5 modi per eliminare definitivamente le macchie dal bucato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le macchie sul bucato sono uno dei problemi più duri da risolvere. Non importa quante precauzioni si adotteranno: la tovaglia, l'asciugamano e la maglietta si macchieranno irrimediabilmente. Inutile il risciacquo immediato, la macchia o peggio ancora l'alone resterà ben visibile. Esistono però 5 modi per eliminare definitivamente le macchie dal bucato. Si basano sull'utilizzo di sostanze naturali che fanno da coadiuvante al detersivo ed eliminano le macchie già al primo lavaggio.

26

Bicarbonato e limone

Il bicarbonato di sodio è una sostanza naturale che però può essere sintetizzata in laboratorio. Può essere utilizzato in vari modi, ma è essenziale nel rimuovere le macchie, soprattutto quelle difficili e incrostate, come quelle del vino, del sugo di pomodoro e del cioccolato. Non è necessario inumidire la parte da trattare, è sufficiente cospargerla con un sottile strato di bicarbonato e poi lasciar cadere qualche goccia di succo di limone appena spremuto. Le due sostanze innescheranno una reazione chimica. Si produrrà una schiuma effervescente che attaccherà lo sporco, disincrostando il tessuto.

36

Acqua e aceto

Molto spesso il problema non è la macchia ma l'alone e il conseguente cattivo odore, che rimangono nonostante i ripetuti lavaggi. Per risolvere definitivamente questo problema si può creare una soluzione in parti uguali di acqua e aceto bianco. Versare una parte di questa soluzione sulla zona interessata per qualche ora e poi procedere al lavaggio utilizzando il detersivo abituale e due cucchiai di bicarbonato di sodio.

Continua la lettura
46

Soda e acqua

Si tratta di una pratica molto antica. In passato la soda era ottenuta dal trattamento della cenere ottenuta dalla combustione della legna. Oggi è prodotta in maniera chimica ed è possibile acquistarla nei supermercati. In purezza ha un alto fattore corrosivo, ecco perché ne basta pochissimo per ottenere un ottimo risultato, naturalmente per rimuovere le macchie dai tessuti è necessario diluirla con dell'acqua. L'impasto ottenuto va strofinato delicatamente sulla parte interessata per alcuni minuti. Grazie a questa soluzione è possibile eliminare le macchie grasse ed enzimatiche come quelle prodotte da uova e cioccolata.

56

Acqua ossigenata e cremor tartaro

Spesso le macchie sono ostinate e rimuoverle è veramente difficile. È il caso del sangue e dell'erba. Non importa quanti lavaggi si faranno la macchia resterà ben visibile sul capo. Le tracce ematiche possono essere rimosse creando un impasto di cremor tartaro e acqua ossigenata. La macchia deve essere completamente ricoperta dall'impasto. Sono necessarie almeno due ore prima di poter procedere al lavaggio.

66

Latte e aceto

Le macchie più diffuse sono quelle dai grembiulini scolastici, che restano macchiati a vita da pennarelli e penne. Un normale detersivo non è sufficiente, se prima non si tratta la zona interessata dalla macchia. Se si uniscono aceto e latte si ottiene una soluzione neutra capace di ammorbidire le fibre e rimuovere il colore da esse. La soluzione deve restare a contatto con il tessuto per almeno due ore, poi senza risciacquare si può lavare il capo in lavatrice.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come fare il bucato

In questa guida vi daremo indicazioni e consigli su come fare il bucato. Magliette scolorite, capi ristretti, biancheria ingrigita e magari anche tinta sono il risultato del vostro bucato? Spesso capita gli uomini che vivono soli, oppure alla sposine...
Economia Domestica

5 consigli per per stendere il bucato in casa

Può capitare che in una sola giornata vengano fatte una o più lavatrici e può capitare al contempo, soprattutto con la fredda stagione, che giungano dei temporali improvvisi da compromettere una buona riuscita del bucato (soprattutto se stesso in uno...
Economia Domestica

5 consigli per risparmiare energia quando fai il bucato

Fare il bucato in lavatrice specie se la tua famiglia è molto numerosa, significa consumare tantissima energia elettrica nell'arco di un mese, il che si ripercuote non poco sui costi della bolletta energetica. Per minimizzare i consumi, ci sono tuttavia...
Economia Domestica

Consigli e alternative per un bucato ecologico

Bisogna pensare tutto quel che si fa in visione ecologica. L'ambiente in cui viviamo ormai è altamente saturo di inquinamento, di conseguenza vanno presi provvedimenti importanti per cercare di attenuare il forte inquinamento che ormai sta devastando...
Pulizia della Casa

Come imparare a suddividere bene la biancheria per tipologia di lavaggio

Il vero problema, quando si lava la biancheria, è l'effetto "alone". Bisogna imparare che, se mescoliamo capi di colore diverso, il colore dell'uno finisce sull'altro, e i più chiari possono venire compromessi. Impariamo come fare per evitarlo.Ugualmente,...
Pulizia della Casa

Come usare il bicarbonato per lavare i vestiti

Il bicarbonato di sodio, utilizzato per svariati motivi in diversi ambiti, si può usare efficacemente pure per lavare i vestiti. L' acido di sodio noto come bicarbonato, rappresenta un ottimo rimedio casalingo per eliminare dagli indumenti sia le macchie...
Pulizia della Casa

10 modi di utilizzare l'aceto per il bucato

Le alternative naturali ai prodotti inquinanti si trovano spesso nelle sostanze più semplici e note. L'aceto è di fatto uno fra queste, potendo sostituirsi a molti prodotti chimici nel vasto ambito delle pulizie domestiche. Con questa guida in particolare...
Pulizia della Casa

Come fare il bucato dei bambini

I capi di abbigliamento quando vengono lavati, devono ricevere la giusta accortezza per evitare che si rovinino, nel caso in cui questi riguardano essere quelli dei bambini, ci vuole un occhio in più di riguardo visto che potrebbero causare sia allergie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.