Arredamento minimalista: idee

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il termine “minimalismo” fece la sua prima comparsa verso la metà degli anni '60, quando venne utilizzato per descrivere le sculture di Robert Morris e Donald Judd. Da allora il significato di questa parola si è allargato ed è ora utilizzato in diversi ambiti: dalla moda alla musica, fino al design e all'architettura.
Il minimalismo nel design d'arredo sta diventando sempre più popolare. A differenza di altre tendenze, un tempo i motivi più freddi erano più preferiti, mentre oggi sono più accentuate le varianti più morbide e vive di questo stile. I principi fondamentali dell'arredamento minimalista sono le linee nitide, le superfici solide, gli arredi bassi e le sfumature color pastello. Ma ora vediamo alcune idee per arredare con questo stile.

25

Gli ambienti

Gli ambienti sono ampi, ariosi e luminosi: l'open space è un classico in una casa minimalista.
La libertà di movimento e la luminosità sono infatti caratteristiche essenziali in quanto stimolano l'immaginazione e favoriscono l'osservazione. Le tonalità neutre o presenti in natura sono quelle più adatte a questo stile: bianco, grigio, beige, nero, ocra, marrone e verde sono i colori da prediligere; ciò non esclude l'uso di colori più vivaci che facciano da contrasto alla sobrietà dell'ambiente, ad esempio cuscini o tende o in zone circoscritte della casa.

35

Le superfici

In una casa minimal, le superfici devono essere libere, eccezione fatta per poster o quadri che dovranno essere appesi al muro privi di qualsiasi ulteriore elemento purché rispecchino l'essenzialità e la semplicità. In un'abitazione minimalista i mobili, dalle forme semplici e geometriche, devono essere ridotti all'essenziale e vanno sistemati lungo le pareti oppure sospesi da terra. L'obiettivo è quello di ottimizzare lo spazio e dare un senso di vuoto e leggerezza, ingombro ridotto all'essenziale e massima praticità. In cucina tutto deve essere ridotto al minimo e all'indispensabile: pochi ma capienti mobili e nessun accessorio a vista; lo stesso vale per la zona notte: un letto dalle linee semplici e moderne, piccoli comodini e un armadio ben organizzato.

Continua la lettura
45

I risultati finali

L'insieme di tutti questi accorgimenti portano ad avere un ambiente in cui regnano eleganza e sobrietà, raffinatezza e pulizia; anche l'abitazione più piccola, con uno stile e un'arredamento minimal, sembrerà più spaziosa e ariosa basta adottare i suggerimenti contenuti in questa guida. Entrando in un appartamento minimalista la sensazione di pulizia e ordine, che si respirano, ripagano di tutti i sacrifici compiuti per arrivare ad ottenere uno stile che rispecchia la nostra personalità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come arredare uno spazio in stile minimalista

Come vedremo nel corso di questo tutorial, la scelta dello stile d'arredamento della casa, e a maggior ragione i complementi di arredo, devono essere scelti con cura e con precisione, per arredare la propria casa con raffinatezza e gusto. Se siete interessati...
Arredamento

Come arredare col metodo minimalista

Quella della tecnica minimalista rappresenta uno stile per l'arredamento delle abitazioni nato in USA fra gli anni Cinquanta e Sessanta. Il metodo minimalista si caratterizza per due elementi fondamentali, ovvero la praticità e la funzionalità. Di conseguenza...
Arredamento

Arredare un monolocale in stile minimalista

I monolocali rappresentano delle abitazioni dalle ridotte dimensioni che è necessario arredare nel modo giusto per offrire a chi vi abita la sensazione di avere a disposizione spazi più ampi. Questa sensazione può innanzitutto essere prodotta da un...
Arredamento

Ecodesign: idee per un arredamento green

Il termine ecodesign, altresì conosciuto come design sostenibile, significa progettare e organizzare la propria casa in modo da renderla sostenibile per l'ambiente e confortevole per coloro che la abitano, ma sempre con attenzione allo stile e all'estetica....
Arredamento

5 idee di arredamento shabby chic

Lo shabby chic è uno stile particolarmente grazioso, ideale per arredare gli ambienti di casa con sobrietà e gusto. Potrete riutilizzare i vostri vecchi mobili, personalizzandoli con un tocco di creatività.Uno degli aspetti principali dell’arredamento...
Arredamento

5 idee di arredamento minimal

Tra i vari stili di arredo di una casa, si può adottare il cosiddetto "minimal" che tende a limitare l'uso di mobili e decorazioni ai minimi termini, salvaguardando quindi ambienti piccoli, e nel contempo renderli confortevoli e senza rinunciare al design...
Arredamento

7 idee di arredamento in stile africano

Chi sfogliando le riviste di arredamento e design o cliccandovi i siti specializzati non ha mai covato il desiderio di arredare la propria casa seguendo magari uno stile eccentrico, o magari classico o perché no etnico? Tutto questo è possibile, anche...
Arredamento

5 idee di arredamento con il lilla

Se si è stanchi di vedere in casa sempre lo stesso arredamento, allora è arrivata il momento di cambiarlo. Tutto questo si può ottenere con semplici gesti. Creando quindi uno stile diverso alle camere della casa. Magari sostituendo le tende, i tappeti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.