5 cose da sapere prima di installare una scala

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se avete appena realizzato un soppalco o intendete semplicemente raggiungere il piano superiore dell'appartamento, dovete ovviamente installare una scala. L'operazione non è difficile, quindi non richiede necessariamente l'intervento di un tecnico specializzato, bensì un minimo di praticità nel bricolage ed il rispetto di alcune regole che interessano principalmente la sicurezza. A tale proposito, ecco una lista con 5 cose da sapere prima di installare una scala.

26

Controllare l'altezza totale

Prima di procedere alla progettazione della scala e al relativo acquisto di materiali per realizzarla (legno o ferro), è necessario controllare l'altezza totale tra il pavimento e la sommità del piano superiore o del soppalco. Questa precauzione serve a stabilire con estrema precisione di quanti scalini si compone la struttura, e soprattutto per avere la certezza che ognuno sia equidistante con gli altri.

36

Verificare se gli ancoraggi sono sicuri

Prima di installare una scala, è importante verificare se gli ancoraggi sono in grado di garantire la massima sicurezza. Se infatti la struttura è piuttosto alta è importante ancorarla almeno su di un lato ad una parete, ed anche in corrispondenza delle due basi (superiore ed inferiore). In questo caso dei fischer abbastanza lunghi e larghi o meglio ancora delle staffe in ferro fissate nel muro con del cemento, servono ad ottimizzare il risultato.

Continua la lettura
46

Calcolare il peso totale della scala

Un'altra cosa da sapere prima di procedere con la progettazione e l'installazione di una scala, consiste nel calcolarne il peso totale. Questa precauzione infatti è molto importante, poiché se si tratta di utilizzare del ferro anzichè del legno, la massa risulterà decisamente maggiore dal punto di vista del peso. Una volta calcolato ciò, il consiglio è di apporre sul pavimento ed in corrispondenza del punto di appoggio del dorsale centrale della struttura una piastra di ferro di almeno 1,5 cm. Di spessore, allo scopo di evitare un sovraccarico in un solo punto del pavimento stesso.

56

Pensare al tipo di finitura degli scalini

Un'altra cosa da sapere in anticipo consiste nel pensare al tipo di finitura degli scalini. Per questo motivo indipendentemente dalla natura del materiale utilizzato per costruire la scala (legno o ferro), bisogna calcolare il peso ulteriore di quello che serve per ricoprirli. Fin quando si tratta di legno il problema non sussiste, ma tuttavia potrebbe invece rivelarsi eccessivo se la finitura che avete scelto prevede l'uso di marmo o altri laterizi piuttosto pesanti.

66

Stabilire la tonalità del colore della scala

Stabilire in anticipo la tonalità di colore con cui rifinire la scala dopo averla installata è una buona precauzione, poiché fin quando si tratta di procedere con l'uso di un pennello il problema non sussiste, mentre per la tinteggiatura della struttura portante e dei relativi scalini con un compressore il lavoro va eseguito prima di procedere all'installazione. Tale accortezza serve ovviamente ad evitare che si possano imbrattare mobili e pareti, e soprattutto nebulizzare nell'ambiente sostanze tossiche.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come riciclare una vecchia scala

Possedere una scala in casa, di legno o di alluminio, è di grande utilità e comodità. In un attimo, ce ne potremo servire per raggiungere le zone alte e poco accessibili del nostro appartamento. Ad esempio, per cambiare una lampadina fulminata del...
Ristrutturazione

Come progettare una scala per interni

La scala rappresenta una delle parti più importanti e di valore di una casa. Infatti una bella scala, posizionata in un punto importante della casa, come l'ingresso, può donare un'aspetto più o meno importante e di maggior valore alla propria abitazione....
Ristrutturazione

Come demolire una scala in cemento armato

La demolizione di una scala fatta di cemento armato è un lavoro che necessita davvero di una grande forza. Se la scala presenta dei bordi consistenti, fondazioni monolitiche, o strutture adiacenti che rendono difficile la demolizione, potrebbe essere...
Ristrutturazione

Come trasformare una scala in una libreria fai da te

Come vedremo insieme nei pochi passi di questo tutorial, con un minimo di dimestichezza manuale è possibile realizzare degli oggetti fai da te davvero eleganti e originali, utilizzando spesso una base apparentemente banale come una scala, senza dunque...
Ristrutturazione

Come montare una scala in legno

Le scale sono reperibili in commercio in materiali e stili differenti; queste possono essere realizzate in acciaio, in metallo, in ferro oppure in legno. Esistono scale piccole da due gradini oppure quelle a tre grandini o la scala classica a sei gradini....
Ristrutturazione

Restaurare una scala di marmo antica

Una scala di marmo antica può essere il vero punto di forza di un bell'appartamento d'epoca o di una villa importante. Una scala antica, infatti, possiede in sé il fascino della sua lunga storia ed il suo aspetto maestoso e nobile rende elegante, raffinato...
Ristrutturazione

Come realizzare una scala a sbalzo

Uno dei componenti principali all'interno di una proprietà, che spesso viene trascurato, ma quando somministrato con attenzione può trasformare anche una casa standard è la scala.Con possibilità di progettazioni illimitate e scelte di materiali, la...
Ristrutturazione

Come montare una scala in acciaio

Se la vostra casa dispone di un soffitto abbastanza alto, allora potreste anche pensare di realizzare un soppalco, sfruttando così lo spazio in altezza. Naturalmente oltre a creare il soppalco dovremo anche allestire una scala. Ciò comporterebbe una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.