Come abbellire le piastrelle del bagno

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le piastrelle del bagno vanno spesso cambiate non perché siano rotte o fuori moda, ma soltanto per una questione di gusto o per esigenze di arredo. In alternativa alla sostituzione, c'è tuttavia la possibilità di abbellirle, e renderle più gradevoli ed adatte al nuovo design impostato. A tal proposito, ecco una guida che illustrerà come abbellire le piastrelle del bagno. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Fregi e modanature
  • Decalcomanie
  • Pennello
  • Vernice finale
  • Colla epossidica
  • Colla di coniglio
36

Anzitutto, le piastrelle del bagno se sono bianche e non possiedono particolari decorazioni, potranno essere completamente trasformate ed abbellite, con alcuni piccoli interventi. Si tratterà, in questo caso, di applicare fregi e modanature in ottone, ceramica o semplicemente decalcomanie. I primi due, rappresentano una decorazione a bassorilievo, mentre le seconde essendo aderenti, la loro applicazione avviene a freddo. La prima operazione fondamentale, consisterà nel dare una ripulita generale a tutta la superficie interessata dalla decorazione. In questo caso, sarà opportuno utilizzare dell’aceto per eliminare il grasso o lo sporco, e nel contempo dare una disinfettata, viste le proprietà specifiche di questo prodotto.

46

Dopo averle fatte asciugare, se si intende abbellire la stanza con dei fiori, recarsi in un negozio che venda decalcomanie per vetri e ceramiche. L’applicazione sarà molto semplice, in quanto si tratterà di apporre sulla superficie di ogni singola piastrella, della colla sottilissima (di coniglio), che formerà una pellicola tale da consentire alla decalcomania (bagnata leggermente) di aderire sulla parte. Dopo l'affissione, essa va lasciata asciugare e nel frattempo, si potrà procedere con altre applicazioni, ed a lavoro ultimato, si strofinerà con un panno su ogni singola decalcomania, facendola aderire perfettamente. Successivamente, con un pennello, si applicherà della vernice finale, che consentirà di impermeabilizzarle e renderle un tutt'uno con le piastrelle.

Continua la lettura
56

L’abbellimento delle piastrelle del bagno, come già accennato all'inizio, potrà essere fatto anche con fregi e modanature, per cui sarà possibile recarsi in un centro di bricolage o in un negozio di ferramenta per acquistare rosoni e fiorellini (di ottone, rame o ceramica) che andranno poi colorati con tempere e rifiniti con della vernice trasparente. L’applicazione di questi oggetti decorativi, avverrà con del collante epossidico che una volta indurito, consentirà un ancoraggio perfetto, e nel contempo garantirà anche un'impermeabilità in un ambiente dove l'acqua, il calore ed il vapore sono molto frequenti. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come decorare delle piastrelle da bagno con dei panni telati da cucina

Le piastrelle del bagno spesso vanno cambiate non perché sono rotte o fuori moda, ma soltanto per una questione di gusto o per esigenze di arredo. In alternativa alla sostituzione, c'è tuttavia la possibilità di abbellirle, e renderle più gradevoli...
Ristrutturazione

5 idee creative per decorare le piastrelle del bagno

Come vedremo nel corso di questa guida, lo stile di arredamento e le modalità per decorare una casa, non devono mai essere lasciati al caso. È importante scegliere i giusti elementi e la giusta fantasia per decorare la casa e in particolare il bagno....
Ristrutturazione

Come abbinare piastrelle e rivestimento in bagno

Se nella vostra casa vi apprestate ad effettuare dei rinnovamenti radicali, come ad esempio posare nuovi servizi igienici nel bagno con relative piastrelle e rivestimento, è importante saper abbinare i colori tra tutti i suddetti componenti, in modo...
Ristrutturazione

Come scegliere le piastrelle di cemento per il bagno

Il processo legato all'arredamento della propria abitazione è più complesso e complicato di quanto si pensi. In realtà esso racchiude una serie di valutazioni e elementi che configurano quello che poi è il risultato finale. Per cui è bene sapersi...
Ristrutturazione

Come cambiare look al vostro bagno senza cambiare le piastrelle

Desiderate cambiare l'arredo della stanza da bagno, senza stravolgere la vostra casa? Il solo pensiero della polvere, del trasloco inevitabile, della scelta delle piastrelle vi tormenta al punto da azzerare qualsiasi ipotesi di ristrutturazione? Niente...
Ristrutturazione

Piastrelle a specchio: pro e contro

Una delle soluzioni più di tendenza nella realizzazione o ristrutturazione di una casa sono le piastrelle a specchio. Per le personalità più vanitose e i narcisisti dichiarati, le piastrelle a specchio sono consigliate, non solo come rivestimento,...
Ristrutturazione

5 modi per posare le piastrelle

Se nella nostra casa intendiamo cimentarci nella posa delle piastrelle sia in bagno che in cucina, possiamo optare per diverse soluzioni che riguardano principalmente svariati tipi di collanti, ma tuttavia è importante sottolineare che in alcuni casi...
Ristrutturazione

Come rimuovere le piastrelle della doccia

Se nella stanza da bagno e precisamente nella doccia avete delle piastrelle che non vi soddisfano più per la loro tonalità, oppure appaiono visibilmente consumate, potete rimuoverle senza creare danni strutturali. Successivamente provvedete poi alla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.