5 errori da evitare nello stirare i pantaloni

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Stirare è sicuramente una delle attività domestiche più fastidiose, e per questo meno amate specie in estate quando fa molto caldo, e si unisce anche la temperatura elevata di un ferro da stiro a vapore. Il problema viene accentuato quando si tratta di stirare capi delicati, sia dal punto di vista strutturale che per le pieghe che riportano, come nel caso dei pantaloni. In riferimento a ciò, nei passi successivi troviamo quindi una guida, in cui ci sono 5 errori da evitare nello stirare i pantaloni.

25

Occorrente

  • Acqua distillata
  • Spruzzino
  • Ferro a vapore
  • Panno di cotone
35

1) I pantaloni specie se di stoffa delicata vanno stirati in modo adeguato, per evitare che possano perdere la loro naturale lucentezza o colore. Per questo motivo non bisogna stirarli troppo asciutti, quindi in tal caso, possiamo optate sia per eseguire l'operazione quando sono ancora umidi, oppure provvedere a questa condizione con un spruzzino, e nebulizzando sulla superficie dell'acqua.
2) Un altro errore da evitare nello stirare i pantaloni, è di utilizzare un ferro con una temperatura non adeguata; infatti, ci sono alcuni capi che nell'etichetta interna, riportano oltre al sistema di lavaggio anche la temperatura da utilizzare per la stiratura. Quella consigliata dalla fabbrica, conviene quindi impostarla sul nostro ferro da stiro.

45

3) Per salvaguardare la qualità di un pantalone specie se fa parte di un completo, è importante evitare di usare sia nel ferro da stiro che nebulizzandola dell'acqua di rubinetto, in quanto contiene del calcare che rischia di far apparire antiestetiche striature biancastre, e nel ferro stesso comporta problemi alla resistenza. Utilizzare dell'acqua distillata in entrambi i casi, si rivela quindi l'opzione migliore.
4) I pantaloni specie quelli classici, vanno stirati rispettando le naturali righe sulla parte frontale oppure gli orli in quella bassa, quindi bisogna evitare di utilizzare un asse da stiro in cui la superficie non è perfettamente piana, oppure il tessuto coprente si presenta con grinze o buchi. In questa condizione il pantalone non viene stirato in modo adeguato, specie se si tratta di un abito da cerimonia o di un tait.

Continua la lettura
55

5) Alcuni tipi di stoffe come ad esempio il raso o il velluto, richiedono degli accorgimenti particolari rispetto ad altri; infatti, se si tratta di un pantalone rifinito con questi tessuti, occorre interporre tra di esso ed il ferro da stiro un panno di cotone, in modo da non intaccare la trama, e quindi evitare che il lucido diventi opaco e viceversa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

5 errori da evitare nello stirare le giacche

Se abbiamo una giacca sia singola che facente parte di un completo, per stirarla in modo corretto, bisogna seguire delle linee guida ben precise, per evitare di commettere errori che potrebbero risultare irrimediabili. A tale proposito ecco un lista,...
Economia Domestica

5 errori da evitare nello stirare le camicie

Quando dobbiamo stirare dei capi delicati come ad esempio delle camicie, è importante rispettare alcune regole per evitare di danneggiare il tessuto con cui sono realizzate, e soprattutto di ottenerle perfettamente lisce e senza antiestetiche grinze....
Economia Domestica

5 errori da evitare nello stirare le t-shirts

Avete finalmente acquistato la maglia che vi piace tanto e desiderate mantenerla nuova e perfetta per più tempo possibile? Bene, allora vedremo quali sono le condizioni ideali da rispettare perché questo possa essere possibile. Il lavaggio, l'asciugatura...
Economia Domestica

Come stirare i pantaloni con la riga

I vestiti da uomo specie quelli classici esigono una stiratura adeguata per non sfigurare; infatti, nella maggior parte dei casi, presentano una riga centrale che dopo il lavaggio va accuratamente ripristinata adottando dei metodi pratici e funzionali....
Economia Domestica

Come stirare un pantalone a zampa

Per apparire sempre ordinati e ben curati, è sempre necessario indossare dei capi ben stirati. Ogni indumento deve essere perfettamente liscio, privo di pieghe e perfetto per essere indossato senza alcun problema. Tra i vari indumenti da stirare, esistono...
Economia Domestica

Consigli per non stirare

Stirare è una delle attività domestiche non particolarmente apprezzata dalle donne, specie quando arriva la bella stagione e di conseguenza il caldo afoso dell'estate, il numero di chi ama stirare scende vertiginosamente. In questa breve guida illustrerò...
Economia Domestica

5 segreti per non stirare il bucato

Per molte casalinghe, stirare il bucato a volte diventa una vera e propria ossessione, specie se si tratta di capi delicati come ad esempio camicie e pantaloni, oppure di lenzuola grandi e pesanti. Tuttavia è importante sapere che per risparmiare tempo...
Economia Domestica

Come stirare senza fatica

Il bucato quotidiano ed i panni da stirare, sono l'incubo di molte casalinghe che cercano e sperano, di poter stirare il meno possibile, evitando molte ore in piedi con il ferro da stiro come compagno. Diciamo che, oltre alle poche fortunate che amano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.