Come abbattere un muro

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I muri vengono classificati in base alla loro natura ed alla loro collocazione. Esistono muri che sono utilizzati per la recinzione esterna delle abitazioni e quelli interni agli edifici. Questi ultimi, a loro volta, si suddividono in muri maestri e tramezzi. Quando si decide di abbattere un muro bisogna utilizzare attrezzi specifici ed adatti alla sua tipologia. Leggendo il tutorial si possono avere delle indicazoni su come abbattere un muro e quali sono gli accorgimenti da adottare.

25

Se si deve abbattere un muro esterno il lavoro è abbastanza semplice. La polvere si dissolve nell'aria ed i calcinacci non costituiscono un problema per le eventuali pavimentazioni. Quando ci sono delle pavimentazioni è opportuno coprirle con cartoni da imballaggio. A seconda del materiale con cui è stato costituito il muro ed in base alla sua altezza l'abbattimento si esegue o con mazzetta e scalpello, (muri a blocchetti o a mattoni) oppure utilizzando un martello pneumatico (muri in cemento armato).

35

Per la rimozione di un muro interno come quello di abitazioni, uffici e negozi si deve prima sgombrare la stanza da mobili ed altri oggetti. Successivamente bisogna verificare che non si tratta di un muro portante. Ciò si può sapere consultando le piantine catastali, osservando l'edificio oppure misurando lo spessore. I tramezzi sono sottili (da 8 cm a 12 cm), invece i muri maestri hanno uno spessore maggiore (minimo 25 cm). I muri maestri non si devono abbattere assolutamente. In alcun casi si può aprire un varco su di essi, posizionando delle apposite putrelle di sostegno. È consigliabile comunque chiedere la consulenza di un tecnico.

Continua la lettura
45

Dopo aver identificato la tipologia del muro ed il materiale di cui è composto bisogna proteggere le pavimentazioni per evitare di scalfirle o danneggiarle. È opportuno assicurarsi che all'interno della parete non ci sono tubi dell'acqua e fili elettrici. Se sono presenti si deve procedere con cautela per evitare di danneggiarli. Bisogna staccare la corrente elettrica dal contatore generale per motivi di sicurezza. Se il muro è un tramezzo si deve abbattere partendo dalla parte superiore e scendendo verso il basso. Mentre si rimuovono pezzi di parete bisogna togliere i calcinacci, utilizzando degli appositi sacchetti.

55

Abbattere un muro in cemento armato è un'operazione abbastanza complessa. Vengono realizzati con questo materiale i muri di sostegno e quelli maestri. Per il loro abbattimento bisogna utilizzare un martello pneumatico. Infine, per la rimozione dei muri maiolicati si devono togliere prima le piastrelle e poi abbattere il muro. I calcinacci e la polvere che si generano sono notevoli; è opportuno chiudere le porte delle varie stanze e rivestire i mobili con dei teli di plastica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come abbattere una parete in legno

Spesso, durante dei lavori di ristrutturazione o in occasione di un "makeover" all'interno di una casa, vi è la necessità di abbattere uno o più muri. Solitamente questa scelta nasce dall'occorrenza dell'ampliamento di uno spazio già esistente, motivo...
Ristrutturazione

Come abbattere una parete di cartongesso

È piuttosto frequente trovare dei muri in cartongesso all'interno delle abitazioni edificate dal 1950 in poi. La parte di intonaco con gesso è più resistente in confronto ai muri secchi, ma è possibile che si rovini con il tempo fino alla completa...
Ristrutturazione

Come abbattere una parete in gesso

Ci sarà sicuramente capitato di voler rimodernare la nostra abitazione ma per riuscirci dovremo necessariamente eseguire alcuni lavori. La maggior parte delle volte, però, preferiamo che siano degli operai esperti come ad esempio muratori, idraulici...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un muro in sasso

La pietra, come elemento da costruzione, ha tradizioni davvero remote. Per questo uso è perfetta: dura, compatta e resistente. Al giorno d'oggi la pietra si adopera in blocchi di sassi, congiunti da grassello di calce. Un muro esterno per un edificio,...
Ristrutturazione

Come finire un muro di sostegno con travi di legno

In questo tutorial vengono date delle indicazioni su come finire un muro di sostegno con travi di legno. Il lavoro da eseguire non è difficile, ma nemmeno da sottovalutare. Infatti, bisogna effettuare ogni passaggio senza tralasciare alcun dettaglio...
Ristrutturazione

Come costruire un muro portante

Per dare vita ad un edificio, è necessario iniziare dalle fondamenta. Un muro portante è essenzialmente lo 'scheletro' della costruzione. Esso prende infatti la funzione di sorreggerne l'intero peso evitandone il crollo. Su di esso non possono essere...
Ristrutturazione

Come ricavare un armadio a muro

Gli armadi a muro non servono soltanto a dare un bell'aspetto estetico ad una camera da letto, ma sono in grado di soddisfare una moltitudine di esigenze, offrendo spazio sufficiente per stoccare di tutto, dai vestiti alla biancheria. L'armadio a muro...
Ristrutturazione

Come ricoprire un muro esterno con la pietra tecnica

Un muro esterno di casa danneggiato o scrostato è sempre una grande scocciatura. Oggi, però, non è più un grosso problema, infatti può essere facilmente recuperato e rinnovato senza dover ricorrere necessariamente a interventi drastici o particolarmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.