Amianto: come riconoscerlo e intervenire

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'amianto è una sostanza altamente tossica e cangerogena, che fa parte di molti rivestimenti isolanti prensenti in molte vecchie costruzioni. Le sue fibre sono praticamente invisibili, ma se vengono accidentalmente inalate, possono essere la causa scatenante di molte patologie repiratorie. Inoltre esse sono portatrici di tumori e leucemie. Se stiamo ristrutturando la nostra vecchia abitazione e non abbiamo la certezza che non vi siano tracce di amianto, dovremo rivolgerci a una ditta spacializzata. Grazie ad un intervento tempestivo, riusciremo ad effettuare una bonifica. Vediamo allora dove si trova l'amianto, come riconoscerlo e come intervenire nel migliore dei modi.

27

Occorrente

  • Ditte specializzate
  • Modulo per segnalare la presenza di amianto
37

Dove si trovano tracce di amianto

L'amianto si trova in vari materiali e può avere diverse composizioni. Nel settore edile, gli elementi che possono contenere fibre di amianto sono tutte quelle lastre ondulate che si impiegano per la realizzazione di tettoie, tubature, pannelli, e fioriere. In ambito meccanico, ritroviamo questa sostanza cancerogena nelle guarnizioni di gomma e negli impianti frenanti. In alcuni casi, tracce di amianto si possono individuare nei materiali impiegati per l'isolamento termico. Nello stato puro invece, si può trovare nei rivestimenti per pavimenti, oppure negli elementi di riempimento. Ovviamente, maggiore è il grado di agglomerazione dell'amianto e maggiore sarà la sua pericolosità.

47

Quali sono i soggetti a rischio e cosa bisogna fare se in casa è presente l'amianto

I soggetti che rischiano più di tutti di ammalarsi per via dell'amianto sono gli operai che lavorano a stretto contatto con i prodotti elencati poc'anzi. Le nuove leggi hanno però proibito l'utilizzo di queste fibre tossiche. Quindi, i casi in cui si rileva la presenza di amianto risultano notevolmente diminuiti rispetto a qualche anno fa. Se la nostra abitazione risale agli anni precedenti al 1995, allora c'è una concreta possibilità che vi siano fibre di amianto nelle tettoie o nei rivestimenti. In questo caso, rivolgiamoci quanto prima ad una ditta specializzata in bonifiche da amianto. Grazie a specifiche apparecchiature elettroniche sarà molto facile individuare la sostanza e intervenire per eliminarla.

Continua la lettura
57

Segnalare la presenza di amianto nell'edificio

Una volta accertata l'effettiva presenza dell'amianto, bisognerà comportarsi di ocnseguenza. Pertanto, la bonifica e la rimozione delle fibre tossiche sono assolutamente obbligatorie, specialmente nel caso in cui l'amianto dovesse presentarsi allo stato puro o con matrice friabile. Qualora si segnalasse che la forza della sua aggolomerazione non costituisce pericolo per la salute, dobbiamo comunque informare il nostro Comune della sua presenza. In tal caso andremo a compilare un apposito modulo. Lo stesso dicasi per le industrie e le officine. Se lavoriamo in una struttura in cui vi sono tracce di amianto, ci verranno forniti degli adesivi raffiguranti il simbolo "A". Dovremo quindi applicarli sulle strutture o sugli oggetti interessati.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se la nostra casa è stata costruita prima del 1995, verifichiamo immediatamente se vi è traccia di amianto.
  • Non dimentichiamo di segnalare la presenza di amianto nel nostro comune o posto di lavoro al Comune, anche se la sostanza è presente in quantità minime.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Amianto sul tetto di casa: a chi rivolgersi per la rimozione

Le nuove normative in merito alla rimozione di materiale altamente tossico, nocivo ed inquinante, come l' amianto prevedono che entro il 2016 tutti i rivestimenti e le coperture realizzate con tale prodotto, un tempo molto in uso in campo edile, vengano...
Esterni

Amianto sul tetto di casa: come verificare la presenza

L'amianto, un materiale una volta popolare nell'industria dell'edilizia domestica, è stato recentemente collegato come una delle tante cause del cancro al polmone, il mesotelioma ed altre malattie respiratorie. Purtroppo, esistono ancora oggi molte strutture...
Ristrutturazione

Come bonificare un tetto in eternit

L'">eternit fa paura a qualunque persona e si rabbrividisce solamente sentendo pronunciare questa brutta parola: infatti, è ormai risaputo quanto esso sia veramente pericoloso per la salute dell'essere umano. Nonostante ciò, tale materiale è ancora...
Ristrutturazione

Come costruire una parete divisoria insonorizzante

Se state pensando di aggiungere un muro divisorio in casa, considerate la possibilità di una parete divisoria insonorizzata. Anche se un muro divisorio da solo non creerà una zona completamente insonorizzata, è possibile utilizzare semplici tecniche...
Economia Domestica

Vantaggi e svantaggi dell'isolamento delle pareti

I sistemi di isolamento delle pareti contribuiscono a mantenere le case più efficienti e confortevoli. Secondo alcune ricerche, tutte le case costruite dal 1920 in poi, è probabile che le pareti esterne siano state realizzate con un doppio strato di...
Ristrutturazione

Come riutilizzare i materiali di risulta

I materiali di risulta sono quelli che derivano dalla demolizione di edifici ed essi andrebbero conferiti in apposite discariche e non dispersi nell'ambiente, tanto più che possono contenere rottami pericolosi, quali l'amianto. Proprio per scongiurare...
Ristrutturazione

Come demolire una scala in cemento armato

La demolizione di una scala fatta di cemento armato è un lavoro che necessita davvero di una grande forza. Se la scala presenta dei bordi consistenti, fondazioni monolitiche, o strutture adiacenti che rendono difficile la demolizione, potrebbe essere...
Arredamento

Come Riconoscere E Scegliere I Mobili In Stile Vittoriano

Il stile vittoriano è cosi definito poiché nato all'epoca in cui regnava la Regina Vittoria, e si articola su mobili di legno lineari, di un colore tendenzialmente scuro ed in particolare con una finitura in radica pregiata come ad esempio di mogano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.