5 step per pulire e decalcificare la macchina del caffè

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La macchina del caffè è una comodità che ormai è entrata in tutte le nostre case, e che ci piace. Grazie alle nuove tecnologie e alle nuove macchine da caffè è davvero facile godersi un caffè come al bar a casa propria. Sia che sia a capsule che a cialde, in noleggio o di proprietà, mantenere la macchina in perfette condizioni ne garantisce un ottimo caffè. La pulizia è quindi necessaria ed è un operazione che va fatta quotidianamente. Il calcare corrode la macchina, e ne blocca il funzionamento fino a farla rompere. Ma c'è una soluzione, vediamo insieme come pulire e decalcificare attraverso 5 step la macchinetta del caffè.

26

Smontare i pezzi della macchina

Per prima cosa, quotidianamente, la macchina va smontata e va pulita la vaschetta di raccolta dell'acqua sporca; questo perché altrimenti i residui di caffè e la posa formano dei coaguli che possono trasformarsi in muffe. Poi va estratta la vaschetta dell'acqua e va eliminata quella in eccesso. Vanno smontati i filtri, e gli accessori da dove il caffè viene filtrato.

36

Lavare i pezzi e disinfettarli

Tutti i pezzi vanno immersi in acqua saponata e bicarbonato e vanno lavati accuratamente. Devono poi essere risciacquati facendo attenzione che non rimanga il sapone da nessuna parte. Se la vostra macchinetta possiede un filtro, esso va rimosso, ve ne accorgete perché di solito è bianco ed è incastrato tra la pompa dell'acqua e il fondo della vaschetta. Il filtro va lavato sotto l'acqua e vanno eliminati i residui che si formano sulla plastica che lo ricopre. Il filtro non va inserito in acqua e aceto.

Continua la lettura
46

Fate una soluzione di acqua e aceto bianco

La vaschetta che contiene l'acqua avrà sicuramente dei segni bianchi che indicheranno il calcare che si è depositato sulla plastica, questo non viene via con la spugna, ma c'è un modo molto semplice, una soluzione di acqua e aceto bianco. Riempite la vaschetta con l'acqua e inserite 1 bicchiere pieno di aceto. Lasciate la vaschetta tutta la notte con questo contenuto, in modo che l'aceto sciolga il calcare.

56

Decalcificate ogn pezzo della macchinetta

Il giorno dopo versate via l'acqua con l'aceto e lavate di nuovo la vaschetta con acqua e sapone. Aspettate che asciughi. Ripetete l'operazione immergendo tutti gli altri pezzi della macchina che presentano resti di calcare in una bacinella con la soluzione. Tranne il filtro dell'acqua, che si rovina. Lasciate in posa il tempo che serve. Se il filtro è da sostituire, perché scaduto, compratene uno nuovo, altrimenti tutto il procedimento sarà inutile.

66

Riassemblate la macchinetta del caffè

Quando tutti i pezzi saranno di nuovo puliti e non ci sarà più nessun segno di calcare, potete rimontarli. Ma fate attenzione perché il calcare si riformerà. Per evitarlo, usate acqua dalle bottiglie e non prendetela dal rubinetto di casa, e lavate quotidianamente la vaschetta dell'acqua. Inoltre se bevete poco caffè al giorno, non è necessario riempire la vaschetta fino all'orlo, ma potete riempirla fino al minimo e ripetere l'operazione quando serve. Sarà sicuramente più noioso, ma anche più igienico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come scegliere la macchina del caffè

Il caffè accompagna la nostra giornata sin dal suo inizio. Che si beva lungo, ristretto, amaro, macchiato, zuccherato, solubile, a casa o al bar rappresenta comunque un piccolo momento a cui nessuno si sente rinunciare, praticamente un diritto inalienabile...
Economia Domestica

Come decalcificare l'acqua

L'acqua è la bevanda più buona che esista al mondo, nulla la eguaglia, anche se apparentemente senza sapore ne colore, l'acqua è ciò che ci disseta più di ogni altra cosa. Ma spesso l'acqua scorre in posti piuttosto sporchi o pieni di calcare, che...
Economia Domestica

Consigli per decalcificare la caffettiera

Il calcare è uno degli elementi naturali, che si forma su qualsiasi superficie a contatto con l'acqua. La sostanza appare ben visibile quando si asciuga, creando non pochi problemi soprattutto dal punto di vista estetico se si parla di pentole, posate...
Economia Domestica

10 step utili per organizzare una cucina

La cucina costituisce uno di quegli ambienti domestici in cui spesso non solo si cucina, ma si lavora al PC, si fanno i compiti, si stira etc. Per questo motivo, la cucina andrà resa funzionale in ogni suo dettaglio, anche se il suo ruolo principale...
Economia Domestica

Come conservare il caffè

Come ben sappiamo, il caffè comincia a perdere la propria freschezza già da subito dopo la tostatura, perché subentrano tanti fattori come: l'aria, l'umidità, il calore e la luce. Perciò è consigliabile consumarlo nel più breve tempo possibile....
Economia Domestica

Macchina per la pasta: come scegliere la migliore

Stare tra i fornelli è una passione di molti uomini e di moltissime donne. Saper fare primi piatti, secondi, dessert, contorni e antipasti, è sicuramente una grande dote, ma fare la pasta fresca in casa, lo è ancora di più. Molti attrezzi, aiutano...
Economia Domestica

10 consigli per acquistare una macchina da cucire

Per acquistare una macchina da cucire, bisogna valutare bene molti fattori. La spesa potrebbe risultare affrettata e inoltre potremmo ritrovarci tra le mani un oggetto con scarsa qualità. Certo quelle che avevano le nonne in camera erano davvero bellissime,...
Economia Domestica

Le migliori miscele di caffè

Il caffè è una bevanda molto apprezzata in Italia, dove nel corso degli anni si è sviluppata una vera e propria arte per la sua preparazione. Tutti sanno che la qualità del caffè, e la differenza tra un buon caffè e un caffè mediocre, la fanno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.