Come alleviare l'odore cattivo del sudore

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

L'odore di sudore, si sa, è qualcosa di estremamente fastidioso in grado di creare non poco imbarazzo fra le persone. Per fronteggiare tale problema, i rimedi proposti sono i più disparati: si va dalla corretta alimentazione alla scelta di indumenti con fibre naturali per prevenire l'insorgere di cattivo odore. Tuttavia, ciò che vi proporrò nella guida di seguito, è un rimedio facilissimo ed efficace che potrete realizzare reperendo pochissimi ingredienti e vi aiuterà non poco ad alleviare questo increscioso "inconveniente". Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Acqua
  • Bicarbonato
  • Asciugamano
  • Deodorante
36

Per prima cosa, dovrete procurarvi del bicarbonato di sodio ed applicarlo direttamente sui punti che vi creano maggiore disagio a causa dell'insorgere dell'odore di sudore: ascelle in primis e via via gli altri. Ricordatevi di procedere all'impiego vero e proprio della sostanza soltanto quando avrete inumidito bene la pelle da trattare, in modo che il bicarbonato stesso si sciolga facilmente evitando la così la comparsa di piccoli "grumetti". Dopo aver effettuato l'applicazione, lasciate la zona dell'epidermide totalmente coperta con il bicarbonato per un paio di minuti, avendo l'accortezza di non risciacquare.

46

Così facendo, la zona andrà a purificarsi e voi potrete, nel momento in cui andrete a rimuovere la sostanza, eliminare al contempo anche le molecole degli acidi presenti in quella zona della pelle; conseguentemente ridurrete e/o allevierete la formazione di cattivo odore. Successivamente, lavate per bene tutta l'area trattata facendo in modo da non lasciare tracce o residui di bicarbonato sulla pelle che, asciugandosi, potrebbe creare fastidiose irritazioni e facilitare la comparsa di rossori. Tamponate per bene, con piccole frizioni, la zona detersa ed applicate il deodorante che utilizzate abitualmente.

Continua la lettura
56

Potrete avvalervi di questa semplice tecnica ogniqualvolta fate la doccia e, qualora dopo un periodo di trattamento non doveste più riceverne benefici, il consiglio è quello di sospendere le applicazioni per almeno una settimana per poi riprenderle come di consueto. Ricordatevi che in alcuni momenti dell'anno, complici le alte temperature, l'aumento della sudorazione è assolutamente fisiologico e, dunque, l'efficacia temporale del trattamento potrebbe ridursi notevolmente. A maggior ragione, quindi, valgono tutte le "regole" complementari citate in premessa come una dieta salutare e l'utilizzo di fibre naturali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Lana: rimedi contro macchie e odore di sudore

I capi di lana sono tra i più delicati da lavare. Pur essendo indossati durante l'inverno, si possono comunque impregnare del cattivo odore di sudore, difficile da eliminare. Nel caso di maglioni di lana con macchie e aloni diventa più probabile rovinare...
Pulizia della Casa

Come eliminare il cattivo odore dal water

In questo articolo, abbiamo pensato di proporvi un argomento veramente utile, che tratta un problema altamente diffuso nelle nostre case. Vogliamo appunto farvi capire come poter eliminare il cattivo odore, che viene fuori dal nostro water, in modo che...
Pulizia della Casa

Lana: come eliminare l'odore di sudore

Esistono in commercio moltissimo prodotti che permettono di lavare i propri capi ed eliminare qualsiasi tipo di macchia e di alone. Le casalinghe però conoscono bene la difficoltà nel trattare capi delicati, come ad esempio quelli in lana, ed eliminare...
Pulizia della Casa

10 modi per togliere il cattivo odore dal frigorifero

Quante volte ci è capitato di aprire il frigorifero ed esseri pervasi da un odore altamente sgradevole! Tutto questo denota fastidio e ripudio verso quel bene, creato, per la conservazione dei nostri cibi. Tuttavia, vi sono molti rimedi per evitare che...
Pulizia della Casa

Come togliere il cattivo odore dalla lavastoviglie

Potrebbe sembrare strano che un elettrodomestico che serve a pulire debba avere bisogno di essere pulito. Di fatti, ogni volta che la lavastoviglie viene utilizzata, la schiuma di sapone e i pezzi di cibo possono rimanere intrappolati al suo interno....
Pulizia della Casa

Rimedi contro il cattivo odore in bagno

Il bagno è un ambiente della casa dal quale purtroppo provengono innumerevoli e fastidiosi odori maleodoranti. Questi possono essere causati da diversi motivi: lo scarico del bagno, la fognatura o addirittura la presenza di muffe che si annidano sulle...
Pulizia della Casa

5 modi per togliere il cattivo odore dalla lavastoviglie

Se per lavare piatti, bicchieri e pentole utilizziamo la lavastoviglie, sappiamo benissimo che se non viene costantemente pulita, tende ad emanare cattivi odori a causa dei residui di cibi, del calcare e del tanfo dovuto al non uso. In commercio esistono...
Pulizia della Casa

Come fare dei sacchettini assorbi-sudore per scarpe

Il problema dei cattivi odori in casa è piuttosto sgradevole, soprattutto se riguardano le scarpe da ginnastica. Un modo per eliminare questo problema dalla fonte, piuttosto che posizionare profumatori nella scarpiera, è quello di assorbire direttamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.