Come applicare la pittura a smalto per legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se abbiamo realizzato delle mensole dopo averle levigate, possiamo dipingerle con delle aniline o dello smalto. Se l'opzione riguarda proprio quest'ultimo, è necessario seguire delle specifiche linee guida affinché il risultato sia ottimizzato. A tale proposito, ecco alcuni consigli utili su come applicare la pittura a smalto per legno.

25

Occorrente

  • Rullo
  • Compressore
  • Pennello
  • Flatting trasparente
  • Smalto
  • Aniline
  • Aceto
  • Pennellino sottile
35

Utilizzare un compressore

L'applicazione dello smalto per legno può avvenire in svariati modi; infatti, si può utilizzare il classico pennello, un rullo oppure un compressore. In tutti i casi, è fondamentale evitare la formazione di antiestetiche striature e soprattutto bolle. Nello specifico se si tratta di utilizzare un compressore, è importante tenersi ad una distanza ottimale di almeno 20 centimetri, ed agire da destra a sinistra e dall'alto verso il basso.

45

Usare un rullo

Volendo invece applicare lo smalto a legno usando un rullo, è importante sapere che questo attrezzo è disponibile in due tipologie; infatti, in commercio troviamo quello che consente una finitura a buccia d'arancia e un'altra liscia. La prima soluzione può rivelarsi funzionale per alcuni mobili rustici, o ad esempio per pitturare il ripiano di un tavolo da cucina oppure quello in vetroresina e legno che in genere viene posizionato sul lavello. La finitura a rullo di tipo lucido, è invece ideale per dipingere su delle superfici lineari, come ad esempio mensole oppure ante di un armadio. Lo smalto specie se di tipo acrilico può tuttavia assumere un aspetto naturale del legno, adottando un semplice e funzionale stratagemma. Nello specifico si tratta di attendere l'essiccazione parziale della pittura, dopodichè con un pennellino a punta sottile imbevuto in aceto, si procede con delle finiture verticali e circolari che per dissolvenza dello smalto, consentono di ottenere rispettivamente venature e nodi tipici di questo prodotto naturale.

Continua la lettura
55

Procedere con del flatting

Per ultimo abbiamo lasciato la finitura del legno con il pennello. Nel caso dell'applicazione dello smalto per ottenere un risultato soddisfacente e soprattutto esteticamente valido, è necessario innanzitutto usare un pennello di buona qualità e con setole pure, e nel contempo agire sulla superficie lignea in un solo verso partendo da destra a sinistra o viceversa, e alla fine evitare antiestetiche striature. A margine vale la pena sottolineare che se abbiamo usato dello smalto opaco, per renderlo lucido basta attenderne l'essiccazione, dopodichè si può procedere con una finitura a base di flatting trasparente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come cambiare colore alle pareti di una stanza

Se le pareti di una stanza della nostra casa o dell'ufficio non ci soddisfano più come tonalità di colore, possiamo cambiarla senza necessariamente sverniciarla totalmente; infatti, ci sono alcune tecniche che ci consentono di ottimizzare il risultato...
Ristrutturazione

Come montare le cornici in polistirolo

Quando in casa facciamo dei restauri su pareti e soffitte, è necessario intervenire con eleganti lavori di finitura. In particolare, bisogna separare le prime dalle seconde, con dei bassorilievi che fungono da cornici sull'intero perimetro della stanza....
Ristrutturazione

Come tinteggiare una parete con la tecnica water-line

La vostra casa ha bisogno di una rinfrescata? Non volete ricorrere alla solita e semplice pittura? La tecnica di pittura water line fa al caso vostro. La water line è un sistema decorativo molto semplice. Facile da fare ma di grande effetto. Il risultato...
Ristrutturazione

Come tinteggiare con effetto finta seta moirè

Chissà quante volte avete deciso di dipingere la vostra casa per rinnovare il suoi aspetto, ma tutte le volte vi siete tirati indietro perché la spesa era eccessiva. C'è un metodo semplice che vi permetterà di dare alle vostre pareti un aspetto elegante...
Ristrutturazione

Come tinteggiare le pareti con strisce trasparenti

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire in che modo poter tinteggiare le pareti di casa con delle strisce trasparenti. Le strisce trasparenti riescono a creare un effetto molto netto, ma le velature trasparenti consentono di usare un motivo decorativo...
Ristrutturazione

Come restaurare il parquet

Un pavimento in parquet ben curato dura per generazioni e può fare la differenza per quanto riguarda l'aspetto estetico dell'intera casa. Dunque, se il parquet sembra avere un aspetto opaco, oppure se recentemente sono stati spostati i mobili e la superficie...
Ristrutturazione

Come rivestire le pareti con effetto intonaco invecchiato

Quando si sceglie di sperimentare la tinteggiatura fai da te è sicuramente stimolante tentare la realizzazione di nuove tecniche di pittura. L'effetto "antico" che avete visto in alcuni interni vi ha particolarmente incuriosito? Vorreste cambiare l'aspetto...
Ristrutturazione

Come Realizzare La Finitura Su Un Soffitto Nuovo

Se ci piace eseguire i vari interventi di manutenzione per la nostra abitazione con le nostre mani, evitando di richiedere l'intervento di esperti per cercare di risparmiare qualcosa, dovremo prima di tutto capire quali sono le operazioni da eseguire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.