5 idee per non sprecare la birra avanzata

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se amiamo la birra chiara o scura, e ci piace berla per accompagnare i nostri pasti oppure degli stuzzichini, è importante sapere che quella avanzata non va necessariamente versata nel lavandino; infatti, sono molteplici gli usi che se ne possono fare e alcuni davvero utili e funzionale, ma talvolta bizzarri con dei risvolti stupefacenti. A tale proposito, ecco una lista con 5 idee per non sprecare la birra avanzata.

26

Aggiungere la birra nell'impasto

Aggiungere la birra nell'impasto è un'ottima idea; infatti, essendo ricca di lievito aiuta a farlo crescere, e nel contempo si rivela preziosa per preparare ad esempio delle pastelle di fiori di zucca. In questo caso, la birra tende a gonfiare la farina liquida, e a farle assumere una forma sottile e un aspetto croccante che le rende ancora più appetitose.

36

Usare la birra come detergente

La birra si può usare anche come detergente ed in particolare per pulire i mobili; infatti, quella chiara va benissimo per il legno tipo frassino o ramino (beige), mentre la rossa per le tonalità più scure come ad esempio il marrone. Applicandola su queste superfici con un panno bianco, si ottiene un'ottima azione sgrassante che rimuove eventuali macchie, e nel contempo dona lucentezza alla struttura lignea.

Continua la lettura
46

Utilizzare la birra per lavare i capelli

Anche come shampoo la birra si può utilizzare senza alcun problema; infatti, può ritornare utile per chi intende avere una chioma lucida e setosa. L'applicazione va fatta dopo un regolare lavaggio e lasciandola in posa per alcuni minuti, dopodiché si provvede ad un risciacquo e all'asciugatura. La birra tra l'altro sui capelli, svolge anche un'azione fortificante e ricostituente specie se molto fragili o sottili.

56

Innaffiare le piante

In fase introduttiva, abbiamo detto che la birra svolge anche un'azione bizzarra sotto certi aspetti; infatti, è adatta per innaffiare le piante rendendo la fioritura rigogliosa, ma la cosa strana è che riesce a cambiare il colore dei fiori, il che significa ottenerne alcuni davvero unici e da fare invidia. La reazione dell'acido che si trova nel suo interno, agisce infatti come un catalizzatore che provoca questo effetto davvero unico e particolare.

66

Fare un pediluvio

Se in estate la sera abbiamo i piedi stanchi ed accaldati, non c'è niente di meglio che prendere dal frigo la birra avanzata, e sfruttarla per fare un rilassante e benefico pediluvio. Lasciando infatti i piedi in ammollo, alla fine si ottengono puliti, lisci e setosi. Tra l'altro in presenza di piccole piaghe è anche un ottimo disinfettante, così come ideale per ammorbidire calli e duroni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come riutilizzare la polenta avanzata

Quando cuciniamo la polenta molto spesso capita che ne rimanga un bel po', e magari anche in quantità esagerata. Per fortuna è un cibo che offre svariate alternative per riutilizzarla in tavola anche il giorno dopo, per cui in questa guida vediamo...
Economia Domestica

Consigli per organizzare il frigorifero e sprecare meno

Organizzare in modo corretto il cibo che conserviamo nel frigorifero è sicuramente il modo migliore per avere sempre ingredienti freschi, evitare di sprecare cibo ed energia (meglio prevenire l'aumento delle spese!). In questa guida vedremo i consigli...
Economia Domestica

Come usare la birra in cucina

La birra è una delle bevande alcoliche preferite a livello mondiale, in particolare per accompagnare i cibi. Le origini della birra sono antichissime, si parla addirittura di 7000 anni fa, nella zona che adesso ospita l'Iran. Più recentemente, i centri...
Economia Domestica

5 consigli per non sprecare il cibo

Il cibo, questa fonte alimentare necessaria per la sopravvivenza, va accuratamente consumato senza sprecarlo, poiché il gesto rappresenterebbe una sorta di oltraggio verso quelle persone che purtroppo patiscono la fame, e che nel mondo sono tantissime....
Economia Domestica

Come riciclare le lattine della birra

Cominciamo col dire che la birra in lattina è stata prodotta negli anni Trenta da un'azienda statunitense. Tuttavia, per una questione di necessità, in quanto le lattine dovevano viaggiare per lunghi percorsi, si è pensato di sostituirla, in parte,...
Economia Domestica

Pasta avanzata: 10 ricette

La pasta è uno dei cibi più veloci e versatili che si possano cucinare, è anche economica e golosa. Proprio per queste sue caratteristiche capita spesso di farne troppa: si è stanchi o di fretta e la si butta nell'acqua bollente senza preoccuparsi...
Economia Domestica

Idee per regali di Natale fatti a mano

Con l'avvicinarsi del Natale, nasce la preoccupazione di cosa regalare ai propri amici e familiari. La tecnica del fai da te va molto di moda ultimamente! Con essa è possibile realizzare vere e proprie opere d'arte con le proprie mani. Conserve, biscotti,...
Economia Domestica

5 idee per un matrimonio alternativo

Il matrimonio è il giorno più importante della vita per la maggior parte delle persone, per questo è necessario che sia perfetto tale da poter rimanere un ricordo indelebile. Alcune volte ci sembra di guardare matrimoni tutti uguali, insomma non è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.