5 modi per usare le bucce di cipolla

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando in cucina utilizzate degli ortaggi come ad esempio le cipolle, è importante sapere che le bucce si possono sfruttare in svariati modi come ad esempio per la cura della persona, per lenire le infiammazioni o anche per preparare brodi ed infusi. A tale proposito, ecco una lista con 5 modi per usare le bucce di cipolla.

26

Preparare un infuso per il mal di gola

Un primo e stupefacente modo per sfruttare le bucce di cipolle, consiste nel lavarle accuratamente e poi bollirle in acqua per almeno una decina di minuti. Il risultato consente di preparare un infuso, davvero prezioso per lenire le sofferenze del mal di gola. Ne basta infatti bere una tazza bollente prima di andare a letto, e il giorno dopo sentirsi molto meglio. La cipolla del resto come l'aglio, è considerato un antibiotico naturale con delle notevoli proprietà curative.

36

Bollire le cipolle per tingere i tessuti

Le bucce di cipolle se fatte bollire insieme a dei tessuti di cotone o lino, possono risultare incredibilmente valide per tingerli. Se infatti optate per una tinteggiatura di una canottiera dal bianco al beige vanno bene le bucce di cipolle bianche, mentre quelle rosse di Tropea sono indicate per ottenere delle tonalità sul rosa, ma anche dello stesso rosso se si lasciano in ammollo per molto più tempo.

Continua la lettura
46

Usare le bucce per preparare un brodo

Usare le bucce di cipolla per preparare un brodo, è un altro ottimo modo per beneficiare delle notevoli proprietà curative dell'ortaggio. Nello specifico se unite ad esempio un po' di carote, patate, sedano e prezzemolo si ottiene un gustosissimo brodino vegetale, ideale per tutta la famiglia e sopratutto per bambini e anziani in quanto la cipolla è un eccellente curativo delle vie urinarie.

56

Sfruttare le cipolle per tingere i capelli

Le bucce di cipolle come accennato in fase introduttiva della lista, si possono sfruttare anche per tingere i capelli specialmente quelli biondi. Applicare l'estratto che viene fatto bollire in acqua insieme ad un balsamo, significa ottenere una tintura che non ha nulla di chimico e tra l'altro stimola anche i follicoli favorendo e migliorando la ricrescita dei capelli.

66

Creare una lozione rinforzante per i capelli

Come accennato nel passo precedente di questa lista, le bucce di cipolla sono ideali per rinforzare i capelli. Oltre alla tintura infatti, se le fate bollire in acqua per circa una ventina di minuti e poi le aggregate ad uno shampoo di tipo neutro, rappresentano la soluzione ottimale per fortificarne le radici. Inoltre la creazione di questa lozione previene la caduta dei capelli specie nei periodi autunnali, o quando sono soggetti ad uno stress eccessivo sia esso di natura fisica che mentale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare aglio e cipolla

Avere in casa una buona scorta di aglio e cipolla è fondamentale per evitare di trovarsi sprovvisti di due degli ingredienti fondamentali proprio nel momento in cui ci si accinge a mettersi ai fornelli. L'aglio e la cipolla sono note piante bulbose che...
Economia Domestica

5 modi per riutilizzare l'olio da cucina usato

L'olio è, di sicuro, l'alimento che utilizziamo di più in cucina, presente in quasi tutte le ricette, sia dolci che salate. Un buon olio è, però, anche costoso ed è importante, per il risparmio delle spese domestiche, non sprecarlo. Ci sono vari...
Economia Domestica

5 modi per conservare le verdure per l'inverno

Le verdure vengono classificate come dei nutrienti essenziali dell'alimentazione. Esse sono una fonte di vitamine, minerali e sono ricche di antiossidanti. Queste non devono mai mancare a tavola per tante motivazione positive. Il vantaggio maggiore viene...
Economia Domestica

5 modi per usare un plaid di lana

In inverno, tra i vari materiali tirati fuori dall'armadio, c'è sicuramente un plaid di lana, ovvero un elemento indispensabile per scaldarci nel letto e non solo. I plaid di lana sono infatti molto soffici, e si possono sfruttare nel migliore dei...
Economia Domestica

5 modi per riciclare un vecchio reggiseno

Se state pensando di mettere ordine negli armadi e di disfarvi dei reggiseni lisi o non più indossati che giacciono dimenticati in fondo ai cassetti e che costituiscono ormai un inutile ingombro, sarete lieti di sapere che tale capo di lingerie si presta...
Economia Domestica

5 modi per insegnare ai bambini ad essere generosi

Essere generosi non è una vera e propria dote naturale di ciascun soggetto umano. Tuttavia, alcuni di essi manifestano una certa predisposizione verso questo stato di nobiltà d'animo. Ma il complesso degli elementi che determinano la personalità di...
Economia Domestica

5 modi per eliminare l'odore di broccoli e cavoli

Alcune tra le verdure più salutari sono sicuramente i broccoli e i cavoli, che forniscono al corpo moltissime vitamine e altrettanti minerali, oltre a un effetto benefico su tutto l'apparato digerente. Un'altra qualità è la presenza di antiossidanti,...
Economia Domestica

5 modi per servire il pandoro

Il pandoro è un dolce natalizio che non può mancare. Segna la tradizione, piace ai bambini, è un fine pasto buono e genuino e soprattutto lo si può servire e guarnire in mille modi diversi. Se quindi siete stufi di mangiare sempre il classico pandoro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.