Come arredare in stile gotico

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'arredamento è la vera e propria anima di ogni ambiente. Scegliere uno stile piuttosto che un altro è fondamentale per conferire agli ambienti domestici un nostro tocco personale. Tra i vari stili, lo stile gotico è sicuramente meno usato e forse, meno conosciuto. Esso nasce in Europa nel dodicesimo secolo e fin da subito viene utilizzato per adornare i luoghi religiosi. Nei secoli successivi comincia a trasformarsi in un design apprezzato da numerose persone. Se avete curiosità di sapere come poter arredare con questo stile, vediamo insieme qualche utile consiglio in questa guida.

25

Scegliere i materiali

Lo stile gotico utilizzato per l'arredamento della casa crea un'atmosfera assolutamente misteriosa. Vengono utilizzati materiali come il legno dai toni scuri, il ferro battuto, le stoffe e i tendaggi pesanti e decorati in maniera fine. Le tonalità che fanno da padrone in un ambiente arredato in stile gotico sono il nero, il rosso e il viola con dei dettagli color oro. Potrebbe essere una bellissima idea quella di vistare alcune cattedrali adornate in questo stile.

35

Selezionare gli arredi

Una stanza progettata in stile gotico dovrà puntare molto sull'altezza. Sia gli arredi che i soffitti dovranno essere molto alti e magari decorati con colonne ed archi a sesto acuto elaborati. Per slanciare la stanza verso l'alto si possono utilizzare lunghe tende, attaccandole vicino al soffitto e lasciandole cadere fin sul pavimento. Si potrebbero collocare alte librerie e dettagli che attirino l'attenzione sulla parte superiore della stanza per dare il giusto effetto ottico, anche se il soffitto dovesse essere basso. Un pavimento scuro contrastato con pareti chiare aiuterà a rendere ulteriormente alta la stanza. Alcune pareti possono essere dipinte con una tonalità scura per rendere più buio e misterioso l'ambiente: grigio, rosso scuro, blu o viola sono delle tinte adatte, escludendo il nero.

Continua la lettura
45

Aggiungere decorazioni

È opportuno scegliere dei mobili imponenti e che siano decorati con fregi, colonne e gargoyles, le grottesche creature tipiche dell'architettura gotica. In alcune parti della casa possiamo installare degli infissi con vetri colorati, simili alle vetrate delle cattedrali. Nella camera da letto non potrà mancare il letto a baldacchino, in legno massiccio o in ferro battuto. Aggiungiamo, infine, delle decorazioni particolari, che renderanno completa l'atmosfera, ossia candelieri e luci soffuse, drappi e specchi antichizzati. Alcune tele con cornici dorate alle pareti daranno un senso di eleganza e una leggera sfumatura di colore alle stanze.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzare dei dettagli color oro su tinte scure, come il viola o il blu.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come arredare il salotto in gotico

Lo stile gotico nacque in Europa durante il dodicesimo secolo. Si tratta di uno stile particolarmente ricco di dettagli, sia in termini di colori che di forme e dettagli; il suo aspetto misterioso lo rende unico e caratteristico. Inizialmente veniva impiegato...
Arredamento

Come arredare la camera da letto in stile goth

Se intendete arredare la vostra camera da letto e preferite farlo in un modo decisamente insolito e nel contempo raffinato, potete optare per lo stile goth. Si tratta infatti di un design da impostare usando mobili ed oggettistica di legno, e privilegiando...
Arredamento

Come arredare la taverna in stile vintage

Tantissime sono le persone che amano lo stile vintage sia come stile di vita che come stile nel vestire. I veri appassionati cercano, all'interno di negozi specifici o nei mercatini cittadini, anche mobili in stile vintage per arredare la propria casa....
Arredamento

10 idee per arredare in stile etnico

Siete appassionati dello stile etnico e volete conferire alle stanze della vostra casa un tocco esotico e ricercato? Bene! Questa guida fa proprio al caso vostro. Infatti attraverso pochi e semplici innesti, è possibile rendere la propria casa un vero...
Arredamento

Come arredare un salotto in stile vittoriano

Nessuno può mettere in dubbio l'influenza della Regina Vittoria durante il suo regno per aver cambiato lo stile delle case nella sua epoca. Le persone che appartenevano alla classe media arredavano infatti le loro case con grande orgoglio, mostrando...
Arredamento

Come arredare l'ingresso in stile vintage

La parola "vintage" si riferisce a cose ed oggetti che hanno almeno 25 anni o più; essi per motivi estetici hanno segnato un'epoca. In parole semplici arredare la casa in stile vintage vuol dire accostare l'arredamento a quello che veniva utilizzato...
Arredamento

Come arredare una casa in stile new pop

Arredare una casa non è mai un'impresa molto semplice, perché dovremo scegliere lo stile più adatto e che più ci piace, trovare i vari arredi e molto altro ancora. Proprio per questo motivo, sempre più spesso, preferiamo rivolgerci ad architetti...
Arredamento

Come arredare l'ingresso in stile giapponese

Quando si va a vivere da soli o ci si sposa, arredare la casa è sicuramente una delle cose più divetenti e belle da fare. Finalmente si potrà scegliere liberamente lo stile e la tipoliga di mobili che più si preferiscono. Se siete degli amanti del...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.