5 usi dell’acqua del condizionatore

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Con l'avvicinarsi della stagione calda, molti di voi utilizzeranno il condizionatore e allora qualcuno potrebbe chiedersi se esiste qualche modo per utilizzare l'acqua di scarico. L'acqua che residua dal condizionatore è un'acqua demineralizzata che si crea nel momento in cui si ha l'incontro tra l'aria calda dell'ambiente che si vuole rinfrescare, con il gas refrigerante presente nel condizionatore, passando dallo stato gassoso a quello liquido. Ma vediamo almeno 5 usi dell'acqua del condizionatore.

26

Per lavare l'automobile

Un modo molto semplice per usare l'acqua demineralizzata del condizionatore è quella di adoperarla per la vostra macchina. Potete metterla nella vaschetta dei tergicristalli o potete aggiungerla a quella del radiatore. Inoltre, potete usarla semplicemente per lavare la vostra automobile.

36

Per fare il sapone da bucato

Un altro modo originale di usare l'acqua del condizionatore è quello di farci il sapone per il bucato. Bastano 1 litro d'acqua demineralizzata e 3 cucchiai di sapone di marsiglia in scaglie, agitate più volte al giorno, per 2 o 3 giorni, fino a quando le scaglie di sapone non si sono sciolte del tutto. Il sapone così ottenuto, può essere usato come un normalissimo sapone da bucato liquido.

Continua la lettura
46

Per il vostro ferro da stiro

Molti di noi comprano l'acqua demineralizzata per il proprio ferro da stiro nei supermercati, quando invece basta raccogliere, in dei flaconi, quella prodotta dai nostri condizionatori e poi utilizzarla all'occorrenza. Il risparmio è assicurato, in quanto il vostro ferro da stiro utilizzerà acqua priva di calcare che ne allunga la vita e voi non spenderete soldi per acquistare acqua per il vostro ferro da stiro.

56

Per lavare i capelli

Un altro modo intelligente per utilizzare l'acqua del radiatore è quella di utilizzarla per farci lo shampoo. L'acqua demineralizzata, essendo povera di calcare renderà i vostri capelli, più morbidi e lucenti. Quindi, durante il periodo estivo raccogliete l'acqua del vostro condizionatore e nel momento in cui decidete di lavarvi i capelli, non dovrete far altro che metterla dentro una pentola e riscaldarla sino alla temperatura desiderata e poi usarla come una normale acqua.

66

Per innaffiare le piante grasse

Altro modo per utilizzare quest'acqua è quello di adoperarla per innaffiare alcune piante. Se è vero che le piante hanno bisogno di tanti nutrienti e pur vero che esistono alcuni tipi di piante che hanno esigenze molto più ridotte, come le piante grasse e quelle carnivore, per le quali l'acqua demineralizzata può essere usata tranquillamente. Per tutte le altre, consiglio di miscelarla con della normale acqua del rubinetto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come sanificare il condizionatore

Con l'avvicinarsi dell'estate uno dei problemi maggiori è fronteggiare il caldo torrido. C'è chi ricorre alla "fuga" verso il mare per trovare refrigerio. C'è chi si accontenta di un comune ventilatore, per smuovere l'aria e dare la sensazione di fresco....
Pulizia della Casa

Come pulire i filtri d'aria del condizionatore

La prima cosa da fare prima di riaccendere il vostro condizionatore è pulire ii filtro dell'aria. Questo passaggio è essenziale, per far sì che l'aria sia pulita nell'ambiente in cui vivete o lavorate. Nel filtro dell'aria, infatti, tendono ad accumularsi...
Pulizia della Casa

5 passaggi per igienizzare il condizionatore

I condizionatori di casa, se non vengono adeguatamente puliti, rischiano di diventare un vero e proprio covo di batteri e di polvere. Quando si acquista un condizionatore, non bisogna pensare che negli anni si pulirà da solo e non avrà bisogno di manutenzione...
Economia Domestica

Come usare un condizionatore d'aria portatile

Se si ha appena proceduto all'acquisto di un condizionatore portatile, prima di utilizzarlo è opportuno analizzarne a fondo le caratteristiche strutturali, in modo da comprendere come utilizzarlo correttamente, ed ottenere la refrigerazione desiderata....
Arredamento

Come scegliere un condizionatore

Prima di avviare l'installazione di un condizionatore all'interno del nostro appartamento, dobbiamo prendere in considerazione qualche aspetto fondamentale. Innanzitutto bisogna determinare quanto spazio abbiamo disponibile, in modo da scegliere l'impianto...
Economia Domestica

Condizionatori: 10 regole per consumare meno

Come vedremo nel corso di questa guida, accendere il condizionatore non significa necessariamente spendere molti soldi in bollette. Con un po' di diligenza e con una serie di piccoli accorgimenti, è infatti possibile risparmiare e al contempo godere...
Economia Domestica

Consigli per la manutenzione del condizionatore auto

L'automobile rappresenta il mezzo di trasporto estremamente utilizzato in tutto il territorio della Penisola Italiana e, infatti, ogni 1.000 residenti italiani, ci sono mediamente all'incirca 770 macchine in circolazione.Naturalmente, ciascuna vettura...
Economia Domestica

Come installare un condizionatore senza unità esterna

Il condizionatore rappresenta senza dubbio uno degli elettrodomestici più utilizzati al giorno d'oggi. Sono tantissime infatti ormai le persone che in casa ne possiedono almeno uno che riesca a dare refrigerio nei mesi estivi e che riesca a riscaldare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.