5 dritte per pulire i paralumi in stoffa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I paralumi sono delle coperture che vengono impiegate nelle lampade e nei lampadari con il compito di impedire la diffusione diretta della luce, filtrandola e permettendo un'illuminazione migliore. Affinché possano svolgere la loro funzione nel modo corretto è necessario mantenerli sempre puliti, ma mentre quelli in plastica o in vetro possono essere lavati direttamente con acqua e detersivo o sapone neutro, per quanto riguarda quelli in stoffa il discorso è un po' diverso: questa tipologia di paralume, infatti, oltre a sporcarsi con la polvere e con l'usura, col tempo può andare incontro a ingiallimento e alla comparsa di macchie. Per far fronte a questo problema è necessario provvedere alla loro pulizia in modo costante e adeguato. Ecco, dunque, che attraverso i passi seguenti ci occuperemo di darvi 5 dritte per pulire al meglio i paralumi in stoffa.

26

Rimuovere la polvere

Prima di procedere con le operazioni di pulizia ricordatevi che è fondamentale smontare il paralume dalla lampada: questo consentirà di poter effettuare i vari passaggi in modo semplice ed efficace. Il primo passaggio consiste nell'eliminare tutta la polvere presente sulla sua superficie, sia quella interna che l'esterna. Per svolgere questa operazione è sufficiente utilizzare un panno asciutto in microfibra, che dovrà essere passato accuratamente su tutto il paralume.

36

Pulire col limone e sale

Il limone è conosciuto da sempre per le sue proprietà sbiancanti: viene impiegato sia per trattamenti estetici che per la pulizia dei tessuti. In questo caso dovrete preparare una soluzione mescolando il succo di un limone intero e un cucchiaio di sale, quindi, utilizzando una spugnetta andate ad agire direttamente sulle macchie presenti sul paralume. Basterà strofinare energicamente per far sparire l'ingiallimento.

Continua la lettura
46

Smacchiare col bicarbonato

Anche il bicarbonato si rivela essere un ottimo alleato contro le macchie. In questo caso bisognerà preparare una soluzione utilizzando tre cucchiai di bicarbonato e mezzo bicchiere d'acqua. Questo preparato andrà messo direttamente sulla superficie da smacchiare, sulla quale dovrà essere lasciato agire per circa 20 ore. Trascorso questo tempo, basterà spazzolare il paralume per togliere la polvere di bicarbonato e pulirlo con un panno umido.

56

Sbiancare con l'aceto di mele

L'aceto di mele è un ottimo prodotto naturale dalle proprietà sbiancanti, che può essere adoperato per rimuovere in modo efficace le macchie gialle dai paralumi. Per utilizzarlo non bisogna creare una soluzione, ma va utilizzato allo stato puro: basterà imbevere una spugnetta e strofinare le macchie, lasciando agire il prodotto per circa due ore, per poi sciacquare la superficie con un panno umido di sola acqua.

66

Pulire costantemente

Infine, è importante ricordare che il metodo migliore per avere dei paralumi sempre splendenti consiste semplicemente nell'eseguire le operazioni di pulizia in modo regolare, così da evitare che la polvere e il tempo facciano ingiallire la superficie, rendendo più complesse le procedure di sbiancamento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

5 dritte per tenere la casa sempre pulita

Tenere la casa sempre pulita non è facile, specie se la famiglia è numerosa e ci sono bambini e animali domestici. Per evitare di fare delle pulizie radicali ogni volta, è quindi opportuno attenersi ad alcune regole ben precise che servono a massimizzare...
Economia Domestica

5 dritte per tenere in ordine la cantina

In ogni abitazione la cantina è sempre il luogo in cui vengono conservate tutte le cose che si utilizzano di meno in casa. All'interno di una cantina si trovano spesso gli oggetti più strani e nella maggior parte dei casi, si accumulano troppe cose...
Economia Domestica

Come realizzare dei copri tappo in stoffa

Possiamo scegliere di portare un po' di colore e vivacità nella cucina realizzando allegri copri tappi personalizzati. Nella creazione di questi originali lavoretti del fai da te è possibile affidarsi alle tecniche ed ai materiali più svariati, seguendo...
Economia Domestica

10 dritte per organizzare una festa di Carnevale

Con l'arrivo di Febbraio si avvicina la festa più pazzerella dell'anno: il Carnevale. Sebbene si tratti di un periodo importante per i religiosi, il Carnevale racchiude anche un lato più "profano". Le celebrazioni sono caratterizzate da feste ricche...
Economia Domestica

5 dritte per usare al meglio un termometro da cucina

Molti sono gli utensili da cucina che vengono utilizzati non solo per cuocere gli alimenti, ma anche per crearne alcuni di vario tipo come ad esempio dolci, primi piatti o secondi deliziosi. Tra i vari attrezzi da poter utilizzare all'interno della propria...
Economia Domestica

5 dritte per tenere in ordine l'armadio

Il disordine nell'armadio non è solo una questione estetica. Un armadio in disordine rallenta le nostre azioni quando ci accingiamo a vestirci. Spesso scombussola i nostri piani perché non ci permette di trovare, in fretta o per niente, il capo che...
Economia Domestica

Come pulire l'argento con la cenere

Eccoci qui, a proporre a tutte le donne e non solo, che amano pulire casa e tutti gli elementi che la costituiscono, come pulire l'argento con l'aiuto di un elemento del tutto diverso dai classici prodotti utilizzati: ovvero, la cenere. Chi di noi non...
Economia Domestica

Come pulire i sandali in sughero

I sandali in sughero, sono indubbiamente molto comodi nel periodo estivo, in quanto questo tipo di materiale è molto leggero e pratico ma, il plantare purtroppo è soggetto a sporcarsi maggiormente rispetto alla parte in pelle o in cuoio. Per pulire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.