Come applicare la pittura a smalto per esterni

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Le pitture a smalto sono prodotti in grado di garantire una copertura durevole e resistente, sia per interni che per esterni, opaca o lucida. Per questa ragione sono particolarmente indicate per verniciare parti esposte alle intemperie e all'utilizzo frequente. Applicare la pittura a smalto non è un lavoro troppo complesso, ma è necessario conoscere le caratteristiche del progetto per scegliere la vernice migliore e sapere come utilizzarla.

28

Occorrente

  • Pennello
  • Smalto ad olio o ad acqua
  • Primer
38

Scegliere il tipo di vernice

Se il progetto a cui dobbiamo dedicarci è caratterizzato da aree soggette ad un frequente utilizzo o alle intemperie, una vernice a smalto è, come abbiamo detto, la scelta più indicata. Come prima cosa sarà quindi opportuno scegliere quella più adatta alle nostre esigenze: di norma le vernici a smalto sono a base d'olio, il che consente una stesura scorrevole e regolare che le rende inoltre in grado di aderire meglio alle superfici. Con l'aumentare della richiesta di vernici che non contengano componenti tossiche, però, si è introdotta sul mercato anche la vernice a smalto a base d'acqua. Il vantaggio di queste ultime è quello di risultare più semplici da applicare, in quanto asciugano più rapidamente e sono facili da mantenere pulite una volta asciutte. Esse sono tuttavia meno utilizzate rispetto a quelle ad olio, e più indicate per progetti poco complessi e che non siano sottoposti ad un uso intenso o al logoramento degli agenti atmosferici. Prima di acquistare la vernice di cui abbiamo bisogno, quindi, è necessario analizzare tutte le offerte disponibili per comprendere quale si adatta di più alle nostre esigenze.

48

Scegliere il pennello

Per garantire i risultati migliori è indispensabile utilizzare un pennello di qualità, che abbia le setole più indicate per la vernice che andremo ad utilizzare. Un pennello con setole morbide in materiale naturale si rivela più adatto a vernici molto dense, mentre quando si utilizzano vernici ad acqua è meglio optare per un pennello con setole sintetiche poiché non assorbiranno l'acqua dello smalto. Anche la forma dei pennelli ha un'importanza da non sottovalutare: quelli a "testa obliqua", ad esempio, consentono di tracciare con maggior facilità linee più precise. Infine, è consigliabile acquistare un pennello nuovo per stendere vernici ad olio, soprattutto nel caso in cui i pennelli che abbiamo già a disposizione siano stati precedentemente usati con vernici ad acqua.

Continua la lettura
58

Applicare il primer

Prima di applicare lo strato di vernice, è necessario stendere un primer sul materiale da pitturare. Il primer è una vernice che prepara la superficie, rendendola più adatta a ricevere lo smalto finale, riempiendo le imperfezioni in qualsiasi materiale che non può essere pitturato direttamente e garantendo così un risultato più liscio ed omogeneo. Si consiglia di utilizzare il primer su qualsiasi superficie da trattare, ma soprattutto su quelle grezze ed usurate che al tatto risultano ruvide o irregolari.

68

Stendere la prima e la seconda mano

La vernice a smalto, sia lucida che opaca, rende più facilmente visibili le eventuali imperfezioni della superficie. Per questo si consiglia di applicare sempre un secondo strato di colore, più leggero rispetto al primo, dopo aver delicatamente spazzolato il primo strato già asciutto. Nel momento in cui si applica la seconda mano di smalto, bisogna assicurarsi che il pennello sia bagnato di vernice ma non eccessivamente saturo, quindi procedere con la stesura facendo sì che solamente la punta delle setole scorra sulla superficie. Le pennellate devono essere il più possibile delicate, uniformi e fluide.

78

Attendere l'asciugatura

Uno smalto ad olio richiede, in genere, dalle 8 alle 24 ore per essere completamente asciutto. Quello ad acqua, invece, può asciugare in appena 1 o 2 ore. L'umidità e la temperatura dell'ambiente influenzano molto la durata dell'asciugatura, la quale è sempre e comunque indicata sulla confezione del prodotto. Quando si lavora su progetti all'aperto è quindi opportuno considerare che l'asciugatura possa essere ritardata dalle condizioni atmosferiche, è quindi consigliabile eseguire la verniciatura in giornate soleggiate e secche.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di applicare il primer o qualsiasi altro tipo di vernice, assicurarsi che la superficie sia perfettamente pulita ed il più possibile liscia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come applicare la resina per pavimenti esterni

Molto spesso, dopo aver fatto lavori di ristrutturazione interni, ci si rende conto di come i pavimenti esterni stonino con quelli interni. I motivi possono essere diversi: per il colore, per il modello, oppure semplicemente perché c'è grosso distacco...
Esterni

Come Sistemare Le Scale Per La Pittura In Esterni

Molto spesso, per poter effettuare qualunque attività lavorativa all'esterno di un determinato fabbricato, che sia una villa, un appartamento, o una villetta a schiera, è sempre necessario il possedimento di una scala. In questa semplice e rapida guida...
Esterni

Come calcolare il costo della pittura esterna

La pittura esterna svolge un importante ruolo protettivo ed estetico, infatti esalta maggiormente la bellezza di ogni casam rendendola ordinata e rifinita. In passato per dipingere le facciate dei palazzi si utilizzavano quasi sempre dei colori classici,...
Esterni

Come scegliere gli arredi per esterni

Gli arredi per esterni creano delle atmosfere magiche e ci permettono di condividere le zone più interessanti della nostra casa con le persone per noi più importanti. Sono prodotti che possono essere realizzati con tantissimi materiale diversi, venduti...
Esterni

Come impermeabilizzare e isolare i pavimenti esterni

Per assicurare una maggior durata nel tempo ai pavimenti posizionati all'esterno, è necessario effettuare interventi particolari di manutenzione straordinaria. Il metodo migliore è quello di renderli impermeabili in maniera che gli agenti atmosferici...
Esterni

Come pulire le piastrelle in porfido per esterni

Tra i vari materiali impiegati per pavimentare le superfici esterne, il porfido (una varietà di roccia di origine vulcanica) viene spesso preferito ad altre tipologie di pietre per i suoi numerosi vantaggi. La sua elevata resistenza gli permette di sopportare...
Esterni

Come installare un telaio per infissi esterni

Se abbiamo degli infissi che intendiamo sostituire, ne possiamo approfittare per allargare di qualche centimetro il davanzale. Per fare ciò, è tuttavia necessario installare un telaio su cui montare poi le nuove finestre. Il lavoro non è difficile,...
Esterni

Come riscaldare gli ambienti esterni

Godersi gli ambienti della propria casa è molto importante. Molto spesso però non vengono tenuti in considerazioni gli ambienti esterni, soprattutto durante i mesi un po' più freddi. Per ovviare tale problematica fortunatamente esistono degli strumenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.