5 modi per pulire i vetri senza detersivo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I vetri. L'invenzione più bella che potessero creare. Grazie a loro possiamo ammirare i paesaggi mentre siamo in viaggio, per disegnarci su quando si appannano, o semplicemente per ammirare il nostro giardino comodamente seduti sul divano! Tanto belli e tanto utili, ma molto delicati. Come ben sappiamo i vetri si sporcano in un lampo, sopratutto quando ci sono dei bambini in casa. Molti di noi cerchiamo sempre valide alternative al detersivo, cercando di limitare al minimo il contatto con gli agenti chimici.
Ecco di seguito 5 modi per pulire i vetri senza detersivo.

26

Acqua calda e panno di pelle

Uno dei segreti per pulire bene i vetri, è utilizzare l'acqua calda con un panno di pelle ben stretto. L'acqua calda agisce sullo sporco senza difficoltà eliminando ogni residui. Il panno di pelle, invece, permetterà di avere un vetro senza macchie e aloni.

36

Panno di microfibra

Un altro segreto per avere dei vetri brillanti, è quello di utilizzare il panno in microfibra. Ce ne sono molti in commercio e la scelta non è molto difficile. Bagnare per bene il panno sotto l'acqua, strizzarlo togliendo tutta l'acqua e passarlo direttamente sulla superficie da pulire. Ricordate che, se il vetro è molto sporco, è consigliato usare acqua calda.

Continua la lettura
46

Alcool e carta di giornale

L'alcool e la carta di giornale sono ottimi alleati per far uscire dei vetri brillanti. È il metodo più semplice e veloce che ci sia! Prendere un foglio di giornale, piegarlo in modo da farlo risultare comodo per la pulizia, spruzzare l'alcool direttamente sulla superficie da pulire, et voilà! Vetri brillanti in pochi secondi!

56

Acqua e aceto

L'aceto è un ottimo disinfettante, per utilizzare questo metodo servirà diluire un po' di aceto in mezzo litro d'acqua. Oltre a disinfettare, l'aceto, toglierà anche l'opacità che si crea con i prodotti chimici. È consigliato di metterli in flaconi spray, così da poterlo usare con più praticità. Munirsi di panno di cotone e cominciare a strofinare.
Per addolcire l'odore dell'aceto, è possibile aggiungere gocce di olio essenziale di lavanda, per una casa brillante e profumata.

66

Maizena o amido di mais

Ebbene sì, per pulire i vetri si può usare anche la maizena (o più comunemente chiamato amido di mais). Il trucco è semplice, basta avere un contenitore spray, mettere un cucchiaio di amido di mais e dell'acqua tiepida. Attenzione con la temperatura dell'acqua, non deve essere troppo calda altrimenti si trasforma in un impasto, e non sarà più utilizzabile per i vetri! Spruzzarlo sul panno e passarlo sul vetro, ed il gioco è fatto!
Ora che sapete come poter pulire i vetri senza detersivi, cosa aspettate? Prendete uno di questi consigli e andate a lucidare i vetri!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

5 modi per pulire l'argento

L'argento è un metallo versatile e bello, grazie alla sua lucentezza aggiunge un tocco di eleganza a piatti, posate, e gioielli. Pulire l'argento è facile, economico e veloce poiché non è necessario alcun attrezzo speciale. È infatti possibile pulirlo...
Economia Domestica

Come sbiancare le scarpe bianche con il detersivo in polvere

Se avete delle scarpe di colore bianco che si presentano particolarmente sporche e nerastre, non è il caso di disperarvi, poiché per sbiancarle esistono alcuni rimedi molto semplici come ad esempio quelli che prevedono l'uso di detersivo in polvere...
Economia Domestica

Come risparmiare sul detersivo della lavatrice

Un detergente è una miscela, di sostanze chimiche in polvere o liquide, che serve per rimuovere lo sporco da una superficie. Esso è stato utilizzato su vasta scala dopo la Seconda Guerra Mondiale. I primi detersivi hanno creato grossi problemi di inquinamento...
Economia Domestica

Come fare in casa un detergente per vetri

Pulire i vetri di casa può rivelarsi dispendioso sia dal punto di vista fisico che economico, in quanto, oltre a dover adoperarsi con tanto olio di gomito, o in caso a dover chiamare una persona o una ditta che svolga al posto nostro il lavoro, sul mercato...
Economia Domestica

Come pulire velocemente il Bimby

Il Bimby è un robot da cucina capace di svolgere la funzione di ben 12 elettrodomestici, velocizzando e semplificando di molto il lavoro passato in cucina. L'unico suo fastidio è quello di doverlo pulire ad ogni utilizzo, per non intaccare la sua integrità....
Economia Domestica

5 modi per riutilizzare l'olio da cucina usato

L'olio è, di sicuro, l'alimento che utilizziamo di più in cucina, presente in quasi tutte le ricette, sia dolci che salate. Un buon olio è, però, anche costoso ed è importante, per il risparmio delle spese domestiche, non sprecarlo. Ci sono vari...
Economia Domestica

Come pulire le porte in vetroresina

La vetroresina risulta un'ottima scelta per le porte e altri complementi d'arredo, perché è estremamente versatile, richiede una bassissima manutenzione e riesce ad ambientarsi alla perfezione in qualsiasi tipo di arredamento, sia moderno che in arte...
Economia Domestica

5 modi per usare il té in casa

Da sempre il te, rimane una delle bevande più apprezzate al mondo, per la sua raffinatezza e per il suo gusto unico e delicato. Esistono in commercio davvero centinaia di tipologie di te, che vengono apprezzate e bevute in svariate occasioni. Molti non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.