5 metodi naturali per pulire l'avorio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'avorio è uno dei materiali naturali più pregiati e ormai introvabile (fortunatamente), poiché da un po' di anni, si è deciso di combattere incisivamente i bracconieri che per recuperarlo dalle zanne di elefanti e rinoceronti, ne uccidevano tantissimi, mettendoli a rischio d'estinzione. Se tuttavia abbiamo degli oggetti realizzati in passato, possiamo conservarli correttamente e pulirli, seguendo delle linee guida ben precise. A tale proposito ecco una lista, in cui sono elencati 5 metodi naturali per pulire l'avorio.

26

Con l'aceto di mele

L'aceto di mele è sicuramente uno dei prodotti naturali migliori per pulire l'avorio, poiché tende a sgrassarlo, senza rovinare la patina, ed è quindi preferibile rispetto a quello di vino. L'applicazione avviene con dell'ovatta, lasciandolo in posa per una decina di minuti, dopodichè con la stessa si asporta e poi si risciacqua con acqua fredda, asciugandolo poi in un panno pulito ed ottenendolo di nuovo lucido e con il suo tipico colore giallo-biancastro.

36

Con l'amido di mais

L'amido di mais è ideale per la pulizia dell'avorio, poiché svolge una leggere azione abrasiva sulla sua superficie che apparentemente è liscia, ma se la osserviamo attentamente con una lente d'ingrandimento, è ricoperta da una naturale retina. Dopo averlo leggermente fatto diventare cremoso con l'aggiunta di acqua, si strofina sull'oggetto in avorio con il palmo della mano e i polpastrelli delle dita. Un risciacquo finale e l'asciugatura in un panno di lana, completano la corretta operazione di pulizia.

Continua la lettura
46

Con l'olio d'oliva

L'avorio se si presenta soltanto sporco superficialmente, è possibile rimuoverlo in modo naturale e senza creare danni strutturali. Il segreto è di utilizzare dell'olio d'oliva, che si può applicare a pennello, dopodichè si lascia in posa per almeno un'ora, ovvero il tempo necessario per farlo ammorbidire. A questo punto con un risciacquo totale, si ripulisce la superficie, e poi per ottimizzare il lavoro di pulizia si strofina con un panno di lana che lo rende lucido.

56

Con il bicarbonato di sodio

Un altro prodotto naturale di facile reperibilità che ci consente di pulire l'avorio senza danneggiarlo, è il bicarbonato di sodio ideale perché svolge una leggera azione abrasiva, mentre per sciogliere lo sporco ostile, si possono aggiungere delle gocce di limone e dell'acqua. A lavoro ultimato, si sciacqua sotto al rubinetto, e si asciuga in modo accurato prima con un panno e poi con il phon tiepido o eventualmente con segatura di bosso.

66

Con la crusca

La crusca è una sostanza che oltre a svolgere un'azione abrasiva per la sua porosità, consente se applicata a caldo, di pulire a fondo le sporco più ostinato. Facendo quindi bollire un sacchetto di crusca in una pentola, si attende poi che si raffreddi e quando la temperatura diventa tiepida, si immerge l'avorio e si pulisce specie negli interstizi con uno spazzolino da denti. Il calore del phon o quello dei raggi solari, servono poi a renderlo perfettamente asciutto, lucido e pronto da riporlo pulito nella bacheca.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come mantenere al meglio l'avorio

L'avorio è un pregiatissimo materiale animale che viene ricavato dalle zanne degli elefanti. Proprio per questo motivo, oggi non è più possibile proporre sul mercato l'avorio perché è diventato illegale. Tuttavia, tutti coloro che per un motivo o...
Arredamento

Come arredare casa con l'avorio

Arredare la propria casa costituisce un momento fondamentale in cui è possibile esprimere la propria creatività, il proprio gusto e attitudine a dare a tutti gli ambiente un tocco personale, in modo che possa riflettere la personalità di chi li abita....
Economia Domestica

Come apparecchiare la tavola in stile inglese

Come vedremo di seguito, apparecchiare la tavola adottando uno stile fantasioso e originale come quello inglese è semplice ed economico, è sufficiente adottare i colori giusti e gli accessori capaci di stupire i nostri ospiti, senza particolari difficoltà....
Ristrutturazione

Come costruire un tramezzo in cartongesso

Hai bisogno di una camera da letto, bagno in camera o ufficio domestico extra? L'opzione più facile ed economica per risolvere il problema sta nel costruire un tramezzo in cartongesso. Un tramezzo in cartongesso a muro comprende un telaio di legno o...
Arredamento

Shabby chic: 5 trucchi per trasformare la casa

Lo stile shabby chic è una linea che prevede arredi e accessori decisamente trasandati, ma romantici e pratici. Se amate questo particolare stile, potrete utilizzarlo per il vostro appartamento. Naturalmente, la scelta più veloce e facile risulta essere...
Economia Domestica

5 consigli per abbinare dei complementi vintage

A tutti gli arredatori ed i collezionisti di ogni tempo, agli architetti ed ai designers, sappiate che piacciono i complementi vintage. Giradischi, lumi, portacandele o tappeti. Tutto ciò che proviene dal passato e non è considerato antiquariato può...
Arredamento

Come scegliere ed accostare i piatti in stile rustico

I piatti sono uno degli elementi fondamentali per imbandire una tavola che si rispetti, in perfetta armonia con lo stile della nostra casa, per cui dovremo sceglierli con molta attenzione. Lo stile di un piatto è determinato dalla forma, dalla decorazione...
Arredamento

Come arredare la cucina in stile inglese

La cucina rappresenta l'anima della casa, poiché al suo interno si trascorre molto tempo durante la giornata per preparare i pasti da condividere con tutta la famiglia. L'arredamento di questa stanza risulta quindi estremamente importante, poiché ci...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.