che vive in una grande città abita probabilmente in un appartamento piccolo, seppur ottimizzato. Quindi, è facile imbattersi in case con corridoi lunghi e stretti. A volte è difficile arredare con efficacia questi ambienti;...
Arredamento

Come utilizzare il Washi tape per decorare la casa

Vedremo in questa guida come utilizzare il nipponico washi tape per decorare la casa. Esso è un particolare nastro adesivo fatto in carta di riso che si applica sui mobili, pavimenti, muri, per creare figure geometriche piacevolissime. Inoltre è in...
Arredamento

Come arredare i corridoi

I corridoi generalmente sono difficili da arredare per cui vengono lasciati senza decorazioni oppure quelle che sono presenti non hanno un ordine preciso. Gli ospiti infatti hanno la sensazione di attraversare un percorso ad ostacoli ogni volta che devono...
Arredamento

5 idee per rimodernare un armadio a muro

Un armadio a muro è un elemento di notevole utilità. Permette di riporre ordinatamente gli oggetti più disparati, dagli indumenti agli utensili di ogni genere. Se desiderate ristrutturare un vecchio armadio a muro, continuate a leggere. Nei passi che...
Ristrutturazione

Come disegnare un tendaggio drappeggiato sul muro

Oggi giorno per abbellire le pareti di un'abitazione esistono un' infinità di decori. È naturale che tra i tanti, solitamente si sceglie quel che più piace e si addice a tutto ciò che si è prediletto per arredare casa. Ed ecco che a tal proposito,...
Economia Domestica

Come rendere meno luminosa la lampadina

Da quando è stata inventata la lampadina è cambiata nella forma e nel contenuto tantissime volte. Grandi o piccole, trasparenti o opache, incolori o piene di colori, le lampadine sono indispensabili in qualsiasi casa. Spesso la luce delle lampadine...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.