5 modi per usare il té in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Da sempre il te, rimane una delle bevande più apprezzate al mondo, per la sua raffinatezza e per il suo gusto unico e delicato. Esistono in commercio davvero centinaia di tipologie di te, che vengono apprezzate e bevute in svariate occasioni. Molti non sanno però che il te, può anche essere utilizzato come ingrediente da sfruttare all'interno della propria abitazione per molte altre cose. Il te infatti viene usato per le faccende domestiche, per migliorare l'aspetto estetico e per molte altre faccende o situazioni. In questa lista vi indicheremo, 5 modi differenti per usare il té in casa.

26

Pavimenti

Molti non sanno che grazie alle sue proprietà incredibilmente disinfettanti e grazie
al suo profumo particolarmente invitante, il te viene spesso utilizzato per la pulizia e la lucidatura dei pavimenti in ceramica o in cotto. Potete infatti utilizzare le tipologie di te che preferite, per pulire tutti i pavimenti della vostra abitazione, mescolando naturalmente il te con dell'acqua calda.

36

Mobili

Per sfruttare le proprietà del te in casa, potete anche decidere di utilizzarlo per lucidare e nutrire i mobili in legno. Oltre a nutrire in profondità il legno, il te è neanche in grado di togliere tutte le macchie che spesso si formano a causa dell'umidità sul legno molto vecchio. Potete scegliere di utilizzare un classico te oppure optare per un te nero molto forte.

Continua la lettura
46

Specchi

In casa il te può anche essere sfruttato per le sue proprietà e per il suo profumo, per pulire ed eliminare la sporcizia presente su vetri e specchi. Potete inserire il te in un contenitore spray e spruzzarlo direttamente su uno specchio. Eliminate le tracce di te e di sporco utilizzando un panno antistatico e senza pelucchi ed otterrete una superficie lucente e pulita.

56

Macchie

Il te può anche essere utilizzato in casa come ingrediente di per rimuovere le macchie di unto e di olio causate da schizzi vari che possono fuoriuscire da padelle e pentole, durante la cottura di pesce, salse o durante la frittura di qualsiasi cibo. Potete infatti immergere una pezza all'interno di una tazza piena di te, per eliminare l'unto dalle superfici.

66

Cattivi odori

Per finire potete anche sfruttare le proprietà del te per eliminare tutti i cattivi odori presenti in casa. Se avete cucinato degli ingredienti puzzolenti come ad esempio del broccolo o del pesce fritto, potete eliminare questo forte odore fastidioso dalla vostra casa, facendo bollire in una pentola dell'acqua calda con dentro delle bustine di te di ogni tipo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

5 modi per riciclare un vecchio reggiseno

Se state pensando di mettere ordine negli armadi e di disfarvi dei reggiseni lisi o non più indossati che giacciono dimenticati in fondo ai cassetti e che costituiscono ormai un inutile ingombro, sarete lieti di sapere che tale capo di lingerie si presta...
Economia Domestica

5 modi per insegnare ai bambini ad essere generosi

Essere generosi non è una vera e propria dote naturale di ciascun soggetto umano. Tuttavia, alcuni di essi manifestano una certa predisposizione verso questo stato di nobiltà d'animo. Ma il complesso degli elementi che determinano la personalità di...
Economia Domestica

5 modi per eliminare l'odore di broccoli e cavoli

Alcune tra le verdure più salutari sono sicuramente i broccoli e i cavoli, che forniscono al corpo moltissime vitamine e altrettanti minerali, oltre a un effetto benefico su tutto l'apparato digerente. Un'altra qualità è la presenza di antiossidanti,...
Economia Domestica

5 modi per riutilizzare l'olio da cucina usato

L'olio è, di sicuro, l'alimento che utilizziamo di più in cucina, presente in quasi tutte le ricette, sia dolci che salate. Un buon olio è, però, anche costoso ed è importante, per il risparmio delle spese domestiche, non sprecarlo. Ci sono vari...
Economia Domestica

5 modi per servire il pandoro

Il pandoro è un dolce natalizio che non può mancare. Segna la tradizione, piace ai bambini, è un fine pasto buono e genuino e soprattutto lo si può servire e guarnire in mille modi diversi. Se quindi siete stufi di mangiare sempre il classico pandoro...
Economia Domestica

5 modi per l'arrivo della sposa in chiesa

Al giorno d'oggi sposarsi significa poter organizzare l'evento in modo personalizzato e soprattutto originale. Infatti, sempre più persone preferiscono noleggiare diversi mezzi di locomozione, e scelgono chiese ubicate in zone rurali, vicino al mare...
Economia Domestica

5 modi per riutilizzare le decorazioni e i fiori di una cerimonia

Per colpa del loro contenuto di pesticidi pesanti, alla maggior parte dei fiori delle cerimonie succede questo. Non si possono conservare in modo sicuro. Quindi che cosa dovrebbe farci una sposa? Un'opzione è quella di produrre fioriture stagionali organiche...
Economia Domestica

5 modi per non perdere le chiavi

Le chiavi, soprattutto quelle di casa, sono le più soggette a perdersi, e spesso ciò avviene all'interno dell'abitazione stessa, per cui bisogna inventarsi qualcosa che ci consente di non farci correre il rischio di non potervi rientrare. Ognuno in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.