Come Ambientare Dei Mobili Stile Luigi Quattordici

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Lo stile Luigi XIV è nato in Francia sotto il regno dell'omonimo re, come espressione della vita sfarzosa che si conduceva a corte. I legni più usati sono l'ebano, la quercia, il noce e il pero, spesso dorato. Questo stile si caratterizza per le sue linee diritte e per la sua eleganza e semplicità. In questa guida vedremo come fare per riuscire ad ambientare correttamente alcuni dei mobili più caratteristici dello stile Luigi quattordici.

25

Il Cabinet deriva direttamente dallo studiolo settecentesco. Scegliamolo a due corpi, finemente decorato da intarsi e fiori. È pratico e decorativo, quindi possiamo utilizzarlo come vero e proprio mobile per i libri, oppure come pezzo unico d'arredo. In questo caso scegliamolo di legno scuro e ambientiamolo in un salotto ampio, posizionandolo in un angolo isolato per dargli il giusto risalto.
Il letto è uno dei pezzi più rappresentativi di questo stile.

35

Dalla sua struttura in legno emergono solo le cornici delle testate, riccamente scolpite e decorate. Tutto il resto è sommerso dai sontuosi cortinaggi, frange e passamanerie. Possiamo scegliere il tipo "à colonnes", in cui il baldacchino è sorretto da due colonne o "la duchesse", in cui il baldacchino è senza sostegno nella parte anteriore. Sono mobili impegnativi, e stanno bene in una camera da letto senza ulteriori mobili (dovremo sistemare l'armadio altrove, per non creare disarmonia) ad eccezione di due comodini sempre nello stesso stile.

Continua la lettura
45

Il cassettone è il mobile che possiamo ambientare più facilmente, perché insieme alla poltrona, è il più "moderno" dei mobili Luigi XIV in quanto anticipa, con la sua linea ricca e armoniosa, gli esemplari dell'epoca successiva. Sistemiamolo in camera o in salotto in una parete sgombra, ma senza eccedere con soprammobili e fronzoli. Al massimo potremo sistemare ai due lati una coppia di lampade antiche a petrolio.

55

Quindi seguendo i pochi e semplici passaggi riportati all'interno di questa guida, sapremo finalmente come fare per riuscire ad ambientare correttamente poltrone e divani in stile Luigi quattordicesimo. Per chi è alle prime armi con il mondo dell'arredamento, potrà trovare leggermente complicato individuare la corretta collocazione degli arredi, tuttavia con un po' di pazienza e provando varie posizioni, riusciremo alla fine ad ottenere un risultato perfetto. A questo punto non ci resta che acquistare tutti i mobili indicati nella guida, per poter subito provare ad arredare la nostra abitazione con questo favoloso stile.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come Ambientare Poltrone E Divani In Stile Luigi Xvi

Stile, parola che definisce la scelta di elementi che messi assieme danno forma ed eleganza a un arredamento. In questa piccola guida vedremo come ambientare poltrone e divani in stile Luigi XVI, forma che si è sempre contraddistinta per le linee diritte...
Arredamento

Come Riconoscere Mobili In Stile Luigi Tredicesimo

Luigi tredicesimo di Borbone, denominato anche "il Giusto", fu re di Francia e di Navarra dal 1610 al 1643, anno della sua morte. Oltre ad essere un importante personaggio storico e a far parte del celebre romanzo di Alexandre Dumas "I tre moschettieri"...
Arredamento

Come ambientare i mobili in stile Barocco spagnolo

Se abbiamo una casa, in cui intendiamo impostare un design di arredo con una tipologia rustica e nel contempo antico, non c'è niente di meglio che optare per lo stile Barocco. In riferimento a ciò, nei passi successivi, troviamo una guida con alcuni...
Arredamento

Come Scegliere E Ambientare I Mobili In Stile Coloniale Americano

Con lo stile coloniale si intendono gli stili utilizzati dalle popolazioni europee che hanno colonizzato determinate aree, tra queste vi è l'America. Come stile, è il più conosciuto e scelto insieme a quello orientale o africano. Lo stile coloniale...
Arredamento

Come riconoscere un mobile antico in stile Luigi XVI

Esistono diversi stili di mobili che hanno caratterizzato la storia. Per riconoscere un oggetto d'antiquariato e acquistare conseguentemente i complementi di arredo di proprio gusto, è necessario sicuramente seguire alcune piccole e utili indicazioni...
Arredamento

Come arredare casa in stile Luigi XV

Una volta che si decide di acquistare un immobile, il compito successivo, che assorbe almeno pari risorse psicologiche in quanto a ricerca e valutazioni personali, è l'arredamento. In base all'immobile scelto si possono fare diverse valutazioni, che...
Arredamento

Come Ambientare Un Mobile Di Stile Nello Studio

Chi possiede una casa sa bene che per renderla bella ed accogliente è necessario arredarla nel miglior modo possibile. Ci sono numerosi stili differenti tra cui poter scegliere oppure ci si può affidare semplicemente al proprio gusto personale. Lo studio...
Arredamento

Come Riconoscere E Scegliere I Mobili In Stile Vittoriano

Il stile vittoriano è cosi definito poiché nato all'epoca in cui regnava la Regina Vittoria, e si articola su mobili di legno lineari, di un colore tendenzialmente scuro ed in particolare con una finitura in radica pregiata come ad esempio di mogano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.